Grande Complotto Nero del 1741

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Grande Complotto Nero del 1741 (Great Negro Plot of 1741) è il nome dato ad un presunto piano di rivolta di neri e bianchi poveri della città di New York per sollevarsi tramite un incendio e nominare un proprio sovrano. È conosciuta anche come La Grande Cospirazione di New York (The Great New York Conspiracy).

Nel marzo e nell'aprile del 1741, una serie di incendi interessarono la parte bassa di Manhattan, il più pericoloso del quale presso le mura di Fort George. Dopo un incendio venne arrestato un uomo di colore che era stato visto appiccarlo; due altri schiavi vennero arrestati sul momento, uno dei quali era una sedicenne bianca, Mary Burton. In cambio della sua libertà, Mary Burton testimoniò contro gli altri partecipanti di questa ipotetica cospirazione per incendiare la città.

I due schiavi furono bruciati al palo, e con "il fuoco che gli leccava i piedi", confessarono di aver appiccato il fuoco al forte. Fecero anche i nomi di altri 50 cospiratori.

Le notizie sulla "cospirazione" diedero il via ad una cascata di arresti. Quando l'isterismo raggiunse il suo apice, quasi la metà degli schiavi con più di 16 anni presenti in città erano in cella. Il numero totale degli arresti comprese 152 neri e 20 bianchi, tutti condotti poi a sottostare alle decisione di un tribunale sommario. Un prete cattolico, John Ury, fu sospettato di aver istigato il proposito di ribellione.

Molti dei convitti furono impiccati o bruciati: quanti non è mai stato accertato. I corpi di due supposti capi della rivolta, uno nero e uno bianco, furono strangolati e i loro resti lasciati in putrefazione in pubblico. 72 furono deportati a Terranova e in altre isole delle Indie Occidentali.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Daniel Horsmanden, The New York conspiracy trials of 1741: Daniel Horsmanden's Journal of the proceedings with related documents ISBN 0312402163.
  • Daniel Horsmanden, The trial of John Ury for being an ecclesiastical person, made by authority pretended from the See of Rome, and coming into and abiding in the province of New York, and with being one of the conspirators in the Negro plot to burn the city of New York, 1741 .
  • Thomas J. Davis, A Rumor of Revolt: The “Great Negro Plot” in Colonial New York ISBN 0029077400.
  • Peter Charles Hoffer - The Great New York Conspiracy of 1741: Slavery, Crime and Colonial Law ISBN 0-7006-1246-7.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America