Wlady

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Dj Wlady)
WLADY
[[File:
WLADY WORK IN MIAMI
|250x350px|WLADY IN MIAMI]]
WLADY IN MIAMI
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica house
Electro house
Deep house
Tech-house
Periodo di attività 1990 – in attività
Etichetta Sony, EMI Music, Ultra Records, Tiger Records Jango Music, Tactical Records, Play Records, Casa Rossa Label
[[File:
Logo wlady.jpg
|250x350px|]]

Wladimiro Perrini, in arte Wlady (Milano, 1 - 1 1974), è un disc jockey e produttore discografico italiano.


Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fratello minore di, DJ Jad, ex membro degli Articolo 31, muove i primi passi nel mondo della musica nel 1990 partecipando alla gara italiana di DJ all'acquafan di Riccione, nel 1992 partecipa ai campionati italiani di DMC al Picchio Rosso di Bologna. Qualche mese dopo viene notato dal produttore Joe T Vannelli, col quale collaborerà sia come compositore che con la registrazione di diversi scratch negli album Original Groove - Vol. 1[1] e Overnite EP Volume 1[2].Insieme al fratello Vito Luca e grazie alla sua bravura nella tecnica dello scratch, partecipa alle registrazioni degli Articolo 31 con diverse registrazioni di scratch, presenti negli album Strade di città, Messa di vespiri, Così com'è, Nessuno, Xché sì!. Partecipa anche in veste di disc jockey, intrattenitore e backing vocalist al Così com'è Tour per gli Articolo 31[3]. Sempre nel 2010 take a ride viene usato come colonna sonora per Valero Texas Open - PGA Tour e in tutto lo stato Americano in onda in tv. Nel 2013 incotra Alex Gaudino noto dj internazionale, collabora con lui facendo 5 produzioni musicali che hanno scalato le classifiche mondiali di musica dance, Nel 2014 collabora con J-AX alla realizzazione del suo nuovo album “ il bello di esser brutti in uscita 27-01-2015

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2000 crea insieme all'amico produttore Alessandro Viale il gruppo The Individuals producendo nello stesso anno il singolo I Don't Wanna Be Loved[3], nel 2001 firma il singolo Ferry a Cross the Mercy seguito dal videoclip girato a Liverpool. Il singolo viene usato come sigla del programma televisivo Le Iene su Italia 1 per poi essere inserito nella compilation Le Iene[4]. Nel 2003 produce il singolo Take a Ride[5], il singolo viene selezionato nel 2004 dalla Electronic Arts come sigla ufficiale del gioco Fifa 2004[6], e nel 2010 come colonna sonora del film Cani & gatti - La vendetta di Kitty[7].

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Remix[modifica | modifica wikitesto]

  • Alex Gaudino feat. Nicole Scherzinger — " MISSING YOU " (2013) (DJ WLADY Remix) (Ultra)
  • Jus Jack — " Stars " (2014) (Alex Gaudino & hiisak vs Wlady Remix) (Musicalfreedom)

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda metà del 2001 partecipa come attore[8] nel film Senza filtro[9] prodotto dalla Medusa Film, successivamente nel 2012 partecipa come attore protagonista[10] nel film "L'ultimo week end" prodotto da Rai Cinema nel ruolo di Rudy.

Citrazioni[modifica | modifica wikitesto]

« In discoteca conobbi Wladimiro. Wlady era solo hip hop, scratchava come avevo visto fare solo agli americani... Grazie a lui vidi la luce. »
(J-Ax[11])

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Database Discogs
  2. ^ Database Discogs
  3. ^ a b Archivio News - Rockol
  4. ^ Archivio News - Rockol
  5. ^ Database - Discogs
  6. ^ Archivio News - IGN
  7. ^ IMDb - Internet Movie Database
  8. ^ Scheda tratta da Coming Soon Television - Cooming Soon
  9. ^ Archivio storico - Corriere della Sera
  10. ^ Scheda tratta da Cinema Italiano - Cinema Italiano Database
  11. ^ «Biografia ufficiale J-Ax» in Sito ufficiale J-Ax.