Silvio Muccino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Silvio Muccino nel 2010

Silvio Muccino (Roma, 14 aprile 1982) è un attore cinematografico, regista e sceneggiatore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Romano, classe 1982, Silvio Muccino debutta al cinema come attore a soli 16 anni nel film Come te nessuno mai (1999), diretto da suo fratello Gabriele con il quale scrive anche la sceneggiatura. Con il suo primo lavoro guadagna una candidatura ai Nastro d'Argento come miglior soggetto e vince il premio speciale come attore rivelazione.

Dopo aver interpretato Paolo, il figlio ribelle di Laura Morante e Fabrizio Bentivoglio nel film di suo fratello Ricordati di me (2003), torna sul set con la commedia sentimentale Che ne sarà di noi (2004), film generazionale diretto da Giovanni Veronesi con il quale scrive la sceneggiatura. Quello stesso anno ottiene due candidature ai David di Donatello: come miglior attore protagonista e come miglior sceneggiatura.

Nel 2005 partecipa al film a episodi Manuale d'amore, sempre diretto da Veronesi e con il quale arriva al grande successo. Sul set conosce Carlo Verdone e con lui, nel 2006, decide di scrivere e girare Il mio miglior nemico, film divenuto campione d’incassi. Sempre nel 2006 pubblica il suo primo romanzo Parlami d'amore scritto a quattro mani con la scrittrice e sceneggiatrice Carla Vangelista. Il libro diventa un best seller e nel 2008 approda al cinema. Proprio con questa storia Muccino decide di esordire alla regia, oltre che interpretarlo assieme alle attrici Carolina Crescentini e Aitana Sánchez-Gijón. Parlami d'amore riscuote un grandissimo successo di pubblico, diventando subito primo in classifica al box office.

Nel 2009 viene scelto per prestare la voce al film di animazione Astro Boy. Nel 2010 torna al doppio ruolo di attore-regista in Un altro mondo, film tratto dal secondo romanzo di Carla Vangelista e con la quale scrive la sceneggiatura. Il film, distribuito Universal, esce a Natale e ottiene il plauso della critica oltre che del pubblico.

Nel 2011 pubblica Rivoluzione n. 9, il suo secondo romanzo. Dopo cinque anni di pausa, a febbraio 2015 esce nelle sale la sua terza opera da regista Le leggi del desiderio, scritto assieme a Carla Vangelista e interpretato con Nicole Grimaudo, Carla Signoris e Maurizio Mattioli.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Sceneggiatore[modifica | modifica wikitesto]

Regista di videoclip[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicità[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 71722126 · BNF: cb156818391 (data)