Klara Pölzl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Klara Hitler, nata Pölzl

Klara Pölzl (Weitra, sobborgo di Spital, Bassa Austria, 12 agosto 1860Linz, 21 dicembre 1907) fu la madre di Adolf Hitler.

Nata nel villaggio austriaco di Spital, era figlia di Johann Pölzl e Johanna Hiedler. Vi è tuttora una controversia tra gli storici riguardo alla possibilità che il nonno Johann Nepomuk Hiedler oppure il fratello di lui, Johann Georg Hiedler, fosse il padre biologico del futuro marito di Klara, Alois. In ogni caso Johann divenne lo zio acquisito di Alois; anche dopo il matrimonio Klara continuò a chiamare il marito "Zio". Bradley F. Smith descrive Klara come "una ragazza piuttosto robusta, alta quasi quanto il marito, dai capelli castani e lineamenti regolari."[1]

La sua vita adulta fu dedicata alla cura della casa e dei figli, per i quali, stando a Smith, Alois dimostrava un interesse limitato.[2] Klara ebbe sei figli. Solo due di essi, Adolf e Paula, sopravvissero all'infanzia. Era una cattolica devota,[3] che frequentava la chiesa regolarmente. Quando il marito morì, nel 1903, le lasciò una pensione, oltre a proprietà. Per tale ragione ella poté vivere con i propri figli con una relativa tranquillità finanziaria. Tuttavia, a soli quattro anni dalla morte del marito, Klara morì per un cancro alla mammella all'età di 47 anni a Linz.

La morte della madre colpì profondamente il giovane Adolf, molto di più di quanto non fosse stato per la morte del padre.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Smith, Bradley F. Adolf Hitler: His Family, Childhood and Youth Hoover Institute, 1967, p. 41
  2. ^ "[He] had a limited understanding of children and a minimum interest in their development" Smith, p.54
  3. ^ "[She] was completely devoted to the faith and teachings of Catholicism…" Smith, p.42
  4. ^ "Klara Hitler." Biography. Spartacus Educational. Retrieved on 17 agosto 2007.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Marc Vermeeren, "De jeugd van Adolf Hitler 1889-1907 en zijn familie en voorouders". Soesterberg, 2007, 420 blz. Uitgeverij Aspekt. ISBN 978-90-5911-606-1
  • Bullock, Alan Hitler: A Study in Tyranny 1953 ISBN 0-06-092020-3
  • Fest, Joachim C. Hitler Verlag Ullstein, 1973 ISBN 0-15-141650-8
  • Kershaw, Ian Hitler 1889-1936: Hubris W W Norton, 1999 ISBN 0-393-04671-0
  • Maser, Werner Hitler: Legend, Myth and Reality Penguin Books Ltd 1973 ISBN 0-06-012831-3
  • Smith, Bradley F. Adolf Hitler: His Family, Childhood and Youth Hoover Institute, 1967, reprinted in 1979, ISBN 0-8179-1622-9

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 1142689 LCCN: n2006006903