El Lissitzky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
El Lissitzky (1914)

El Lissitzky, pseudonimo di Lazar' (o Eliezer) Markovič Lisickij - in russo: Лазарь Маркович Лисицкий? ascolta[?·info] - (Počinok, 23 novembre 1890Mosca, 30 dicembre 1941), è stato un pittore, fotografo, tipografo architetto e grafico russo. Esponente dell'avanguardia russa, aderì dapprima alla corrente del suprematismo, con l'amico Kazimir Malevič. Famosi sono i suoi quadri denominati proun.

Successivamente, insieme ad Aleksandr Rodčenko, si diede alla sperimentazione, unendosi al movimento costruttivista. Adoperò le tecniche del fotomontaggio e del collage, molto spesso a scopo propagandistico. Lavorò a pubblicità e manifesti divulgativi per l'Unione Sovietica durante gli anni dei conflitti mondiali.

Nel 1921 si recò a Berlino come ambasciatore della cultura dell'URSS nella Germania. Durante quel soggiorno El Lissitzky si dedicò alla grafica, a Berlino inoltre ebbe modo di frequentare diversi artisti come Kurt Schwitters, László Moholy-Nagy e Theo van Doesburg.

Galleria[modifica | modifica wikitesto]

http://www.senzasoste.it/images/stories/lissitzky.jpg

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 41890867 · LCCN: n79132147 · GND: 118573470 · BNF: cb12222616q (data)

i suoi diesegni erano principalmente basati sull'arte geometrica che era nota per le rappresentazioni formali e razionali.