Mirko Ellis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mirko Ellis nel 1954

Mirko Korcinsky, in arte Mirko Ellis (Locarno, 4 settembre 1923), è un attore italiano di cinema, teatro e televisione.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nacque in Svizzera, dove compì i suoi studi, ma da famiglia di origine lituana. Alto, biondo e di bella presenza fisica, esordì in Italia con il suo vero nome nel film di Aldo Vergano Il sole sorge ancora del 1946, interpretando efficacemente il ruolo del giovane ufficiale nazista e dimostrando ottime doti artistiche e aderenza fisica al personaggio freddo e cinico.

Alcuni anni dopo, nel 1948 si ripeté nel medesimo ruolo, stavolta tratteggiandolo con ironia nel lungometraggio satirico Accidenti alla guerra!... di Giorgio Simonelli.

Nel 1947 apparve, sempre con il suo vero nome, anche in teatro a fianco di Maria Melato in un ruolo marginale; dal 1949 assunse il nome d’arte di Ellis rispetto l'impronunciabile Korcinsky e con il quale conoscerà una certa fama interpretando il giovane aviatore dai tratti somatici prestanti nel film Rondini in volo di Luigi Capuano.

Nei primi anni Cinquanta fu attivissimo sul grande schermo, senza raggiungere la notorietà che forse meriterebbe, adoperato in pellicole di discreta fattura ma certamente non esaltanti.

Nel medesimo periodo fece parte di svariate compagnie di prosa: nel 1951 fu al Teatro dei Satiri e successivamente in una compagine importante con a capo Elena Zareschi, Maria Letizia Celli e Mario Pisu, accanto ai quali recitò in Anastasia 1956 di Marcelle Maurette e Guy Bolton per la regia di Adolfo Geri.

Nel 1957 debuttò in televisione nella commedia La cucina degli angeli di Albert Husson, sotto la regia di Alessandro Brissoni, al fianco di Mario Scaccia e Carlo Ninchi, quindi nel 1959 fu Cane nero nel memorabile L'isola del tesoro diretto da Anton Giulio Majano.

Si allontanò successivamente per molto tempo dal piccolo schermo, per riapparire nella riduzione televisiva di A proposito di Francis Macomber del 1977 per la regia di Giorgio Moser.

La sua attività sul grande schermo viceversa continuò a lungo, con molte pellicole interpretate ma spesso di non alta qualità. Nel corso degli anni Ottanta abbandonò definitivamente la recitazione.

Si sposò con l’attrice Esther Masing che ebbe una certa notorietà negli anni cinquanta.

Filmografia parziale[modifica | modifica sorgente]

Prosa televisiva RAI[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Rai Teche, la prosa televisiva dal 1954 al 2008
  • Il Radiocorriere, annate varie

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]