Nana (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nana
manga
Copertina del manga n. 19 di Nana
Copertina del manga n. 19 di Nana
Titolo orig. ナナ
(Nana)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Ai Yazawa
Editore Shueisha
1ª edizione 15 maggio 2000
Collanaed. Cookie
Tankōbon 21 (in corso)
Editore it. Panini Comics
1ª edizione it. 22 luglio 2002
Collanaed. it. Planet Manga
Volumi it. 42 (in corso)
Target josei
Generi drammatico, romantico
Nana
serie TV anime
Le due protagoniste di Nana; sopra, Nana Osaki, sotto, Nana Komatsu.
Le due protagoniste di Nana; sopra, Nana Osaki, sotto, Nana Komatsu.
Titolo orig. ナナ
(Nana)
Autore Tomoko Konparu
Regia Morio Asaka
Soggetto
Sceneggiatura
Character design Kunihiko Hamada
Animazione
Dir. artistica
Studio Madhouse (studio)
Musiche Tomoki Hasegawa
Rete Nippon Television (NTV)
1ª TV 5 aprile 2006 – 27 marzo 2007
Episodi 47 (completa)
Durata ep. 23 minuti
Reti it. MTV Italia, Rai4 dal 24 ottobre 2010 (versione integrale), Popcorn TV, Ka-Boom
1ª TV it. 2007 – 2008
Episodi it. 47 (completa)
Durata ep. it. 23 minuti
Target shōjo
Generi drammatico, romantico

Nana (ナナ?) è uno fra i più popolari manga di Ai Yazawa, mangaka giapponese. La sua pubblicazione è iniziata il 15 maggio 2000 sulla rivista giapponese Cookie, pubblicata dalla Shūeisha. In Italia questo manga è arrivato il 22 luglio 2002, grazie alla Planet Manga. Il manga nel 2003 ha vinto lo Shogakukan Manga Award per shōjo.[1]

Dalla serie a fumetti è stato creato anche un anime televisivo, prodotto dalla Madhouse e mandato in onda in Giappone sulla Nippon Television dal 5 aprile 2006 al 27 marzo 2007. In Italia i diritti sono stati acquistati dalla Dynit e la serie è stata trasmessa sul canale MTV nel corso del 2007, e su Rai 4 dal 24 ottobre 2010 alla domenica mattina[2]. L'anime è stato pubblicato anche per la visione in streaming su internet sulla web tv on demand Popcorn TV a partire dal 20 dicembre 2010 ed è disponibile senza limiti di tempo.[3]

Nel 2005 e nel 2006, inoltre, dalla serie sono stati tratti due lungometraggi.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il manga, ambientato nel Giappone contemporaneo, presenta le vicende di due ragazze ventenni accomunate dallo stesso nome e dall'uguale decisione di trasferirsi a Tokyo: Nana "Hachi" Komatsu e Nana Osaki. Le due giovani prendono lo stesso treno diretto alla capitale giapponese, ed è lì che si conoscono. Separate alla stazione, si incontreranno successivamente per caso in un appartamento che entrambe hanno intenzione di affittare: decideranno di essere coinquiline e di dividere insieme la vita quotidiana. Nana O. decide di andare a Tokyo per avere successo con la sua band, mentre Nana K. ci va inizialmente per raggiungere il suo ragazzo, Shoji, ma il vero motivo è che vuole diventare indipendente.

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

Nana Osaki (大崎ナナ Ōsaki Nana?)

È una delle due protagoniste. Ha avuto un'infanzia difficile, abbandonata alla nonna all'età di 4 anni dalla madre scappata con un uomo. Del padre non conosce assolutamente nulla. Accusata ingiustamente di essersi prostituita, decide di evitare qualsiasi inutile giustificazione abbandonando la scuola. Dopo la morte della nonna grazie all'amico e compagno di scuola Nobuo Terashima, spesso chiamato semplicemente Nobu, conosce Ren Honjo e Yasushi Takagi. I due le propongono di partecipare al loro progetto di fondare una band: Nana accetta, e diventa la cantante dei Black Stones (abbreviati spesso in "Blast"). Il nome della band viene dal nome di una marca di sigarette che, a quanto pare, non piacciono a Nana[4]. Infatti, nonostante sia una cantante, Nana fuma parecchio. Fra lei e Ren nasce una relazione spezzata dalla scelta di quest'ultimo di trasferirsi a Tokyo per inseguire una carriera musicale con un altro gruppo, i Trapnest, prossimi al debutto ufficiale. Nana, inizialmente scoraggiata, decide dopo due anni di trasferirsi a Tokyo per inseguire il suo sogno: diventare una cantante professionista. Il suo incontro con Nana Komatsu le cambierà la vita.

Doppiata da Romi Paku (giapponese voce) e Anna Tsuchiya (giapponese canto), Selvaggia Quattrini (italiano).
Nana "Hachi" Komatsu (小松奈々 Komatsu Nana?)

Ha un passato tranquillo, farcito di amori non corrisposti con uomini più anziani di lei, l'ultimo dei quali, Asano, era sposato. Grazie alla sua migliore amica Junko, Nana conosce un ragazzo di nome Shoji, che comincia a frequentare. Shoji parte per Tokyo per tentare l'ammissione all'Accademia di Belle Arti: Hachi si è accordata con lui per raggiungerlo al momento dell'ingresso nella scuola. Una volta trasferitasi a Tokyo le cose non vanno però come Nana sperava, Shoji si innamora infatti di Sachiko Kawamura, una sua collega di lavoro. Nana, dopo questa relazione finita male, si riprenderà presto, instaurando un forte legame con Nobuo Terashima, il chitarrista dei "Blast", dopo aver lasciato il suo amore "segreto" Takumi Ichinose, bassista dei Trapnest. Però anche la relazione con Nobu non è destinata a durare. In generale infatti Nana si lascia trasportare dagli eventi quando si tratta di uomini. E così a distanza di poco tempo dall'inizio della sua relazione con Nobuo si accorge di essere incinta e, visto che Nobuo è troppo giovane, Takumi,sceglie di prendersi cura del bambino e decide, dopo qualche tempo, di sposarla. Nana accetta. È una ragazza solare, ingenua, dolce e premurosa, spesso ossessionata dal "Grande Demone Celeste" e dalla ricorrenza del numero 7 nella sua vita. A causa del suo carattere, Nana le dà amichevolmente il soprannome di Hachiko, come il famoso cagnolino fedele.

Doppiata da Kaori (giapponese), Federica De Bortoli (italiano).
Ren Honjo (本城蓮 Honjo Ren?)

È stato il bassista dei Black Stones e il ragazzo di Nana Osaki. Anche la sua infanzia è stata tormentata; infatti, quando era ancora in fasce è stato abbandonato nei magazzini del porto. Ha interrotto gli studi prima di affrontare le superiori. Con l'amico Yasu ha fondato un gruppo musicale chiamato Brute. Sciolto questo, ha creato i Black Stones con Nana, Yasu e Nobu. Si lega sentimentalmente a Nana, che però lascia per esordire come professionista con i Trapnest, nel ruolo di chitarrista. È grande fan dei Sex Pistols e soprattutto di Sid Vicious. Quando rivedrà Nana a Tokyo, si rimetterà con lei, e successivamente le chiederà addirittura di sposarlo. A causa della sua dipendenza da cocaina e altre droghe, incontererà una tragica fine in un incidente nel suo paese natale. Prima di morire suggerisce il nome Satsuki per la figlia di Hachiko e Takumi.

Doppiato da Hidenobu Kiuchi (giapponese), Simone D'Andrea (italiano).
Yasushi "Yasu" Takagi (高木泰士 Takagi Yasushi?)

È amico d'infanzia di Ren perché entrambi sono cresciuti nello stesso orfanotrofio, infatti, era anch'esso orfano, ma è stato adottato dalla famiglia Takagi. Nel momento in cui Ren lascia il suo paese per Tokyo, è tentato a interrompere la sua collaborazione con i Black Stones per una carriera da avvocato, ma, persuaso da Nana e Nobu, decide di trasferirsi a Tokyo con loro per dar nuova vita al gruppo. È il tutore di Nana Osaki, ma soprattutto suo confidente e sostegno morale.Per un brevissimo periodo, sarà l'oggetto del desiderio di Hachiko.

Doppiato da Yoshihisa Kawahara (giapponese), Riccardo Lombardo (italiano).
Nobuo "Nobu" Terashima (寺島伸夫 Terashima Nobuo?)

È stato compagno di classe di Nana e con lei ha partecipato alla nascita dei Black Stones, in qualità di chitarrista. Proviene da una famiglia benestante in quanto proprietaria di una pensione nel suo paese natale. È molto legato a Nana e si trasferirà a Tokyo per tentare la via del professionismo con lei, troncando i rapporti con i suoi genitori. A Tokyo conoscerà anche Nana Komatsu, con cui si legherà sentimentalmente fino a quando la ragazza si scoprirà incinta di Takumi, suo precedentemente amante.

Doppiato da Tomokazu Seki (giapponese), Stefano Brusa (italiano).
Shinichi "Shin" Okazaki (岡崎真 Okazaki Shinichi?)

È il sostituto di Ren nei Black Stones. Il suo aspetto fisico tradisce la realtà: ha infatti solo quindici anni, nonostante ne dimostri di più. Non ha buoni rapporti con la famiglia da cui è scappato. Nel passato e saltuariamente nel presente, si è dato alla prostituzione. È molto affezionato ad Hachi che nei suoi confronti è iperprotettivo (verso il volume 29 lui inizia a chiamarla mamma, in seguito ad una conversazione tra i due nella quale lui le confida che avrebbe voluto essere suo figlio). Durante il seguito della serie avrà una relazione amorosa con Reira.

Doppiato da Akira Ishida (giapponese), Daniele Raffaeli (italiano).
Takumi Ichinose (一ノ瀬巧 Ichinose Takumi?)

È il bassista e leader dei Trapnest. Anche lui proviene dallo stesso paese di Ren, Yasu, Reira, Nobu e Nana; la madre è morta quando lui era alle superiori, così è cresciuto con il padre alcolizzato e la sorella maggiore. Descritto come un donnaiolo, Takumi è un uomo che mette però il lavoro sempre al primo posto. Instancabile stacanovista, è lui di fatto il vero trascinatore dei Trapnest, che dipendono, sia per le musiche che psicologicamente da lui. Venendo da una famiglia disastrata, capisce l'importanza di una famiglia nella vita di un bambino, per questo, quando scopre che Hachi è incinta, si offre di sposarla e di aiutarla a crescere il bambino. Ma a minare la sua vita coniugale è la sua freddezza nei confronti di Hachi, che lo porta a non chiamarla per giorni, e la sua ambigua relazione con Reira, da sempre innamorata di lui. Sembra infatti che lui provi per Reira forti sentimenti,tanto da pensare che anche lui sia segretamente innamorato di lei.

Doppiato da Toshiyuki Morikawa (giapponese), Oreste Baldini (italiano).
Layla "Reira" Serizawa (芹澤レイラ Serizawa Reira?)

È la cantante dei Trapnest. È nata negli USA da padre americano e madre giapponese. Il suo nome deriva dalla canzone Layla di Eric Clapton, amata molto da suo padre. Quando perse il padre all'età di 6 anni si trasferì definitivamente in Giappone con la madre. Maltrattata dai propri coetanei per la sua scarsa conoscenza della lingua giapponese, riuscì a instaurare un rapporto speciale solo con Takumi, che si impegnerà a proteggerla per sempre. Reira incominciò ad amare Takumi fin da piccola, ma essendo considerata solo come una sorella, accetta di diventare la ragazza di Yasu, con il quale resterà insieme fino alla sua partenza per Tokyo con i Trapnest. Nonostante incontri subito fama e successo per via della sua bellissima voce e della sua presenza scenica, Reira continuerà a sentirsi tremendamente sola per via del suo amore incondizionato e non corrisposto per Takumi. Quando i Blast arrivano a Tokyo, intraprende una relazione proibita con Shin, che si rivelerà sempre più seria con il passare del tempo. La loro relazione si interrompe sotto le pressioni di Takumi che, preoccupato per lo scandalo che ne conseguirebbe se la faccenda diventasse pubblica, fa di tutto per dare a Reira un'alternativa, fino ad arrendersi tra le sue braccia nonostante il suo recente matrimonio con Hachiko. Nel futuro Reira ha smesso di cantare e vive a Londra con Takumi ed il piccolo Ren (figlio di Takumi e Hachiko).

Doppiata da Aya Hirano (giapponese voce) e Olivia Lufkin (giapponese canto), Domitilla D'Amico (italiano).
Naoki Fujieda (藤枝直樹 Fujieda Naoki?)

È il batterista dei Trapnest e un vecchio amico di Yasu. È molto estroverso e non sopporta essere messo da parte. È l'unico personaggio dei due gruppi a non essere coinvolto sentimentalmente e quindi ricopre un ruolo secondario. Nel futuro Naoki aiuta Takumi e gli altri a rintracciare Nana in Inghilterra e si dimostra ancora molto legato alle avventure passate con i Trapnest.

Doppiato da Anri Katsu (giapponese), Davide Perino (italiano).
Junko "Jun" Saotome (早乙女淳子 Saotome Junko?)

È la migliore amica di Hachi fin dai tempi del liceo. Dopo il diploma si iscrive con Hachi in una scuola di specializzazione in belle arti, dove incontra Kyosuke, suo futuro fidanzato, e Shoji, suo amico e futuro fidanzato di Hachi. Decide di trasferirsi a Tokyo per iscriversi all'universita di belle arti con Kyosuke e per questo si separerà da Hachi per un breve periodo. Per tutto il tempo, assieme a Kyosuke, diventato ormai suo inseparabile fidanzato, aiuterà Hachi nei momenti difficili, dispensandole utili e saggi consigli.

Doppiata da Takako Honda (giapponese), Olivia Manescalchi (italiano).
Mai "Misato" Tsuzuki (都築舞 Tsuzuki Mai?)

È una grandissima fan dei Black Stones, in particolare di Nana. Si è affezionata a quest'ultima leggendo i diari di suo nonno, che aveva una relazione con la nonna di Nana. Per una grossa parte della storia è l'unica persona ad essere a conoscenza della vera famiglia di Nana, dalla quale adotta il nome di sua sorella, Uehara Misato, come nomignolo portafortuna. Riuscirà a diventare poi l'assistente dei Black Stones dopo essere stata espulsa dalla scuola.

Doppiata da Mika Kanai (giapponese), Valentina Favazza (italiano).

Anime[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Nana.

La prima serie originale Giapponese (consistente in 47 episodi) è stata trasmessa in Italia su MTV Italia tra gennaio 2007 e gennaio 2008 e pubblicata successivamente in DVD dalla Dynit (durante l'anno 2007-2008 e tuttora in fase di pubblicazione), la quale ha suddiviso i 47 episodi della prima stagione Giapponese in due sotto stagioni da 22 e 25 episodi ciascuna più un DVD contenente tre episodi riassuntivi della prima sottostagione. Mentre la prima stagione (47 episodi) è andata in onda in Giappone sulla NTV (Nippon Television Network) e curata dalla Mad House tra l'aprile 2006 e il marzo 2007, per quanto riguarda la seconda stagione ad oggi, è stata solo annunciata la messa in opera, ma non la sua trasmissione televisiva sul Network. All'anime seguono due live movie originali Nana e Nana 2.

Film[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Nana (film 2005) e Nana 2.

La trama è molto simile a quella dell'anime e del manga, anche se la storia è più concentrata sul personaggio di Nana Osaki, (del primo film quasi metà storia è dedicata al suo passato alternato in flashback molto lunghi) e relazioni minori, come quelle tra Shin e Reira vengono eliminate del tutto. La storia del primo film copre fino al 9° volume del manga (per chi segue la collection, fino alla prima parte del 5°) la seconda fino a circa il 20° volume (collection: 10).
Degna di nota è la colonna sonora di questi film: Mika Nakashima (l'attrice /cantante che interpreta Nana Osaki) riesce a dare alle canzoni un tono molto punk (basta ascoltare My Medicine o Glamorous Sky), mentre le canzoni dei Trapnest sono un po' più dolci e con una melodica più lenta: ascoltando Endless Story rispetto a Wish ci si rende conto della differenza.
In Italia sono stati Editi dalla Movieland a primavera del 2007

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

IL significato dei cognomi e' Grande Curiosa(Oosaki)/Questa Volonta'(Komatsu) e sono l'intreccio tra Grande(大)/piccolo(子),Scimmia(申)/Demone(悪魔)/Luna(すき) chiaro riferimento a Dragon Ball.
  • Il soprannome di Nana Komatsu, Hachi, datole da Nana Osaki, è un gioco di parole fra le parole giapponesi "nana" e "hachi", cioè "sette" e "otto". Hachi, inoltre, è un nomignolo comunemente destinato ai cani, un po' come il nostro Fido (Nana Osaki infatti dà a Nana Komatsu del "cagnolino obbediente"). A questo proposito, tale nomignolo richiama alla mente la storia del cane Hachiko, al quale è stato dedicato un monumento per la fedeltà, dimostrata nell'aspettare regolarmente - per nove anni - alla fermata del treno l'arrivo del padrone ormai morto, così come faceva quando questi era in vita. L'uso del suffisso -ko indica enfasi, tipicamente affettuosa (come nel caso in cui ci si rivolge ad un bambino) ma può essere anche spregiativa, a seconda del contesto in cui viene usato. La Yazawa ne fa appunto uso nell'opera, per sottolineare le situazioni.
  • Gli episodi sono sempre introdotti da riflessioni personali di Nana o di Hachi.
  • L'intreccio "a parallelismo" (procedimento che serve a collegare due o più personaggi tra i quali s'intuisce un parallelo, ossia una comparazione, intesa a mettere in evidenza le somiglianze e le differenza tra la vita dei personaggi; esattamente come succede nei "dialoghi virtuali" tra le due protagoniste), nonostante sia vecchio di oltre mezzo millennio, è validissimo in questo anime e manga, che ha molti tratti tipici del telefilm (rispetto all'anime) e del romanzo (rispetto al manga).
  • Alcuni personaggi della serie posseggono vestiti o oggetti (come per esempio l'accendino di Shin) marcati Vivienne Westwood.
  • Il personaggio di Ren Honjo è visibilmente ispirato a quello di Sid Vicious, soprattutto per quanto riguarda il look, pressoché identico. Inoltre Ren è un fan di Sid.
  • Le sigle, sia di apertura che di chiusura sono tutte canzoni originali: "Rose" (prima sigla di apertura), "Lucy" (terza sigla di apertura), "Kuroi Namida" (terza sigla di chiusura) e "Stand by me" (quarta sigla di chiusura) sono di Anna Tsuchiya, che canta le canzoni di Nana e quindi dei Blast nell'anime, mentre "A little Pain" (seconda sigla di chiusura), "Starless Night" (prima sigla di chiusura), "Wish" (seconda sigla di apertura) e "Winter Sleep" (terza sigla di chiusura alternativa) sono di Olivia Lufkin, che presta la voce a Reira nelle canzoni dei Trapnest. Gli album contenenti le colonne sonore di Nana hanno scalato le classifiche giapponesi.
  • In Giappone, il manga è tra i più venduti, infatti in una particolare classifica di vendite, si è piazzato al secondo posto come copie vendute per ogni singolo volume, con una cifra pari a 1.500.000 a volume.[senza fonte]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ 小学館漫画賞:歴代受賞者
  2. ^ Il 24 ottobre nasce finalmente l'Anime Morning di Rai 4!
  3. ^ Dynit: Arriva 'Popcorn TV'! Anime a portata di click., AnimeClick, www.animeclick.it. URL consultato il 12 gennaio 2011.
  4. ^ Come narrato nell'episodio 17 Trapnest: live

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Riccardo Rosati e Arianna Di Pietro, Da Maison Ikkoku a Nana. Mutamenti culturali e dinamiche sociali in Giappone tra gli anni Ottanta e il 2000, Società Editrice La Torre, Caserta, 2011, ISBN 978-88-96133-09-5.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]