Mayflower

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Mayflower (disambigua).
Mayflower
Mayflower in Plymouth Harbor di William Halsall, 1882
Mayflower in Plymouth Harbor di William Halsall, 1882
Descrizione generale
Tipo Galeone
Caratteristiche generali
Stazza lorda 180 tsl
Propulsione Vela
Equipaggio circa 25

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

Il Mayflower (letteralmente "fiore di maggio") fu la nave con la quale i padri pellegrini, salpati il 6 settembre 1620 da Plymouth (Inghilterra), raggiunsero gli attuali Stati Uniti a Cape Cod due mesi dopo, l'11 novembre.

Il periodo storico[modifica | modifica wikitesto]

In Inghilterra, nel 1602, la chiesa anglicana visse un periodo travagliato che portò alla nascita della chiesa calvinista oltre che chiese minori dette congregazioni o chiese riformate. John Robinson, sacerdote anglicano sospeso dal servizio dal vescovo di Norwich, entrò in contatto con un gruppo di dissidenti religiosi tra i quali John Smyth (fondatore della Chiesa Battista), William Brewster, e William Bradford.

Divenuti numerosi, si insediarono in un vasto territorio nella valle del fiume Trent, tra le contee del Lincolnshire, Yorkshire e Nottinghamshire.

Divergenze interne portarono alla divisione di questa congregazione in due tronconi, favoriti anche da motivi geografici: Smyth rimase a Gainsborough (Lincolnshire), mentre Brewster e Bradford si insediarono vicino a Scrooby (Nottinghamshire), con Robinson come loro pastore.

Le persecuzioni messe in atto dall'arcivescovo di York e dal vescovo di Lincoln fecero decidere i due gruppi ad emigrare in Olanda, che a quell'epoca era l'unico paese in cui era presente la tolleranza religiosa, Smyth ad Amsterdam e Robinson, affiancato da Brewster e Bradford, a Leida. Qui il gruppo crebbe grazie alla gestione di Robinson e del cognato, il diacono John Carver e vi rimasero per oltre dieci anni.

Mayflower[modifica | modifica wikitesto]

I padri pellegrini, dopo una lunga negoziazione, grazie all'amicizia di William Brewster con Sir Edwin Sandys (tesoriere e funzionario della prima azienda inglese in Virginia, nonché responsabile della colonia), ottennero nel 1619 una concessione dalla Compagnia della Virginia che assicurava loro parte della propria zona settentrionale in nord America nella valle del fiume Hudson.

Investirono gran parte delle loro risorse, strinsero un contratto finanziario con un commerciante in ferro, Thomas Weston, ed affittarono una nave, che in precedenza era appartenuta alla famiglia fiorentina Guicciardini, di qui il nome fiore di maggio (cioè il giglio, simbolo fiorentino per antonomasia), decisi a dar vita sotto la protezione inglese a una remunerativa attività di commercio,di caffè e the.


Il gruppo di 102 passeggeri non era omogeneo: molti erano membri della congregazione, ma si erano uniti anche un certo numero di famiglie e di altre persone che speravano di migliorare la propria situazione economica.

Il viaggio[modifica | modifica wikitesto]

La baia di Cape Cod, dove nel novembre del 1620 la Mayflower attraccò

La nave era in realtà un galeone a tre alberi di circa 180 tonnellate alla cui guida c’erano i padri pellegrini Carver e Brewster.

Nel settembre del 1620 a bordo della Mayflower partirono da Plymouth e dopo circa due mesi fecero il loro ingresso al porto di Cape Cod, poi a Provincetown (Massachusetts) l'11 novembre 1620 dove costituirono la Convenzione di Mayflower che diede origine al loro governo.

Rinunciando alla concessione ottenuta, sbarcarono l'11 dicembre sulla costa occidentale del Massachusetts, dove fondarono la Colonia di Plymouth, riconosciuta ufficialmente il 1º giugno 1621. Secondo la tradizione, il punto esatto in cui i padri pellegrini misero per la prima volta piede a terra nel Nuovo Mondo è contrassegnato dalla Roccia di Plymouth, che può essere tuttora vista sul lungomare della cittadina.

Tra i passeggeri della Mayflower: Christopher Jones capitano e co-proprietario; John Alden, organizzatore del viaggio e fondatore della colonia; John Carver, primo governatore; William Bradford, che venne nominato governatore alla morte di Carver e venne rieletto per 30 volte consecutive.

Il Mayflower lasciò Plymouth il 15 aprile 1621 e riattraccò al porto in Inghilterra il 16 maggio.

La storia è in realtà complicata perché il nome Mayflower era all'epoca molto frequente per le navi e non si conosce con certezza il nome del cantiere navale che la costruì.

La seconda Mayflower[modifica | modifica wikitesto]

Un'altra nave anch'essa chiamata Mayflower fece nel 1629 un viaggio tra Londra e la colonia di Plymouth trasportando 35 passeggeri molti dei quali appartenevano alla congregazione dei pellegrini di Leiden che organizzarono il primo viaggio. Questa seconda nave non era tuttavia la stessa che fece il primo viaggio portando in america i primi coloni nove anni prima. Questo secondo viaggio iniziò nel mese di maggio e terminò raggiungendo Plymouth in agosto. Questa stessa nave fece altre attraversate dall'Inghilterra all'America nel 1630, nel 1633, nel 1634 e nel 1639. Un altro tentativo venne fatto nell'ottobre del 1641 con partenza da Londra con alla guida il capitano John Cole. Sulla nave erano imbarcati 140 passeggeri diretti in Virginia ma la nave non arrivò mai a destinazione e venne data ufficialmente per dispersa il 18 ottobre del 1642.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

marina Portale Marina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di marina