L'occhio caldo del cielo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
L'occhio caldo del cielo
L'occhio caldo del cielо.png
Una scena del film
Titolo originale The Last Sunset
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1961
Durata 112 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85 : 1
Genere western
Regia Robert Aldrich
Soggetto Howard Rigsby
Sceneggiatura Dalton Trumbo
Produttore Eugene Frenke, Edward Lewis
Casa di produzione Universal International Pictures, Brynaprod
Fotografia Ernest Laszlo
Montaggio Michael Luciano
Musiche Ernest Gold
Scenografia Alexander Golitzen, Alfred Sweeney
Costumi Norma Koch
Trucco Larry Germain, Bud Westmore
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

L'occhio caldo del cielo (The Last Sunset) è un film del 1961 diretto da Robert Aldrich.

È un film western statunitense con Rock Hudson, Kirk Douglas, Joseph Cotten, Carol Lynley e Dorothy Malone. È basato sul romanzo Sundown at Crazy Horse di Howard Rigsby.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Brendan O'Malley attraversa il confine con il Messico per sfuggire alla giustizia dopo un omicidio. Arriva al ranch di una ex amante, Belle Breckenridge, e di suo marito, l'ubriacone e codardo John Breckenridge. O'Malley incontra sua figlia Melissa, detta Missy, ed è subito attratto da lei, che gli ricorda Belle quando erano amanti. Breckenridge, nel frattempo, assume O'Malley per fargli guidare il suo gregge nel Texas.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, diretto da Robert Aldrich su una sceneggiatura di Dalton Trumbo con il soggetto di Howard Rigsby (autore del romanzo),[1] fu prodotto da Eugene Frenke e Edward Lewis per la Universal International Pictures tramite la Brynaprod[2] e girato a Città del Messico e Aguascalientes in Messico[3] dall'11 maggio al 29 luglio 1960.[4] Il titolo di lavorazione fu Sundown at Crazy Horse.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film fu distribuito con il titolo The Last Sunset negli Stati Uniti nel 1961[5] al cinema dalla Universal Pictures.[2]

Alcune delle uscite internazionali sono state:[5]

  • negli Stati Uniti il 7 giugno 1961
  • in Svezia il 18 settembre 1961 (Mannen utan nåd)
  • in Francia (El Perdido)
  • in Finlandia il 22 settembre 1961 (Den sista solnedgången)
  • in Austria nell'ottobre del 1961 (El Perdido)
  • in Spagna il 16 ottobre 1961 (El último atardecer)
  • in Germania Ovest il 19 ottobre 1961 (El Perdido)
  • in Danimarca il 23 novembre 1961 (Storm over Rio Grande)
  • in Turchia l'8 ottobre 1963 (Günes batarken)
  • in Danimarca il 1º giugno 1964 (riedizione)
  • in Danimarca il 12 giugno 1968 (riedizione)
  • in Germania Est il 9 aprile 1982 (in prima TV)
  • in Francia nel novembre del 1994 (Festival International du Film d'Amiens)
  • in Francia il 20 aprile 2005 (riedizione)
  • in Italia il 13 novembre 2006 (Turin Film Festival)
  • in Venezuela (El último atardecer)
  • in Portogallo (Duelo ao Pôr do Sol)
  • in Brasile (O Último Por-do-Sol)
  • in Polonia (Ostatni zachód slonca)
  • in Jugoslavia (Poslednji zalazak)
  • in Italia (L'occhio caldo del cielo)

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

La tagline è: "When giants clash, a woman trembles!".[6]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo il Morandini il film è "è tutt'altro che trascurabile nonostante le ambizioni pseudoculturali da tragedia greca della storia e l'enfasi liricheggiante dei dialoghi". La mano talentuosa del regista può essere percepibile soprattutto nelle ottime scene d'azione e in quelle di "introspezione" e in una "sapiente organizzazione dello spazio".[7] Secondo Leonard Maltin il film è "un po' fuori dai canoni" e "contiene di tutto, dall'incesto agli indiani".[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L'occhio caldo del cielo - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  2. ^ a b L'occhio caldo del cielo - IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  3. ^ L'occhio caldo del cielo - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  4. ^ L'occhio caldo del cielo - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  5. ^ a b c L'occhio caldo del cielo - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  6. ^ (EN) L'occhio caldo del cielo - IMDb - Tagline. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  7. ^ L'occhio caldo del cielo - MYmovies. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2008, Dalai editore, 2008, p. 1403, ISBN 8860181623. URL consultato il 23 dicembre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema