Lindo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lindo
frazione
Lindos Λίνδος
Lindo e l'acropoli
Lindo e l'acropoli
Localizzazione
Stato Grecia Grecia
Periferia Egeo Meridionale
Unità periferica Rodi
Comune Rodi
Territorio
Coordinate 36°05′N 28°05′E / 36.083333°N 28.083333°E36.083333; 28.083333 (Lindo)Coordinate: 36°05′N 28°05′E / 36.083333°N 28.083333°E36.083333; 28.083333 (Lindo)
Altitudine 0-5 m s.l.m.
Superficie 178,9 km²
Abitanti 3 633 (2001)
Densità 20,31 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 851 07
Prefisso 22440
Fuso orario UTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Lindo
Lindo – Mappa

Lindo[1] (in greco: Lindos - Λίνδος) è un ex comune e sito archeologico della Grecia nella periferia dell'Egeo Meridionale (unità periferica di Rodi) con 3.633 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[2]

È stato soppresso a seguito della riforma amministrativa, detta programma Callicrate, in vigore dal gennaio 2011[3] ed è ora compreso nel comune di Rodi.

È un'antica città greca dell'isola di Rodi cui fa riferimento Omero e fiorì in epoca dorica divenendo il centro principale dell'isola, facente parte dell'esapoli dorica (dal V secolo a.C. della Pentapoli dorica). I suoi abitanti fondarono Gela nel 688 a.C. L'antica città era costruita sul luogo dell'attuale. Sono state rinvenute tracce del tempio di Dioniso e del teatro scavato nella roccia. Sulla collina davanti all'Acropoli esiste un monumento sepolcrale a cupola, il cosiddetto sepolcro di Cleobulo risalente al 100 a.C.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Lindo è oggi il nome della località situata sulla costa orientale dell'isola di Rodi ad una distanza di 50 km dal centro della città di Rodi. Il territorio del comune è montuoso e boscoso (ma molti boschi sono andati perduti negli incendi degli anni ottanta). La sede del comune è nella città di Lindo che sorge sul sito dell'antico centro urbano.

L'acropoli di Lindo[modifica | modifica wikitesto]

L' acropoli di Lindo si trova su una collina a precipizio sul mare alta 116 m. Nel suo spazio si trovava il tempio dorico di Atena Lindia del (IV secolo a.C.). Sulle basi delle statue che ornavano il suo interno furono trovate epigrafi degli artisti che le eseguirono. In un antico testo epigrafico leggiamo l'inventario delle offerte e delle epifanie della dea.

Il castello di Lindo giace anch'esso sul sito dell'antica acropoli. Fu rifatto al tempi dei Cavalieri di Rodi nel XIV secolo e ricostruito ai tempi del dominio italiano 1912-1947. In cima alla scala di accesso vi è un rilievo raffigurante una nave sulla quale poggiava la statua dell'ammiraglio Agesandro di Mikion, opera di Pitocrito, l'artista che realizzò la Nike di Samotracia esposta al museo del Louvre. All'interno c'è un vasto cortile con tre cisterne, i resti di una chiesa bizantina dedicata a San Giovanni. Qui si trovano anche alcune colonne del III secolo a.C. che facevano parte della vasta stoà del periodo ellenistico.

Comunità[modifica | modifica wikitesto]

Dell'ex comune di Lindo fanno parte le comunità[4] di:

  • Càlato (Kalathos)
  • Laerma
  • Lardo (Lardos)
  • Pilona (Pylona)


Personalità legate a Lindo[modifica | modifica wikitesto]

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lindo
  2. ^ Censimento 2001. URL consultato il 2 maggio 2011.
  3. ^ piano Callicrate. URL consultato il 2 maggio 2011.
  4. ^ L'Italia a Rodi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Grecia Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Grecia