Hans Christian Ørsted

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hans Christian Ørsted

Hans Christian Ørsted (Rudkøbing, 14 agosto 1777Copenaghen, 9 marzo 1851) è stato un fisico e chimico danese, che ha avuto un ruolo fondamentale nella comprensione dell'elettromagnetismo.

Nel 1820 scoprì che l'ago della bussola devia dal polo nord magnetico se viene avvicinato a un cavo in cui passa corrente elettrica; questo dimostrò che elettricità e magnetismo sono fenomeni collegati, un concetto alla base della teoria dell'elettromagnetismo. L'unità di misura del campo magnetico nel Sistema CGS fu chiamata "Oersted" in suo onore.

Hans Christian Ørsted era figlio di Soren Christian Ørsted e Karen Hermandsen. Suo padre era farmacista di Rudkøbing, sull'isola di Langeland. Hans e il fratello Anders, che diventerà professore di diritto e importante politico, entrarono nel 1794 all'Università di Copenaghen.

Nel 1790 Hans superò con il massimo dei voti l'esame di farmacia, e all'inizio dell'Ottocento iniziò a studiare i fenomeni di galvanizzazione. Nel 1801 vinse una borsa di studio che gli consentì di viaggiare in Germania ed in Francia; nel corso di questo viaggio egli conobbe il fisico tedesco Johann Ritter, che lo influenzò molto.

Tornato in patria nel 1806, Ørsted divenne un professore all'università di Copenaghen, dove le sue prime ricerche si focalizzarono sulle correnti elettriche e sull'acustica. Nel 1814 sposò Brigitte Ballun, da cui avrà cinque figlie e tre figli; nel 1815 divenne segretario della Accademia Danese delle Scienze e delle Lettere.

Nel 1820 egli compì un esperimento (noto come esperimento di Ørsted), che dimostrava una prima relazione tra elettricità e magnetismo: le correnti elettriche generano un campo magnetico, principio alla base dell'elettromagnetismo. In realtà, questo fenomeno era già stato osservato dall'italiano Gian Domenico Romagnosi nel 1802, ma fu miscreduto dalla comunità scientifica di allora.

L'annuncio della scoperta provocò grande interesse negli ambienti accademici, André-Marie Ampère ripeté l'esperimento e formulò il principio dell'elettromagnetismo in forma matematica. Oltre agli studi sull'elettromagnetismo, Ørsted compì studi sulla compressione dei gas e dei liquidi e sui materiali diamagnetici, scoprì la piperina, un alcaloide presente nel pepe, e produsse per la prima volta l'alluminio.

Nel 1824 fondò la Società per la Diffusione delle Scienze Naturali, ancora esistente ed attiva, che dal 1908 assegna la Medaglia Ørsted, un importante riconoscimento destinato a coloro che si distinguono nel campo della fisica.

Oltre alle sue opere scientifiche, scrisse anche opere di poesia e prosa: poco prima della sua morte pubblicò una serie di articoli con il titolo L'anima nella natura, in cui espresse i fondamenti della sua filosofia.

Alla morte avvenuta nel 1851, Hans Christian Ørsted fu sepolto nell'ala Nørrebro del cimitero di Copenaghen.

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite (classe di pace) - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Pour le Mérite (classe di pace)
— 1842

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 39490755 LCCN: n82158403