Che ne sarà di noi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il singolo di Jesto, vedi Che ne sarà di noi (singolo).
Che ne sarà di noi
Titolo originale Che ne sarà di noi
Paese di produzione Italia
Anno 2004
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, commedia
Regia Giovanni Veronesi
Soggetto Enrico Caria, Andrea Garello, Silvio Muccino
Sceneggiatura Silvio Muccino, Giovanni Veronesi
Produttore Aurelio De Laurentiis
Fotografia Fabio Zamarion
Montaggio Claudio Di Mauro
Musiche Andrea Guerra
Interpreti e personaggi
Premi

Che ne sarà di noi è un film commedia del 2004 diretto da Giovanni Veronesi. Gli interpreti principali sono Silvio Muccino, Violante Placido ed Elio Germano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Matteo, Paolo e Manuel sono tre diciannovenni che hanno appena terminato il liceo, e ognuno è in preda ai suoi problemi: Matteo ha una burrascosa relazione con Carmen, una ragazza più grande di lui e di cui è perdutamente innamorato. Questa, però, sembra considerare Matteo solo come uno "sfizio" personale, giudicandolo forse troppo piccolo e immaturo, e si mostra molto volubile nei suoi confronti. Paolo, molto bravo a scuola, è un ragazzo timido e ben educato che però ha il futuro già deciso dai propri genitori: dopo la maturità, infatti, dovrà iscriversi alla facoltà di Economia a Milano. Manuel è il classico ribelle, stufo della madre vedova; non vuole lavorare nel negozio di animali del padre defunto e non nasconde la sua perenne rabbia ed insoddisfazione interiore. Matteo, sapendo che Carmen andrà in vacanza a Santorini, isola della Grecia, convince i suoi due amici ad andare anche loro lì, ingannandoli (riuscirà a convincerli prospettando il viaggio come un "conoscere finalmente loro stessi"). Lungo il tragitto in traghetto, i tre incontrano due ragazze particolarmente attraenti: Bea e Monica che li accompagneranno sull'isola. Oltre a loro, a Santorini ci sono pure Valentina, da sempre segretamente innamorata di Matteo, e Sandro, un uomo cinico e particolarmente benestante che ha una spiccata attrattiva su Carmen, ricambiando il suo interesse però solo fisicamente. In una settimana succederanno molte cose, che cambieranno per sempre le vite dei tre protagonisti e li aiuteranno a crescere e maturare.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Enrico Silvestrin, noto vj di MTV, è alla sua decima apparizione al cinema; per Silvio Muccino invece questo è il settimo film a cui partecipa anche come sceneggiatore e scrittore del soggetto.
  • La colonna sonora del film è di Gianluca Grignani, con il suo brano intitolato proprio come il film.
  • Nel corso del film è possibile notare come ritornino di frequente particolari situazioni con protagonisti invertiti. Carmen, ad esempio, accusa Matteo di essere solo un ragazzino; a sua volta è Sandro, in un'altra scena del film, ad usare per Carmen lo stesso identico appellativo, mettendo così in mostra quanto relative possano apparire le cose a seconda delle persone e delle circostanze.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema