Ordine della Gloria del lavoro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ordine della Gloria del lavoro
Орден Трудовой Славы
Order of Labour Glory 1st.jpg
Flag of the Soviet Union.svg
Unione Sovietica
Status cessato
Istituzione 18 gennaio 1974
Cessazione 1991
Gradi I classe
II classe
III classe
Precedenza
Ordine più alto Ordine del Distintivo d'onore
Ordine più basso Ordine del Coraggio personale

L'ordine della Gloria del lavoro (in russo: Орден Трудовой Славы?) era una onorificenza civile dell'Unione Sovietica.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'ordine è stato istituito il 18 gennaio 1974 per decisione del Presidium del Soviet Supremo. Esso poteva venire conferita sia a persone fisiche che ad enti o istituzioni, fabbriche comprese. Creata sul modello dell'Ordine della Gloria come controparte civile di questa decorazione militare veniva conferita per realizzazioni straordinarie sul lavoro, includendo in queste anche quelle in campo artistico, scientifico o letterario. Analogamente a quello della Gloria l'ordine era diviso in tre classi (la più elevata era la prima classe); alle persone decorate veniva inizialmente conferita una medaglia di terza classe ed esse erano promosse ai livelli superiori nel caso di ulteriori realizzazioni professionali. Ai premiati erano concessi alcuni benefici materiali quali aumenti nella pensione o la possibilità di viaggiare gratuitamente sui trasporti pubblici cittadini. La decorazione fu assegnata per l'ultima volta il 21 dicembre 1991.

Al 1991 era stato conferito il seguente numero di onorificenze:

  • prima classe - 952
  • seconda classe - più di 505.000
  • terza classe - più di 650.000

Medaglie e nastri[modifica | modifica sorgente]

Nastri
Prima classe Seconda classe Terza classe
Order labor glory1 rib.png Order labor glory2 rib.png Order labor glory3 rib.png

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Grande Enciclopedia Sovietica, voce sugli "Ordini dell'Unione Sovietica"
  • Decisione del Presidium del Soviet SUperemo del 18 gennaio 1974, riportata in Raccolta di atti legislativi connessi alle onorificenze statali sovietiche", M.Izvestia, 1984.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]