Ludovica di Savoia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Contea e Ducato di Savoia
Branca Ducale

Dinastia di Savoia
Arms of the House of Savoy.svg
Amedeo V il Conte Grande
Aimone il Pacifico
Amedeo VI il Conte Verde
Amedeo VII il Conte Rosso
Amedeo VIII il Pacifico (antipapa Felice V)
Figli
Ludovico il Generoso
Figli
Amedeo IX il Beato
Figli
Carlo I il Guerriero
Figli
Carlo II

Ludovica di Savoia (Bourg-en-Bresse, 28 luglio 1462Orbe, 24 luglio 1503) era figlia di Amedeo IX di Savoia (14351472) e di Iolanda di Francia (14341478).

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ludovica condivise giovanissima, con la sorella Maria, la prigionia della madre nel Castello di Rouvres (Digione), ove quest'ultima era stata rinchiusa per ordine di Carlo I di Borgogna detto Il Temerario, ed ove conobbe il padre spirituale Giovanni Perrin.

Liberata con la madre e la sorella per intervento dello zio re Luigi XI, il duca di Borgogna fece imprigionare il suo pretendente Ugo di Châlon. Liberato anche questo, Ludovica convolò a nozze con Ugo il 24 agosto 1479 ed i due si stabilirono nel Castello di Nozeroy.

Diversamente da quello che normalmente succedeva nei matrimoni fra i nobili di allora, la loro fu una unione molto felice, nonostante la forte differenza di età: Ugo aveva 14 anni più di Ludovica. Ugo condivideva la forte devozione della sua sposa ed i due nobili coniugi divennero presto famosi nella popolazione per le loro opere di carità.

Nel 1490 Ugo morì e Ludovica, assistita da padre Perrin, si ritirò nel Monastero delle suore Clarisse di Orbe (Vaud) nel 1492. Qui condusse una vita austera, scrisse alcune meditazioni e un piccolo trattato sull'importanza del rispetto della regola monastica, andati poi perduti.

Morì in odore di santità all'età di quarant'anni.

Culto[modifica | modifica sorgente]

La sua compagna fedele che l'aveva seguita in convento, Caterina di Saulx, scrisse la sua prima biografia.

Ludovica fu sepolta nel cimitero del convento ma nel 1531 le sue spoglie furono trasportate nel convento francescano di Nozeroy. Nel 1838 il governo francese, su richiesta di Carlo Alberto di Savoia, concesse l’autorizzazione ad effettuare gli scavi alla ricerca delle medesime. Esse furono trovate e riconosciute tali da attento esame medico, traslate quindi a Torino nella cappella interna di Palazzo Reale.

Papa Gregorio XVI dichiarò Ludovica beata nel 1839 e fissata la celebrazione del suo nome il 24 luglio.

Beata Ludovica di Savoia
Nascita 28 luglio 1462
Morte 24 luglio 1503
Venerata da Chiesa cattolica,
Beatificazione 1839
Ricorrenza 24 luglio