Okonomiyaki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Okonomiyaki
Okonomiyaki Kansai with Nori.jpg
Origini
Luogo d'origine Giappone Giappone
Regioni Chūgoku
Kansai
Diffusione Asia
Europa
Nordamerica etc.
Zona di produzione Hiroshima
Osaka
Dettagli
Categoria piatto unico
Ingredienti principali Farina
acqua
cavolo
carne o altri ingredienti a piacere
salsa Otafuku
maionese etc.
Varianti regionali
 

L'okonomiyaki (お好み焼き O-konomi-yaki?, letteralmente okonomi = ciò che vuoi, yaki = alla griglia) è un piatto agro-dolce giapponese che ricorda nella forma il pancake americano. Vi sono diverse varianti di questa pietanza, fra queste si è distinta quella cucinata nella regione del Kansai, tanto che frequentemente l'okonomiyaki viene chiamato la "pizza di Osaka".[1]

L'impasto comprende, tra i vari ingredienti, fettine di foglie di cavolo, acqua, farina[di cosa?] e uova. Vengono aggiunti, a seconda dei gusti, carne, seppie, gamberetti eccetera. Solitamente viene cucinato negli appositi ristoranti su una piastra calda chiamata teppan.[2] Spesso tale piastra fa parte del tavolo dei commensali o del bancone e viene utilizzata per cucinare direttamente l'okonomiyaki o per mantenere caldo quello cotto nella cucina.[2] Si cucina aiutandosi con delle spatole metalliche per non farlo attaccare al teppan e per tagliarlo quando è pronto. La pietanza viene cucinata anche in casa utilizzando normali padelle.

La preparazione in casa

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le cucine di Osaka e di Hiroshima si contendono la paternità del piatto.

Secondo alcune fonti, l'okonomiyaki nacque nell'immediato dopoguerra a Hiroshima come evoluzione di una merenda molto economica per bambini chiamata issen-yoshoku (一銭洋食? lett. cibo occidentale da una moneta), preparata con gli ingredienti portati dagli aiuti umanitari seguiti alla catastrofe provocata dalla bomba atomica.[3]

Secondo altri, il piatto fu inventato ad Osaka alla fine degli anni trenta, ed era un'evoluzione di precedenti pietanze tipiche della cucina giapponese chiamate funoyaki, sukesoyaki e yoshokuyaki. Dopo essere stato cucinato nei primi anni come una semplice frittella di grano, con la ripresa economica del dopo guerra si cominciò ad aggiungere altri alimenti quali la carne, l'uovo ed il cavolo. La maionese fu applicata per la prima volta nel 1946 da un ristorante di Osaka.[4]

Okonomiyaki di Osaka[modifica | modifica wikitesto]

Ingredienti[modifica | modifica wikitesto]

La scelta degli ingredienti e le relative quantità dipendono dalle diverse versioni del piatto. Nella lista che segue, relativa alla ricetta di Osaka, alcuni degli ingredienti possono essere omessi o sostituiti a seconda degli alimenti a disposizione e dei gusti del cuoco.[5]

Impasto[modifica | modifica wikitesto]

La preparazione in ristorante con la cottura direttamente sul teppan del tavolo
  • Nagaimo grattugiato, un igname tipico della cucina giapponese
  • Polvere di dashi, brodo giapponese da aggiungere all'acqua di impasto
  • Farina di grano setacciata
    • È in commercio una farina speciale contenente polvere di nagaimo e dashi
  • Acqua
  • Uova
  • Tenkasu, fiocchi di farina fritti croccanti
  • Foglie di cavolo tagliato a fettine
  • Fettine di pancetta cruda di maiale
  • Cipolla verde tritata
  • Beni shoga, zenzero tritato ed aromatizzato in salsa di perilla, tipico della cucina giapponese
  • Sakura-ebi, una varietà di gamberetti liofilizzati che si trova nei mari della prefettura di Shizuoka

Una volta che l'impasto è omogeneo, va messo sulla piastra, che va precedentemente unta con poco olio, e viene cotto su entrambi i lati. Lo spessore finale dell'okonomiyaki varia tra i 10 ed i 20 mm, a seconda delle differenti versioni. Come detto, la carne può essere sostituita da frutti di mare o gamberetti, o da una combinazione a piacere. Possono essere impiegate altre verdure.

Esiste una versione del piatto di Osaka con l'aggiunta di porri (ねぎ negi?) chiamata negiyaki, ed un'altra con l'aggiunta di yakisoba, i tradizionali noodle saltati alla piastra della cucina giapponese, chiamata modanyaki (モダン焼き? lett. "yaki moderno"). Nei ristoranti specializzati, la stessa yakisoba viene spesso cucinata a parte e mangiata in combinazione con l'okonomiyaki.

Guarnitura[modifica | modifica wikitesto]

A cottura ultimata, si aggiungono i seguenti ingredienti:

  • Aonori, varietà di alghe secche giapponesi triturate
  • Katsuobushi, sottili fiocchi di tonnetto striato secco fermentato e affumicato
  • Salsa Otafuku o equivalente, condimento denso, scuro e dolciastro della cucina giapponese
  • Maionese

Okonomiyaki di Hiroshima[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione di Hiroshima viene cucinata dapprima una bassa crespella, utilizzando una parte della pastella che contiene gli ingredienti base dell''okonomiyaki di Osaka. Viene poi aggiunta una quantità molto maggiore di cavolo seguita dagli altri ingredienti e dal resto della pastella. Vengono qui impiegati anche i germogli di soia. Spesso il piatto viene ultimato con l'aggiunta di yakisoba e uova strapazzate, cucinate sulla stessa piastra e poi poste su uno o entrambi i lati dell'okonomiyaki. Viene usata una quantità maggiore anche di salsa Otafuku.[4][6]

Monjayaki di Tokyo[modifica | modifica wikitesto]

L''okonomiyaki nello stile di Tokyo, meno popolare dei precedenti, viene chiamato monjayaki. Le verdure e la carne vengono cotte per prime e poi disposte in un cerchio al cui interno viene messa la pastella.

Oltre al monjayaki, i ristoranti di Tokyo servono le normali versioni di okonomiyaki.

Nella cultura giapponese[modifica | modifica wikitesto]

L'okonomiyaki è un elemento della cultura giapponese.

Appare spesso in diversi manga e anime giapponesi, tra i quali:

  • Ranma ½, dove Ukyo Kuonji, spasimante del protagonista, è un'abile cuoca di tale cibo, tanto da girare sempre con un enorme spatola, ed essere proprietaria di un piccolo locale dove cucina tale piatto;
  • Kiss me Licia, in cui il padre della protagonista è proprietario di un ristorante di okonomiyaki.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Okonomiyaki お好み焼き la "pizza" di Osaka su cucinagiapponese.net
  2. ^ a b (EN) Teppanyaki grill su davrontech.com
  3. ^ (EN) Storia dell'okonomiyaki sul sito web della salsa Otafuku
  4. ^ a b (EN) Okonomiyaki History su okonomiyakiworld.com
  5. ^ (EN) Okonomiyaki osaka style su justhungry.com
  6. ^ (EN) Okonomiyaki di Hiroshima sul sito web della salsa Otafuku

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]