Friedrich Wilhelm Krüger

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Friedrich Wilhelm Krüger

Friedrich Wilhelm Krüger (Strasburgo, 27 febbraio 1890Libau, 9 maggio 1945) è stato un militare tedesco. Fu ufficiale dell'esercito nazista ed un alto funzionario delle SA e delle SS.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

L'adolescenza[modifica | modifica wikitesto]

Krüger nacque a Strasburgo in Germania in una famiglia già con ideologie militari: il padre, Alfred Krüger, morì nel 1914 in guerra al comando di un battaglione; ultimate le scuole elementari, iniziò la carriera militare come cadetto alla scuola di Karlsruhe e poi alla scuola allievi ufficiali di Gross-Lichterfelde, vicino a Berlino.

Krüger era secondo luogotenente quando, nel giugno 1914, scoppiò la prima guerra mondiale: fu ferito tre volte ed insignito della Croce di Ferro di 1ª e 2ª classe. Con la fine della guerra Krüger fece dapprima parte di una brigata navale, poi nell’agosto 1919, divenne membro del Lützowsches Freikorps e vi rimase fino a marzo del 1920.

La famiglia[modifica | modifica wikitesto]

Ritornato nei panni civili, lavorò come impiegato a Berlino fino al 1923, poi nel 1924 assunse la posizione di direttore generale in un’azienda di rifiuti fino al 1928, quando lasciò per dare inizio alla carriera di imprenditore.

Si sposò nel 1922; dal matrimonio nacquero 2 figli e decisero di adottare altri tre bambini.

La carriera militare[modifica | modifica wikitesto]

Probabilmente fece conoscenza con Kurt Daluege quand'era impiegato presso l'azienda di rifiuti; Daluege era assistente tecnico dell’azienda in quel periodo e più tardi diventò il comandante degli SS a Berlino e fu a capo del Ordnungspolizei (“polizia di ordine).

Nel novembre 1929, Krüger si iscrisse al NSDAP, membro n. 171199; nel 1930 entrò a far parte delle SA e nel febbraio 1931, divenne membrò anche delle SS. Con l’aiuto di Daluege, Krüger acquisì subito una posizione di privilegio all’interno delle SA ed il potere necessario per riformare il "SA Formation East"; fu promosso SA-Gruppenführer (equivalente di generalmaggiore) nel 1932 e fece parte dello staff personale di Ernst Röhm.

Nel giugno 1933, Krüger fu promosso SA-Obergruppenführer (equivalente di luogotenente generale) e nominato comandante all’addestramento del Ausbildungswesen. Cooperando con il Reichswehr, usò la sua posizione per iniziare alla carriera di ufficiale le migliori reclute della SA (circa 250.000).

Dopo la notte dei lunghi coltelli, benché non ne fosse stato informato, Krüger fu lasciato temporaneamente senza lavoro finché rientrò nuovamente nelle SS, mantenendo il rango che aveva alle SA.

Nel 1935, Krüger venne nominato SS-Oberabschnittsführer; la sua carriera venne discussa tra i leader delle SS e Adolf Hitler, e il 21 febbraio 1936, divenne ispettore delle guardie personali e rappresentante personale di Hitler in diversi eventi della NSDAP. Fu comandante del 4º Reggimento della Divisione SS "Deutschland" e nel 1938 lo divenne del V Battaglione della Divisione SS "Ellwangen".

Krüger continuò a servire in nome del Reich, dimostrando la sua lealtà al nazismo così come la sua gestione militare, di polizia ed amministrativa; fu nominato il 4 ottobre 1939 Höherer SS- und Polizeiführer (abbreviato in HSSPF, «Comandante superiore delle SS e della Polizia») per il Governatorato Generale. In questa veste fu responsabile della creazione e successiva liquidazione dei ghetti polacchi.

Diventò rappresentante di Heinrich Himmler e in virtù di questa carica Krüger organizzò l'espulsione di oltre 100.000 polacchi dalla regione di Zamość.

La fine[modifica | modifica wikitesto]

A seguito dei disaccordi tra Himmler e Hans Frank, perse la propria posizione nel novembre 1943. Qualche anno più tardi scrisse in una lettera: "Ich habe für meinen vierjährigen Kampf im GG Ehre und Reputation verloren." – ho perso l’onore e la reputazione durante il lavoro quadriennale svolto nel Governatorato Generale.

Con la fine della seconda guerra mondiale e la fine dell'impero nazista, seguì Hitler, Himmler e Odilo Globocnik nel suicidio per non cadere in mano nemica.

Si sparò a Libau il 9 maggio del 1945. Controllo di autorità VIAF: 67273911 LCCN: nr96003409

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie