iPad (terza generazione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
iPad 3
IPad 3.png
Classe di computer tablet
Paese d'origine Stati Uniti
Produttore Apple
Presentazione 7 marzo 2012
Inizio commercializzazione USA EU 16 marzo 2012
Italia 23 marzo 2012
Fine commercializzazione 23 ottobre 2012
Prezzo di lancio in zona euro da € 479 a € 814
CPU Apple A5X 1 GHz dual core con grafica (GPU) quad core
RAM di serie 1 GB
Display incorporato LED 9,7" IPS Multi-touch Retina
Drive incorporati 16, 32, 64 GB in memoria flash
Risoluzioni video 2048 x 1536 px, 264 ppi
Comunicazione iPad Wi-Fi:
Wi-Fi, Bluetooth
iPad Wi-Fi+4G:
Wi-Fi, Bluetooth, A-GPS
New QB:LTE
QuadriBand:GSM/GPRS/EDGE
TriBand:UMTS/HSDPA
Porte Dock 30pin,Jack 3,5",(solo iPad wifi+4G ingresso per micro sim)
SO di serie iOS 7.1.2 (introdotto sul mercato con iOS 5.1)
Consumo 42,5 W·h (energia della batteria ai Polimeri di litio)
Peso iPad Wi-Fi: 652g
iPad Wi-Fi+4G: 662g
Sito Web apple.com/it/ipad

iPad[1], ufficialmente Il nuovo iPad, detto comunemente iPad 3, è la terza generazione dell'iPad. Il tablet computer, sviluppato e prodotto da Apple, è stato presentato il 7 marzo 2012. In seguito all'introduzione dell'IPad 4 il 23 ottobre 2012 non è più disponibile sull'Apple Store. Il suo ciclo di vita è durato solo 7 mesi, a differenza dei precedenti modelli che in media stavano in commercio per un anno. Le principali innovazioni del prodotto rispetto all'iPad seconda generazione sono l'aggiornamento del processore dual core Apple A5 chiamato A5X, la presenza di una fotocamera iSight da 5 megapixel, un Display Retina, con una risoluzione quadrupla rispetto al precedente e l'utilizzo della rete internet 4G. Rispetto alla precedente generazione è leggermente più spesso e pesante (ciò è dovuto soprattutto alla nuova batteria con capienza maggiore rispetto a quella del precedente iPad). Anche questo modello, insieme ad iPad seconda generazione, è compatibile con la Smart Cover, custodia di protezione magnetica sviluppata da Apple, ed è commercializzato nei colori bianco e nero.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Logo

"il nuovo iPad" viene presentato il 7 marzo 2012 a San Francisco, durante il consueto Keynote di Apple. Insieme ad esso viene presentata anche la nuova generazione di Apple TV. Tim Cook, per la presentazione dell'iPad, lascia posto sul palco a Phil Schiller, che illustra le novità più importanti della nuova generazione del tablet. A ciò segue una breve demo di alcuni sviluppatori di videogiochi per iOS, che mostrano le prestazioni dei loro principali titoli sul nuovo iPad. Successivamente vengono presentate due nuove applicazioni firmate Apple, già presenti su Mac e ridisegnate per iOS: iPhoto, e l'aggiornamento di due applicazioni già disponibili per i dispositivi mobili Apple, GarageBand e iMovie. La presentazione si chiude con un'immagine proiettata sullo schermo che annuncia un 2012 ricco di novità in campo Apple.

Hardware[modifica | modifica sorgente]

Il dispositivo monta una versione potenziata del processore Apple A5, l'A5X, un processore dual core che il produttore dichiara due volte più potente nell'esecuzione dei programmi del precedente processore Apple A5 e fino a nove volte più potente nell'elaborazione della grafica tridimensionale.

Lo schermo è di tipo multi-touch widescreen lucido retroilluminato LED da 9,7", con risoluzione di 2048x1536 pixel a 264 ppi (pixel per pollice) con tecnologia Retina, rivestito da un oleorepellente a prova di impronte, come per il precedente modello. Rimangono anche accelerometro, tasti per il volume e il tasto laterale, giroscopio.

Anche "il nuovo iPad" possiede due fotocamere, di fronte e sul retro. La videocamera posteriore è in grado di eseguire registrazioni video Full HD (1080p) fino a 30 fps con audio; fotocamera con zoom digitale 5x, mentre quella frontale è in grado di eseguire registrazioni video VGA fino a 30 fps con audio, con la funzione “Tocca & metti a fuoco”. Il dispositivo è compatibile con FaceTime.

La batteria è in grado di fornire dieci ore di autonomia o un mese di stand-by ed è costituita da tre batterie litio-polimeri interne ricaricabili e non removibili da 42,5 wattora. Il Nuovo iPad utilizza le reti Wi-Fi 802.11a/b/g/n, e come nuova introduzione una tecnologia Bluetooth 4.0. Il modello 4G inoltre supporta reti LTE, UMTS/HSDPA/HSUPA e GSM/EDGE, e possiede il sistema A-GPS.

Software[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi iOS (Apple).

Il sistema operativo introdotto con il nuovo iPad è iOS 5.1, oltre a fornire pieno supporto al retina display introduce diverse migliorie. Viene introdotto anche iPhoto, per la prima volta per iOS.

La maggiore novità software è l'introduzione della dettatura vocale anche senza la completa adozione di Siri, tecnologia lanciata con iPhone 4S; che sarà presente sul nuovo iPad a partire da iOS 6

Disponibilità[modifica | modifica sorgente]

Una coda di clienti in attesa di acquistare il nuovo iPad in un Apple Store.

Il nuovo iPad è disponibile in Canada, Stati Uniti, Francia, Germania, Australia, Giappone e Svizzera a partire dal 16 marzo 2012 invece in Italia ed in molti altri paesi del continente Europeo sono cominciate le vendite solo a partire dal 23 marzo 2012. Il 27 aprile 2012 il dispositivo ha raggiunto nove nuovi paesi: Colombia, Estonia, India, Israele, Lettonia, Lituania, Montenegro, Sudafrica e Thailandia.[2] È stato possibile pre-ordinare il tablet già dal 7 marzo 2012 sullo store ufficiale del produttore. Dal 12 maggio 2012, Il nuovo iPad è disponibile in 90 paesi e si presume che la commercializzazione continuerà la sua espansione.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Daniele Piccinelli, iPad 3, per Apple è solo iPad, macitynet.it, 8 marzo 2012. URL consultato l'8 marzo 2012.
  2. ^ Il nuovo iPad nel weekend ha raggiunto nove nuovi paesi, 29 aprile 2012. URL consultato il 29 aprile 2012.
  3. ^ Il nuovo iPad sarà disponibile in 90 paesi dal 12 maggio 2012, 9 maggio 2012. URL consultato il 29 maggio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]


Apple Portale Apple: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Apple