Pavel Stepanovič Nachimov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pavel Stepanovič Nachimov
L'ammiraglio Pavel Stepanovič Nachimov in un dipinto d'epoca
L'ammiraglio Pavel Stepanovič Nachimov in un dipinto d'epoca
5 luglio 1802 - 12 luglio 1855
Nato a Chmelita
Morto a Sebastopoli
Dati militari
Paese servito Impero russo Impero russo
Forza armata Naval Ensign of Russia.svg Marina imperiale russa
Anni di servizio 1818 - 1855
Grado Russian Imperial Navy OF9 Admiral.png Ammiraglio
Comandanti Mikhail Petrovich Lazarev
Lodewijk van Heiden
Guerre Guerra russo-turca (1828-1829)
Guerra di Crimea
Battaglie Battaglia di Navarino
Battaglia di Sinope
Assedio di Sebastopoli

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Pavel Stepanovič Nachimov, in russo: Павел Степанович Нахимов? (Chmelita, 5 luglio 1802Sebastopoli, 12 luglio 1855), è stato un ammiraglio russo, fra i più famosi della storia navale russa, ricordato come comandante della flotta e delle truppe russe nell'Assedio di Sebastopoli, in occasione del quale trovò la morte, durante la Guerra di Crimea.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato a Gorodok, nel distretto di Vyazma, nel Governatorato di Smolensk, Nakhimov entrò nella Morskoy Dvoryanskiy Korpus (l'Accademia navale per la Nobiltà) a San Pietroburgo nel 1815. Grazie alle proprie doti naturali ricevette ben presto il grado di ufficiale. Nel febbraio del 1818 passò gli esami per diventare Aspirante guardiamarina per essere subito assegnato alla Flotta del Baltico della marina imperiale russa.

Nel 1822 fu assegnato alla fregata Kreiser che agli ordini di Mikhail Petrovich Lazarev avrebbe fatto il giro del mondo. Terminata la crociera, che durò tre anni, Nachimov, durante una licenza si iinnamorò di una donna ebrea che sposò tra la disapprovazione delle rispettive famiglie, quindi venne destinato alla nave Azov.

Pavel Nakhimov su un francobollo di epoca sovietica

Imbarcato su tale unità partecipò alla battaglia di Navarino. Nachimov è passato alla storia per aver annientato nel 1853, durante la Guerra di Crimea, la flotta ottomana presso Sinope. Peraltro, in seguito a tale netta vittoria, intervennero nel conflitto la Gran Bretagna e la Francia che acquisirono il dominio del mare e bloccarono la fortezza marittima di Sebastopoli. Nakhimov si distinse allora nell'organizzazione della difesa della piazzaforte, unitamente agli ammiragli Istomin e Kornilov ed al colonnello del genio Totleben.

Il 12 luglio 1855 (30 giugno secondo il calendario giuliano allora vigente in Russia) Nachimov venne colpito, nei pressi della ridotta Malakov, da una pallottola sparata da un tiratore scelto e morì due giorni dopo. A lui vennero intitolate diverse navi da guerra della Marina Imperiale Russa e della Marina Militare Sovietica.

Nel 1944 Stalin istituì l'Ordine di Nachimov, successivamente al crollo dell'Unione Sovietica mantenuto dall'attuale Federazione Russa.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Onorificenze russe[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di Sant'Andrea
Cavaliere di II Classe dell'Ordine Imperiale di San Giorgio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II Classe dell'Ordine Imperiale di San Giorgio
Cavaliere di II Classe dell'Ordine di San Vladimiro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di II Classe dell'Ordine di San Vladimiro
Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Sant'Anna - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I Classe dell'Ordine di Sant'Anna
Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca
Cavaliere di I classe dell'Ordine di San Stanislao - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di I classe dell'Ordine di San Stanislao

Onorificenze straniere[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Salvatore (Regno di Grecia)
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno (Regno Unito) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno (Regno Unito)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 37728672 LCCN: nr88000370