Georgios Grivas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georgios Grivas
5 luglio 1898 - 24 gennaio 1974
Soprannome Digenis
Nato a Trikomo
Morto a Limassol
Cause della morte morte naturale
Religione greco-ortodossa
Dati militari
Paese servito Grecia Regno di Grecia
Forza armata Cipro Repubblica di Cipro
Arma Esercito
Grado Generale di brigata
Guerre Guerra greco-turca (1919-1922)

[senza fonte]

voci di militari presenti su Wikipedia

Georgios Grivas (Trikomo, 5 luglio 1898Limassol, 27 gennaio 1974) è stato un generale e guerrigliero greco di origine cipriota.

Altrimenti noto con lo pseudonimo di Digenis (Διγενής),[1] che egli adottò nell'EOKA, Georgios Grivas (greco Γεώργιος Γρίβας) fu un generale dell'esercito esercito greco nativo di Cipro e leader dell'organizzazione paramilitare guerrigliera (terroristica per i suoi avversari turchi) dell'EOKA e dell'EOKA B.

Gioventù[modifica | modifica sorgente]

Georgios Grivas era il quarto figlio di Theodoros Grivas e di Kalomira Hadjimichael. Crebbe nella casa della sua famiglia a Trikomo (distretto di Famagosta) e, dopo aver frequentato la scuola del villaggio, studiò nel "Ginnasio Pancipriota" di Nicosia tra il 1909 e il 1915, dove dimorò presso la nonna.

Carriera militare[modifica | modifica sorgente]

Secondo il necrologio pubblicato dal quotidiano britannico The Times, suo padre intendeva fare di lui un medico. Non appena ne fu informato, Georgios fuggì di casa a Cipro nel in 1916 per entrare nell'Accademia Militare di Atene. Completò la sua preparazione militare nell'École Militaire di Parigi.[2] Ottenne i gradi di sottotenente nel 1919 e fu immediatamente destinato al fronte dell'Asia Minore, dove servì nella 10ª Divisione dell'esercito greco e partecipò alla prima impetuosa avanzata da Smirne a Panormos e a Eskişehir, quindi fu a Bursa e prese parte alla Battaglia di Sakarya (o Battaglia del fiume Sakarya), nel quadro di quella che sarebbe diventata famosa come la Guerra greco turca (1918-1922) che vide nascere la moderna Repubblica di Turchia dalle ceneri del dissolto Impero ottomano.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ossia "dalla doppia origine", riferita al suo essere greco e cipriota.
  2. ^ "Gen George Grivas (Obituaries)". The Times Digital Archive (London): pp. 14; Issue 59000; col E. January 29, 1974. Ultimo accesso 24-06-2008.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Grivas Georgios-Digenis, Apomnimoneumata Agonos E.O.K.A. 1955-59, Atene 1961.
  • Grivas Georgios-Digenis, Crhonikon Agonos E.O.K.A. 1955-59, Nicosia 1972
  • Grivas George, General Grivas on Guerrilla Warfare. Translated by A. A. Palis, New York, N.Y., U.S.A., Praeger, 1965
  • Grivas George, Guerrilla warfare and EOKA's struggle: a politico-military study. Translated by A. A. Pallis. London, G.B.: Longmans, Green, 1964
  • Grivas George, The Memoirs of General Grivas. Edited by Charles Foley, New York, Frederick A. Praeger, 1965
  • Leonidas Leonidou F., Georgios Grivas Digenis, Viografia, Volume A, (1897–1950), [Cipro 1995]
  • Leonidas Leonidou F., Georgios Grivas Digenis, Viografia, Volume B, (1950–1959), Nicosia 1997
  • Papageorgiou Spyros, O Grivas kai i "X", To Chameno Archeio, Athens 2004
  • TyposOnline - EOKA
  • Woodhouse, Christopher Montague (1948). Apple of Discord: A Survey of Recent Greek Politics in their International Setting. London
  • H Tragiki Anametrisi kai i Prodosia tis Kyprou - Marios Adamides-Nicosia-2011 (E-Book).

Controllo di autorità VIAF: 42643017 LCCN: n85229136

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie