Pehlwani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Pehlwani (Urdu پہلوانی; Hindi: पहलवानी; o kushti; Urdu کشتی; Hindi कुश्ती) è uno stile indiano di arte marziale popolare dell'India, Pakistan e del Bangladesh. Fu sviluppato nell'era Mughal attraverso una sintesi del nativo malla-yuddha e del persiano Varzesh-e Pahlavani.[1][2]

Ci si riferisce ad un praticante di questo sport come ad un pehlwan, o a un pahalwan, mentre agli insegnanti ci si riferisce come: ustaad, o guru per gli insegnanti Hindu.[2] I campioni imbattuti in India mantengono il titolo di Rustam-i-Hind, che significa: "Il Rostam dell'India", denotando il Rostam come l'eroe del persiano Shahnameh.

Nel tempo, nel Pahlawi, furono introdotti i metodi di allenamento occidentali e la nomenclatura dall'Iran e dall'Europa. Le gare di wrestling, conosciute come dangals, tenutesi nei villaggi, possono avere delle proprie variazioni di regolamento. Solitamente la vittoria viene rilasciata con un verdetto dalla giuria, per KO, o per interruzione per sottomissione.

Titoli indiani di pehlwani[modifica | modifica sorgente]

  • Rustam-i-Hind: (scritto anche Rustam-e-Hind) campione di wrestling dell'India in hindi.
  • Rustam-e-Punjab: (scritto anche Rustam-I-Punjab) campione di wrestling del Punjab in hindi. Pehalwan Salwinder Singh Shinda fu all'epoca sei volte Rustam-e-Punjab.
  • Rustam-i-Zamana: campione del mondo di wrestling in hindustani. Il grande Gama divenne conosciuto come Rustam-I-Zamana quando sconfisse Stanislaus Zbyszko nel 1910.
  • Bharat-Kesri: miglior lottatore dei pesi massimi in hindi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Joseph S. Alter, The "sannyasi" and the Indian Wrestler: The Anatomy of a Relationship in American Ethnologist, vol. 19, n. 2, maggio 1992a, pp. 317–336. DOI:10.1525/ae.1992.19.2.02a00070, ISSN 00940496.
  2. ^ a b Joseph S. Alter, The Wrestler's Body: Identity and Ideology in North India, Berkeley, University of California Press, 1992b.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

India Portale India: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di India