El Lissitzky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

http://www.senzasoste.it/images/stories/lissitzky.jpg

El Lissitzky (1914)

El Lissitzky, pseudonimo di Lazar' (o Eliezer) Markovič Lisickij - in russo: Лазарь Маркович Лисицкий? ascolta[?·info] - (Počinok, 23 novembre 1890Mosca, 30 dicembre 1941), è stato un pittore, fotografo, tipografo architetto e grafico russo. Esponente dell'avanguardia russa, aderì dapprima alla corrente del suprematismo, con l'amico Kazimir Malevič.

Successivamente, insieme ad Aleksandr Rodčenko, si diede alla sperimentazione, unendosi al movimento costruttivista. Adoperò le tecniche del fotomontaggio e del collage, molto spesso a scopo propagandistico. Lavorò a pubblicità e manifesti divulgativi per l'Unione Sovietica durante gli anni dei conflitti mondiali.

Nel 1921 si recò a Berlino come ambasciatore della cultura dell'URSS nella Germania. Durante quel soggiorno El Lissitzky si dedicò alla grafica, a Berlino inoltre ebbe modo di frequentare diversi artisti come Kurt Schwitters, László Moholy-Nagy e Theo van Doesburg.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

http://www.senzasoste.it/images/stories/lissitzky.jpg

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41890867 LCCN: n79132147

i suoi diesegni erano principalmente basati sull'arte geometrica che era nota per le rappresentazioni formali e razionali.