Haunting - Presenze

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Haunting - Presenze
Haunting.jpg
Lili Taylor in una scena del film.
Titolo originale The Haunting
Paese di produzione USA
Anno 1999
Durata 113 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2.35:1
Genere fantasy, horror, thriller
Regia Jan de Bont
Soggetto dal romanzo di Shirley Jackson
Sceneggiatura David Self
Fotografia Karl Walter Lindenlaub
Montaggio Michael Kahn
Musiche Jerry Goldsmith
Scenografia Eugenio Zanetti
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
« Dormite bene. »
(Tagline del film)

Haunting - Presenze è un film del 1999 diretto da Jan de Bont ed ispirato al romanzo di Shirley Jackson "The Haunting of Hill House", tradotto in Italia come "L'incubo di Hill House". È il remake di The Haunting (1963) di Robert Wise con Julie Harris, Claire Bloom e Richard Johnson[1].

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il professore David Marrow intende studiare i segreti di Hill House, una casa che si dice sia infestata da oscure presenze. Con la scusa di condurre una ricerca sull'insonnia attira con sé tre ragazzi, Eleonor, Theo e Luke, desideroso di studiarne le reazioni in relazione alla paura. Ben presto intrappolati all'interno della misteriosa dimora, i protagonisti si ritrovano assediati dai fantasmi. La ricerca del professore si rivela pericolosa, perché le presenze sono minacciose e malvagie.

Differenze con il romanzo[modifica | modifica sorgente]

  • Nel romanzo originale di Shirley Jackson, il personaggio di Luke Sanderson (interpretato da Owen Wilson) sopravvive sino alla fine della storia, a differenza di quanto accade nel film, in cui muore decapitato.
  • Nel romanzo Eleanor Vance muore suicida, schiantando volontariamente la propria automobile contro un albero, mentre va via da Hill House, mentre nel film si sacrifica per salvare le anime delle piccole vittime di Hugh Crain.
  • Il dr. Montangue nel film viene "ribattezzato" dr. Marrow.
  • Nel romanzo, verso la fine, vengono introdotti i personaggi di Mrs. Montague e di un suo collega che giungono ad Hill House, non presenti nel film, in cui invece, soltanto nella parte iniziale, sono presenti due assistenti del dottore.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Haunting - Presenze avrebbe dovuto essere nelle intenzioni iniziali una collaborazione fra Steven Spielberg (come regista) e Stephen King (come sceneggiatore), ma i due avevano differenti vedute sulla produzione ed il progetto non andò in porto. King si dedicò alla realizzazione della sceneggiatura della miniserie televisiva Stephen King's Rose Red, non del tutto dissimile a Haunting.

La dimora di Harlaxton Manor, in Inghilterra, è stata utilizzata per gli esterni della casa, mentre la maggior parte degli interne sono stati ricostruiti negli hangar in cui tempo prima si trovava l'Hughes H-4 Hercules a Long Beach in California, dal production designer argentino Eugenio Zanetti.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Gli invasati in Internet Movie Database, IMDb.com Inc.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema