Paola Senatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paola Senatore nel film Nené (1977).

Paola Senatore (Roma, 9 novembre 1949) è un'ex attrice cinematografica italiana, nota soprattutto per aver interpretato negli anni settanta e ottanta numerosi film di genere.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nasce a Roma da genitori calabresi. Studia in un collegio di suore e a vent'anni decide di intraprendere la carriera di attrice. Dopo diversi apparizioni cinematografiche, nel 1975 le viene assegnato un ruolo minore in Salon Kitty, diretto da Tinto Brass, con cui lavorerà cinque anni dopo in Action. Nel frattempo posa per svariati servizi fotografici.

Dopo diverse apparizioni cinematografiche (tra cui quelle in Emanuelle in America e Il ginecologo della mutua di Joe D'Amato), la sua carriera prosegue nel cinema di genere, in particolar modo nel filone della commedia sexy all'italiana: L'infermiera di notte, Dove vai se il vizietto non ce l'hai?, La settimana al mare e La dottoressa preferisce i marinai. In quasi nessuno di questi casi, tuttavia, ricopre il ruolo di protagonista. Avrà anche una parte nel cannibal movie Mangiati vivi!, diretto da Umberto Lenzi nel 1980.

Per sopperire alla mancanza di denaro, interpreta ruoli in svariati film erotici e anche in un film pornografico, Non stop sempre buio in sala. La sua carriera cinematografica termina il 13 settembre 1985, quando viene arrestata per detenzione e spaccio di droga, e condannata a cinque mesi di detenzione nel carcere romano di Rebibbia cui seguì un anno di arresti domiciliari. Nel proprio sito internet l'attrice spiega che la detenzione è riuscita a riportarla alla fede in Dio.

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Filmografia tradizionale[modifica | modifica sorgente]

Filmografia pornografica[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andrea Di Quarto, Michele Giordano, Moana e le altre. Vent'anni di cinema porno in Italia, Roma, Gremese Editore, 1997, pp. 119-121, ISBN 978-88-7742-067-1.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]