Spatola (cucina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Spatole da cucina; a sinistra una "marisa"

La spatola in cucina è un attrezzo dotato di una lama non affilata che può avere molte forme a secondo dell'uso a cui è destinata. Realizzata in metallo, principalmente acciaio inox o plastica e gomma sono fornite di un manico per impugnarle.

Tipi[modifica | modifica wikitesto]

  • a lama curva, per togliere gli alimenti da recipienti con pareti curve come ciotole o robot da cucina. Sono di plastica con manico lungo per evitare di infilare la mano nei contenitori. È anche detta "marisa" o, in francese, "maryse"[1]
  • a lama lunga e flessibile, serve per stendere e pareggiare creme sui dolci o per mescolare composti densi.
  • da grill: a lama corta e larga con manico perpendicolare, serve per girare alimenti durante la cottura di hamburger, crepes e uova.
  • a lama corta con o senza manico, per raschiare le superfici, ripuliscono sommariamente il tavolo o il tagliere permettendo di recuperare i residui del materiale lavorato, pasta, pane, carne. Serve anche per impastare o dividere masse semisolide.
  • da birra, è l'attrezzo che viene usato nella spillatura per tagliare l'eccesso di schiuma dal bicchiere.
Spatola da grill

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "MARYSE" è un marchio di fabbrica depositato (della società De Buyer) per un loro modello in caucciù con manico di legno. Il termine è a volte usato per indicare un attrezzo con caratteristiche simili.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina