Ordine di Nachimov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ordine di Nachimov
Орден Нахимова
Flag of the Soviet Union.svg Flag of Russia.svg
Unione Sovietica, Federazione Russa
Tipologia Ordine nazionale
Status cessato
Istituzione Mosca, 3 marzo 1944
Cessazione Mosca, 7 settembre 2010
Gradi I Classe
II Classe
Precedenza
Ordine più alto Ordine di Kutuzov
Ordine più basso Ordine della Stella Rossa

L'Ordine di Nachimov è un'onorificenza dell'Unione Sovietica mantenuta dalla Federazione Russa dopo lo scioglimento dell'Unione.

L'Ordine di Nachimov è stata un'onorificenza della Marina Sovietica, ed è attualmente un'onorificenza della Marina Russa, istituita in memoria di Pavel Stepanovič Nachimov, che è stato fra i più famosi ammiragli della storia navale russa, ricordato come comandante della flotta e delle truppe russe nell'Assedio di Sebastopoli, in occasione del quale trovò la morte, durante la Guerra di Crimea.

Dopo lo scioglimento dell'Unione Sovietica, l'Ordine venne mantenuto dalla Federazione Russa ed abolito in seguito, il 7 settembre 2010, per essere sostituito da un ordine omonimo.

Classi[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine, articolato in due classi, venne istituito, durante la Seconda guerra mondiale, il 3 marzo 1944, insieme all'Ordine di Ušakov, cui è secondo per importanza, ed è equivalente nell'Armata Rossa, all'Ordine di Kutuzov.

Insegne (dal 1944 al 1991)
Order Nakhimov 2nd.jpg
Order of Nakhimov 05.jpg
Nastri
Order nakhimov2 rib.png
II Classe
Order nakhimov1 rib.png
I Classe
Insegne (dal 1992 al 2010)
Order of Nakhimov, 2nd degree.png
Order Nakhimov 1st degree.png
Nastri
Order nakhimov2 rib.png
II Classe
Order nakhimov1 rib.png
I Classe

Assegnazione[modifica | modifica wikitesto]

Fino al crollo dell'Unione Sovietica furono 82 le onorificenze di I Classe concesse, comprese quelle concesse a formazioni navali e 469 le onorificenze di II Classe concesse, comprese quelle concesse a due unità navali. L'Ordine è stato mantenuto dalla Federazione Russa.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]