Hearthstone: Heroes of Warcraft

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hearthstone: Heroes of Warcraft
Hearthstone Logo.png
Sviluppo Blizzard Entertainment
Pubblicazione Blizzard Entertainment
Data di pubblicazione 11 marzo 2014
Genere Gioco di carte collezionabili
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Microsoft Windows, Mac OS X, iOS, Android

Hearthstone: Heroes of Warcraft è un gioco di carte collezionabili digitale sviluppato da Blizzard Entertainment, facente parte della serie di Warcraft. Annunciato per la prima volta nel marzo 2013, il gioco è entrato in fase di beta test chiusa nell'agosto 2013, per poi passare alla beta aperta, in gennaio. È stato infine rilasciato ufficialmente l'11 marzo 2014. Hearthstone è attualmente disponibile per i sistemi operativi Microsoft Windows, Mac OS X e iOS anche se la compagnia ha annunciato l'intenzione di rilasciarne una versione anche per Android.[1]

Il nome deriva da un iconico oggetto presente in World of Warcraft, la Pietra del richiamo (appunto Hearthstone in inglese, traducibile letteralmente con Pietra del focolare), che, quando usata, fa tornare il proprio personaggio alla taverna associata alla pietra.

Struttura del gioco[modifica | modifica wikitesto]

Di base Hearthstone è un gioco di carte collezionabili a turni in cui i giocatori utilizzano un mazzo di trenta carte per sfidare altri giocatori.

Le partite[modifica | modifica wikitesto]

Una partita si svolge tra due giocatori e i loro rispettivi mazzi. È possibile trovare un avversario tramite il servizio di ricerca di Battle.net oppure sfidare direttamente un proprio amico presente nella propria lista di contatti.
Ogni giocatore è rappresentato da un eroe, il quale inizia la partita con 30 punti salute. Per vincere la partita è necessario portare a zero la salute dell'eroe avversario utilizzando le proprie carte. Giocare ogni carta costa un certo numero di cristalli di mana: il giocatore ha a disposizione, a ogni turno, un numero crescente di questi cristalli sfruttando le carte a disposizione.
Quando una partita comincia il sistema determina casualmente quale dei due giocatori inizierà per primo. Chi inizia per primo parte con 3 carte, mentre il secondo, per compensare lo svantaggio, parte con 4 carte più una carta speciale che fornisce un cristallo di mana aggiuntivo nel turno in cui è giocata. All'inizio di ogni proprio turno i giocatori pescano una carta dal proprio mazzo. Possono essere giocate solo le carte che si hanno in mano e non si possono avere in mano più di 10 carte. Quando si ha già il numero massimo di carte, se se ne pescano altre queste vengono mostrate ad entrambi i giocatori e distrutte.
Il ritmo delle partite è strutturato attorno alla risorsa principale di gioco: i cristalli di mana. Ogni carta ha un costo ad essa associato (da 0 a 10 mana) e può essere giocata solo se si è in possesso dei cristalli necessari. Per far sì che le partite inizino più lentamente e che l'intensità del gioco aumenti in maniera controllata, i cristalli di mana a propria disposizione ad ogni turno variano nel modo seguente: all'inizio del proprio turno i propri cristalli si ricaricano (quando vengono usati i cristalli non vengono persi, ma diventano semplicemente inattivi) e si ottiene un cristallo aggiuntivo; al primo turno i giocatori partono con un solo cristallo fino a raggiungere il massimo numero (10 cristalli) al decimo turno.

Modalità[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco è strutturato su tre modalità principali:

La Modalità Gioco è la modalità che consente al giocatore di affrontare senza alcun costo un altro giocatore reale via internet sfruttando il servizio di Battle.net. Questa modalità è suddivisa a sua volta in due sotto-modalità:

  • Classificata: i propri risultati contribuiscono a definire la propria classifica ufficiale personale della stagione di gioco in corso (la classifica si azzera ogni mese, dando così inizio ad una nuova stagione). Vincere partite farà scalare la classifica, composta da 25 gradi, mentre venire sconfitti farà perdere punti.
  • Non classificata: i risultati delle partite non influenzano la propria classifica.

Entrambe le modalità utilizzano tuttavia allo stesso modo un sistema nascosto di classificamento che consente al sistema di associare ogni volta due giocatori di simile livello. Inoltre raggiungere il grado 20 o superiore in una stagione in modalità classificata offre al giocatore come ricompensa un dorso delle carte nuovo, da aggiungere a quelli già sbloccati.

La Modalità Arena, accessibile solo utilizzando l'oro guadagnato nel gioco stesso o denaro reale, permette all'utente di sfidare altri giocatori reali utilizzando un mazzo di carte creato sul momento, facendo scegliere al giocatore ripetutamente tra 3 carte casuali, fino al completamento di un mazzo da 30. L'Arena continua finché il giocatore non perde 3 volte o vince 12 partite. Al termine viene sempre data come ricompensa una bustina di carte, più altre ricompense che variano a seconda del numero di vittorie ottenuto.

La Modalità Avventura consente all'utente di giocare una partita contro il computer. Al suo interno sono attualmente disponibili due sotto-categorie. La prima, chiamata Allenamento, permette di giocare contro il "Locandiere" di Hearthstone una generica partita senza regole speciali, ma è anche utilizzata inizialmente per sbloccare i differenti mazzi di carte ed è dotata di due livelli di difficoltà (Normale ed Esperto), differenti per la qualità di carte disponibili all'avversario; la seconda, La maledizione di Naxxramas, è la prima delle avventure vere e proprie, basata sull'incursione omonima in World of Warcraft, e consente di ottenere 30 carte sconfiggendo i boss all'interno. La maledizione di Naxxramas è disponibile divisa in ali, aperte una alla settimana per un totale di 5, di cui la prima è stata aperta gratuitamente il 22 luglio 2014; le successive 4 ali devono essere acquistate per divenire accessibili (700 monete d'oro l'una o circa 18€ per tutte).

La Modalità duello consiste nella possibilità di giocare una o più partite direttamente contro uno dei contatti presenti nella propria lista amici di Battle.net.

Il Tutorial è un percorso introduttivo con lo scopo di presentare, al primo accesso al gioco, i concetti e le meccaniche di base, tramite lo svolgimento di alcune partite contro il computer in condizioni particolari e semplificate.

Missioni e oro di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Ogni giorno, con la possibilità di accumularne un massimo di 3, al giocatore viene assegnata una missione, al cui completamento egli riceverà una certa quantità di oro di gioco come ricompensa (di solito 40 o 60 monete). Le missioni posso essere di vario tipo (come '"Vinci 2 partite con il Mago o lo Sciamano'" o "Infliggi 100 danni agli eroi nemici") e possono essere completate esclusivamente in partite in modalità gioco o arena. Se si hanno già tre missioni, non se ne riceveranno altre finché almeno una di esse non sia stata completata.

Oltre che completando le missioni, l'oro può essere ottenuto vincendo partite in modalità gioco (ogni 3 partite vinte vengono infatti ottenute 10 monete, per un massimo di 100 al giorno ottenute in questo modo), come ricompensa a seconda del numero di vittorie ottenute nell'Arena e come premio per aver compiuto determinate imprese (come aver portato tutti gli eroi almeno al livello 10).

Una bustina di carte può essere comprata per 100 monete d'oro. L'accesso all'Arena per 150.

Le carte[modifica | modifica wikitesto]

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

Fondamentalmente le carte di Hearthstone possono essere suddivise in due macro-categorie principali: le carte magia e le carte servitore.

Le carte servitore, quando giocate, evocano sul tavolo di gioco il servitore ad esse associato che, normalmente, ha bisogno di un turno di tempo per diventare attivo. La maggior parte dei servitori sono accessibili da tutte le classi, mentre alcuni solo da una in particolare. Ogni servitore ha un proprio valore di attacco e salute e può essere usato, quando attivo, per attaccare l'eroe o i servitori nemici (un attacco per turno). Da sottolineare che quando un servitore viene attaccato da un altro servitore, l'attaccante riceve danni pari all'attacco del bersaglio.
Spesso, ma non necessariamente, i servitori hanno qualche potere o caratteristica supplementare. Le categorie di poteri aggiuntivi più comuni sono:

  • Provocazione: prima di poter attaccare l'eroe o i servitori nemici con i propri servitori, si è obbligati a distruggere i servitori nemici con provocazione.
  • Carica: il servitore è immediatamente attivo quando giocato e può quindi attaccare subito.
  • Grido di battaglia: il servitore attiva un suo particolare potere quando giocato dalla propria mano.
  • Rantolo di morte: il servitore attiva un suo particolare potere quando ucciso.
  • Rabbia: il servitore attiva un suo particolare potere quando danneggiato e quindi non più a piena salute.
  • +X danni magici: aumenta di X i danni inflitti dalle proprie carte magia fintanto che il servitore è in vita.
  • Scudo divino: la prima volta che il servitore con questa abilità subisce danni, essi vengono ignorati.

Esistono tuttavia categorie più particolari e carte con poteri unici.

Le carte magia sono invece carte specifiche delle singole classi e, quando giocate, producono un incantesimo. Per citare solo alcune delle tipologie più generiche, queste carte possono infliggere danni, distruggere servitori, potenziare i propri servitori, far pescare carte e varie combinazioni di questi stessi effetti.

Esistono tuttavia anche delle carte arma (disponibili solo ad alcune classi), che fanno equipaggiare appunto un'arma all'eroe del giocatore che le usa. Un'arma in Hearthstone ha a sua volta due caratteristiche: attacco e durabilità. Se un eroe ha un'arma equipaggiata, può attaccare come se fosse un servitore un numero di volte pari alla durevolezza dell'arma e solo una volta per turno. Se l'eroe attacca un servitore, riceverà, con la stessa regola che vale per i servitori in generale, danni pari all'attacco del servitore.

Mazzi ed Eroi[modifica | modifica wikitesto]

Con l'eccezione delle partite giocate in Modalità Arena, in cui i mazzi usati sono creati con regole speciali, nelle altre modalità è possibile usare dei mazzi base o dei mazzi personalizzati. Le classi di mazzi tra cui scegliere sono attualmente nove ed ognuna corrisponde appunto ad una "classe" e ad un "eroe" nell'universo di World of Warcraft. Ad ognuno di loro è inoltre associato un potere eroe, che può essere usato una volta per turno. Per usare un mazzo base è sufficiente selezionare uno dei nove eroi disponibili (ognuno dei quali corrisponde ad un mazzo) nella sezione appunto denominata "Mazzi base". Al momento questi sono:

  • Mago (Jaina Marefiero) il cui potere eroe è [Detonazione di Fuoco: Infligge 1 danno.]
  • Sacerdote (Anduin Wrynn) il cui potere eroe è [Cura inferiore: Rigenera 2 salute.]
  • Cacciatore (Rexxar) il cui potere eroe è [Tiro Stabilizzato: Infligge 2 danni all'eroe nemico.]
  • Guerriero (Garrosh Malogrido) il cui potere eroe è [Potenziamento Armatura: Ottieni 2 armatura.]
  • Druido (Malfurion Grantempesta) il cui potere eroe è [Mutaforma: +1 attacco in questo turno e +1 armatura.]
  • Paladino (Uther l'Araldo della Luce) il cui potere eroe è [Rinforzo: evoca una Recluta Mano d'Argento 1/1.]
  • Stregone (Gul'dan) il cui potere eroe è [Conversione Vitale: Pesca una carta e subisce 2 danni.]
  • Sciamano (Thrall) il cui potere eroe è [Evocazione Totemica: Evoca un totem casuale.]
  • Ladro (Valeera) il cui potere eroe è [Maestria nei Pugnali: Equipaggia un Pugnale 1/2.]

Per usare un mazzo personalizzato sarà invece necessario crearne uno. Mazzi personalizzati possono essere creati dall'interfaccia di gioco Collezione Personale, con la possibilità di scegliere le trenta carte da utilizzare. Per creare un mazzo bisogna selezionare un eroe (e quindi quella classe), e scegliere poi quali carte tra quelle finora ottenute si vogliono usare. Si è vincolati, tuttavia, a non poter usare più di due copie della stessa carta (non più di una copia della stessa carta se leggendaria) e a poter usare solo le carte non generiche associate alla classe di mazzo scelta (se scelgo di creare un mazzo "Mago" non potrò includervi carte esclusive del mazzo "Guerriero").

Collezione personale[modifica | modifica wikitesto]

Parte fondamentale del gioco è anche la "Collezione" di carte ottenute, dalla quale è possibile consultare, disincantare e creare mazzi con le proprie carte.

Le 412 carte attualmente presenti nel gioco possono essere ottenute in vario modo:

  • Le carte base delle singole classi (ovvero dei singoli mazzi) sono ottenute facendo progredire di livello il mazzo stesso e sono accessibili solo a quella classe.
  • Le carte base generiche sono disponibili a tutte le classi già dopo le primissime fasi del gioco (il tutorial ne sblocca alcune).
  • Le carte avanzate possono essere ottenute aprendo pacchetti di carte, a loro volta ottenuti o come ricompensa nell'arena o comprandoli nel negozio interno al gioco, utilizzando l'oro di gioco e denaro reale.
  • Le carte vincolate all'avventura La Maledizione di Naxxramas possono essere ottenute solo sconfiggendo il boss associato alla carta.

Le carte avanzate sono suddivise per rarità (e potenza), che è evidenziata da una gemma incastonata nella carta stessa: bianca per comune, blu per rara, viola per epica e arancione per leggendaria. Le carte avanzate possono essere anche disincantate, ovvero distrutte per ricavarne della "polvere arcana", ovvero un reagente che può essere utilizzato per creare altre carte.

Fonti di remunerazione[modifica | modifica wikitesto]

Hearthstone è di base un gioco gratuito. Attualmente tutte le carte (con l'eccezione della carte Gelbin Meccatork versione dorata, ottenuta come ricompensa per chi ha utilizzato denaro reale durante la fase beta del gioco e della versione dorata della carta Elite Tauren Chieftain, parte del pacchetto di acquisto dei biglietti della Blizzcon 2013, le cui versioni non-dorate possono comunque entrambe essere create utilizzando la polvere arcana) e i contenuti sono ottenibili senza la stretta necessità di utilizzare denaro reale. L'utilizzo di fondi reali rende tuttavia più rapida la collezione delle carte, pur non determinando necessariamente un vantaggio concreto. I proventi del gioco si basano sulla possibilità dei giocatori di utilizzare denaro reale per comprare pacchetti di carte e l'accesso alle varie ali di Naxxramas dall'interfaccia di gioco Negozio e di acquistare l'accesso all'Arena, invece di utilizzare l'oro guadagnato all'interno del gioco.

In alcune interviste gli sviluppatori hanno accennato alla possibilità che, in futuro, vengano aggiunti a pagamento dei pacchetti di elementi cosmetici e di personalizzazione che non comportino vantaggio di gioco a chi li acquisti, come la possibilità di usare eroi diversi per la stessa classe (come Varian Wrynn al posto di Garrosh quando si usa il mazzo guerriero) e tavoli di gioco con grafiche particolari.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.eurogamer.it/articles/2013-11-09-news-videogiochi-blizzard-annuncia-hearthstone-per-ios-e-android.
  2. ^ http://www.hearthpwn.com/news/275-dev-interview-new-heroes-gameboards-adventure-mode.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]