Neffa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'ex calciatore paraguaiano, vedi Gustavo Neffa.
Neffa
Neffa nel 2007
Neffa nel 2007
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica d'autore[1]
Pop[1]
Rhythm and blues
Funk
Rap italiano
Periodo di attività 1988 – in attività
Etichetta Sony Music
Gruppi Impact, Negazione, Sangue misto, Due di Picche
Album pubblicati 8
Studio 7
Raccolte 1
Sito web

Giovanni Pellino, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Neffa (Scafati, 7 ottobre 1967), è un cantautore, rapper e produttore discografico italiano.

Artista poliedrico, dopo una prima esperienza come batterista in gruppi hardcore, negli anni novanta, è considerato uno dei precursori dell'hip hop in Italia ed uno dei massimi esponenti del rap italiano,[2] genere che poi abbandona gradualmente.

Reso famoso dal pezzo rap Aspettando il sole, influenzato da vari tipi di musica differenti, Neffa raggiunge l'apice della popolarità nel 2001, con il singolo La mia signorina. È inoltre famoso per canzoni come Cambierà, Prima di andare via, Lontano dal tuo sole e Passione. Il suo stile è caratterizzato da una voce pulita. La sua musica spazia dal pop al R&B, con un toni melodici, cantautorali e poetici.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Scafati, in provincia di Salerno, all'età di otto anni, si trasferisce a Bologna dove è cresciuto e abita, e dove ha iniziato a fare hip hop nell'underground cittadino (in particolare all'Isola nel Kantiere).

Inizia la carriera negli anni ottanta come batterista in diversi gruppi hardcore punk tra cui gli Impact e i Negazione, con cui suona in una storica tournée negli Stati Uniti con lo pseudonimo di Jeff Pellino, ma esce dalla band prima che, nel 1991, partecipi a Modena alla data italiana dei Monsters of Rock insieme a Metallica e AC/DC.

Anni novanta[modifica | modifica wikitesto]

Entra a far parte dell'Isola Posse All Stars, ensemble bolognese mista a salentini, pioniere del fenomeno delle Posse e del primo rap italiano, poi confluita parte nei Sangue Misto che scelsero una linea hip hop e parte al già avviato progetto Sud Sound System più propensi al raggamuffin.

Il successo arriva con l'hip hop nel 1994, grazie all'album SxM, opera di Neffa, Deda e DJ Gruff, uniti sotto lo pseudonimo Sangue Misto, pubblicata dall'etichetta indipendente bolognese Century Vox che si occupò di diverse produzioni underground negli anni novanta. SxM diventa una pietra miliare nel panorama Hip hop italiano. Nonostante la notorietà nella scena e le potenzialità, il gruppo non produsse mai più un album. Anche se i tre collaborarono sempre nei rispettivi album da solisti. Infatti Neffa collabora ai due dischi di Gruff, Rapadopa 1993 (nel cui pezzo Senti bene troveremo un Neffa esplosivo) e Zero Stress 1997. Ed al progetto Katzuma.org con l'amico Deda nei futuri anni duemila. Di fatto tra i migliori nei freestyle alle jam o in radio, divenne, in poco tempo uno degli MC più rappresentativi dell'hip hop italiano insieme a J-Ax.

Il 1996 è l'anno di Aspettando il sole (disco d'oro), singolo che anticipa l'album Neffa & i messaggeri della dopa in realtà prodotto l'anno precedente ma per problemi di distribuzione uscì in ritardo. All'album hanno partecipato noti personaggi della scena hip hop italiana, appunto i messaggeri (Esa, Kaos One, Sean, DJ Gruff, Phase II, Speaker Cenzou e Giuliano Palma). Un altro singolo di successo fu In linea.

Nel frattempo si dedica a produrre il primo disco da solista dell'amico Kaos One Fastidio nel quale duetta in due pezzi, anche insieme all'inseparabile Deda. E si diletta nella co-conduzione e nei freestyle, nel programma hip hop One Two One Two insieme ad Albertino, su Radio Deejay (1996-1998); (indimenticabili i freestyle a metà anni '90 in diretta radiofonica con J-Ax, i Sud Sound System e i Sangue Misto).

Nel 1997 esce il film Torino Boys dei Manetti Bros, di cui Neffa ha curato la colonna sonora, invitando vari esponenti della scena hip hop e presentando lui stesso i pezzi Navigherò la notte, Nella luce delle sei con il compare Deda, Quando vengo a prenderti con Kaos One ed infine Ebby & Nike.

Nel 1998 esce il disco 107 elementi scritto con Deda e Al Castellana. Disco ambizioso, e come al solito ricco di ospiti della scena hip hop italiana ed europea di quel periodo, il secondo di Neffa, finito in classifica a riprova dell'attesa e della diffusione nazionale della scena hip hop. 107 elementi si muove pesante nei primi ascolti, carico di parole e suoni sin troppo minuziosamente studiati: costruiti i pieni, costruiti i vuoti, di altissima qualità le ritmiche e i suoni, il mondo dell'hip hop puro e crudo ma di stile proprio senza strizzare l'occhio ai modelli americani, come succedeva e succede spesso in questo genere musicale. Dal disco sono stati estratti i singoli Non tradire mai, Vento freddo e Navigherò la notte. Nella stagione 1998/99, Neffa si presenta per MTV nell'inedito ruolo di conduttore della trasmissione Sonic. Nel 1999 esce il suo ultimo lavoro nelle vesti rap, l'EP Chicopisco, autoprodotto e distribuito dalla Black Out.

Partecipa anche al remix della hit T'innamorerò di Marina Rei, in duetto con l'artista romana e collabora alla produzione del disco degli amici Melma&merda (una sorta di fusione tra Radical Stuff e Sangue Misto, forse i due gruppi più rappresentativi dell'hip hop hardcore italico).

Anni 2000[modifica | modifica wikitesto]

Agli inizi degli anni duemila, Neffa pubblica un comunicato in cui dichiarava che "mentre preparavo le strumentali per un nuovo disco di rap, cominciarono a venire fuori delle canzoni [ma] dopo un po' di tempo capii che, pur non essendo commercialmente parlando la scelta più sensata da fare, non avrei potuto far altro che seguire la musica. Soprattutto capii che era arrivato il momento di smettere di girarci intorno e mettermi a scrivere canzoni e cantare, anche se ero certo che molti fra quelli che mi seguivano avrebbero disapprovato o frainteso la mia scelta." Ultimo suo residuo nel mondo dell'hip hop di fine decennio lo lascia con brani rispettivamente scritti, prodotti e cantati da Francesca Tourè e dall'ex Messaggero della Dopa Dre Love, presenti nella colonna sonora di Zora la vampira.

Nel 2001 arriva la svolta artistica di Neffa, il quale abbandona il rap per passare alla musica leggera e soul. Nello stesso anno esce La mia signorina, singolo di lancio di Arrivi e partenze. Il brano impazza in tutte le radio di quell'estate, diventando il pezzo più gettonato dell'anno e viene pubblicato come singolo nella Compilation della manifestazione canora del Festivalbar 2001. Gli altri singoli dell'album sono Sano e Salvo e Alla fermata.

Nel febbraio del 2002 produce Turbe giovanili primo album solista del rapper Fabri Fibra - « Neffa un giorno mi telefonò per dirmi che aveva recuperato delle basi dal suo vecchio hard disk...»

Alle porte dell'estate 2003 Neffa presenta Prima di andare via, singolo che diventa subito uno dei principali successi dell'estate e non solo. Quando a settembre si tirano le somme, il brano risulta in assoluto il più trasmesso dai network radiofonici d'Italia, vincendo il premio radiofonico del Festivalbar e che traina l'album. Il momento propizio prosegue con la ballad "Quando Finisce Così" e, soprattutto, con la pubblicazione dell'album completo di ottobre: con "I Molteplici Mondi Di Giovanni, Il Cantante Neffa", ci propone un lavoro che è un condensato di stili - blues, funky, lounge e soul - che l'ex rapper diventato cantautore e musicista (ormai suona con maestria la chitarra con cui ha composto quasi tutti i pezzi dell'album) dimostra di saper destreggiare tutti più o meno abilmente – è presente addirittura un brano reggae cantato in inglese, "Sunshiny Day". L'album contiene 15 pezzi, tra le quali le hit Quando Finisce Così, Come Mai e Lady.

Nel 2004 si presenta al Festival di Sanremo con Le ore piccole, pezzo Swing (la più breve canzone in gara in quella edizione), piazzandosi al nono posto. Sempre nel 2004 è stato testimonial della campagna della Renault per la sicurezza stradale, il "Safe and sound" per la quale ha composto il brano Sto viaggiando verso te.

Nel maggio 2006 esce Il mondo nuovo, singolo dalle melodie arabeggianti che ha anticipato l'uscita dell'album Alla fine della notte. Il disco prosegue, in maniera a volte più ritmata a volte più riflessiva, sulla strada soul de "I molteplici mondi di Giovanni, il cantante Neffa". Oltre a Il mondo nuovo vengono estratti dall'album anche i singoli Cambierà (2006) e La notte (2007). Il videoclip del singolo Cambierà viene realizzato interamente in computer grafica, diretto dal regista partenopeo Claudio D'Avascio. Molto interessante quest'ultimo singolo perché è l'unico singolo di Neffa ad aver debuttato nella classifica tedesca.

Sempre nel 2006 scrive per Mietta Resta qui, secondo singolo estratto dall'album della cantante intitolato 74100.

In questo anno, compone le musiche originali per la colonna sonora del film Saturno contro di Ferzan Ozpetek, e realizza anche il tema principale intitolato Passione. Il singolo è accompagnato da un videoclip diretto da Maria Sole Tognazzi, che vede la partecipazione di buona parte del cast del film. La canzone vince il Nastro d'Argento 2007 come miglior componimento originale. Neffa riceve anche due nomination al David di Donatello per il miglior musicista e David di Donatello per la migliore canzone originale, oltre a ricevere un ottimo riscontro in classifica e soprattutto da parte della critica.

Nel corso dell'anno esce la sua prima raccolta di successi Aspettando il sole, che celebra la carriera del cantante con canzoni sia più datate che più recenti. La raccolta ha un buon successo ed esce in due versioni: una con un solo cd, l'altra con il cd accompagnato da un dvd con tutti i video dei successi del cantante.

Ancora nel 2007 scrive per Adriano Celentano Fiori, contenuta nell'album Dormi amore, la situazione non è buona.

Nel 2008 collabora con i vecchi amici Sud Sound System nel brano Chiedersi come mai, contenuto nell'album Dammene ancora. Inoltre, partecipa al disco del suo compare Deda (Katzuma.org - Rituals of life) con lo pseudonimo di Johnny Boy and The Neffertons nei brani Bust A Loose e Let's Do In The Hay.

Nel 2009 esce il primo singolo tratto dall'album di inediti Sognando contromano. Il singolo in questione è Lontano dal tuo sole. L'album ha un buon successo di vendite. Il secondo singolo è Nessuno, brano sempre scritto dallo stesso Neffa. L'album risulta il più omogeneo dei suoi precedenti lavori. Ricco di richiami al passato, i testi raggiungono livelli di vera e propria poesia cantautorale italiana. Attimi di pura poesia sono riscontrabili nelle tracce meno note In un sogno e Giorni d'estate.

L'anno successivo cominciò Sognando Contromano Tour 2010 esibendosi sul palco dei club dello stivale: partito a metà gennaio in una dozzina di date invernali in cui propose dal vivo le tracce dell’ultimo disco e il meglio di un repertorio oramai corposissimo fatto da 2 decenni di attività e vari album alle spalle.

Anni 2010[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2010 Neffa fonda insieme al rapper J-Ax il duo Due di Picche, pubblicando l'album C'eravamo tanto odiati. Il disco è stato anticipato dal singolo Faccia come il cuore[3] mentre il secondo è Fare a meno di te in classifica per molte settimane.

Nello stesso anno collabora con la cantante reggae, Mama Marjas, con il pezzo Sexy Love contenuto nell'album 90 dell'artista pugliese. Nel 2011 fa da co-autore alla canzone Farlo con te (Strappamutande) di J-Ax, oltre a scrivere e comporre il brano L'amore che ho di Emma, presente nell'album A me piace così della cantante. Inoltre ha composto il testo della canzone Un finale diverso di Marco Mengoni, contenuta in Solo 2.0.

All'inizio del 2013 ritorna sulle scene musicali con un nuovo singolo intitolato Molto calmo, pubblicato l'11 gennaio.[4] Nello stesso periodo collabora con Fabri Fibra al brano Panico (presente nell'album di Fabri Fibra Guerra e pace, uscito il 5 febbraio 2013) e torna come autore con il testo di Cuore nero per Chiara (album Un posto nel mondo). Nel corso dello stesso anno, riceve il disco d'oro dalla Federazione Industria Musicale Italiana.[5]

Il 24 maggio 2013 è stato pubblicato il secondo singolo Quando sorridi, che riceve il disco d'oro nel corso del 2013.[6] e successivamente vengono rivelati il titolo dell'ottavo album in studio, Molto calmo, e la data di pubblicazione, fissata per il 18 giugno 2013.[7] L'album contiene anche due collaborazioni: con Terron Fabio dei Sud Sound System in Luce oro e con il rapper Ghemon in Dove sei, quest'ultimo brano presente soltanto nella versione sull'iTunes Store.[8]

Il 16 agosto 2013 viene pubblicato il terzo singolo dell'album, Dove sei, e anche questo riceve il disco d'oro per le oltre 15.000 unità digitali vendute.[8]

Nella classifica degli album più trasmessi dalle radio italiane nel 2013, Neffa si posiziona al secondo posto grazie al successo commerciale dei singoli Molto calmo, Quando sorridi e Dove sei, tutti certificati disco d'oro per aver venduto oltre 15.000 copie e rimasti in classifica airplay per diverse settimane nel corso dell'anno.[9]

Il 17 gennaio 2014 entra in rotazione radiofonica il quarto ed ultimo singolo estratto da Molto calmo, Per sognare ancora. A marzo dello stesso anno, inizierà il tour Sopra Le Nuvole che vedrà l'artista esibirsi nelle principali città italiane.[10] Nel giugno dello stesso anno scrive Lungo la riva per suor Cristina Scuccia, vincitrice di The Voice of Italy, mentre nel corso dello stesso anno ha recitato nel film Numero zero - Alle radici del rap italiano.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Il nome d'arte è preso da un giocatore paraguaiano della Cremonese dei primi anni novanta, Gustavo Neffa, che, arrivato nella società grigiorossa in prestito dalla Juventus, ebbe in realtà scarsa fortuna nel calcio italiano.
  • Neffa ha un fratello maggiore, Gaetano Pellino, anche lui musicista, autore tra l'altro di Sabbia tra le dita, sigla della fiction Cuori rubati, in onda nel 2003 su Rai 2.
  • Ha recitato nell'episodio Il giorno del lupo della prima stagione della serie televisiva L'ispettore Coliandro.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Neffa.

Solista[modifica | modifica wikitesto]

Con i Negazione[modifica | modifica wikitesto]

Con gli Isola Posse All Stars[modifica | modifica wikitesto]

Con i Sangue Misto[modifica | modifica wikitesto]

Con i Due di Picche[modifica | modifica wikitesto]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Anno Premio
2007 Ciak D'oro 2007
European Golden Globe
Nomination David Di Donatello
Nastro D'Argento Migliore Canzone

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Neffa in Allmusic, All Media Network. URL consultato il 6 luglio 2013.
  2. ^ Portale dedicato interamente al RAP ITALIANO, RapItaly.it. URL consultato il 4 dicembre 2013.
  3. ^ Due Di Picche: J-Ax e Neffa ai TRL Awards in Teamworld.it.
  4. ^ Molto calmo - Single, iTunes.com. URL consultato il 18 giugno 2013.
  5. ^ Certificazioni FIMI. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  6. ^ Quando Sorridi - Single, iTunes.com. URL consultato il 18 giugno 2013.
  7. ^ Neffa, da oggi in radio "Quando sorridi", LoSpettacolo.it, 24 maggio 2013. URL consultato il 24 maggio 2013.
  8. ^ a b In radio dal 16 agosto "DOVE SEI", il nuovo singolo di NEFFA, SonyMusic.it. URL consultato il 6 settembre 2013.
  9. ^ Qual è l'Album più trasmesso dalle Radio Italiane nel 2013?. URL consultato il 19 gennaio 2014.
  10. ^ Dal 17 gennaio in radio "PER SOGNARE ANCORA", il nuovo singolo di NEFFA. Al via a marzo il tour "SOPRA LE NUVOLE", 17 gennaio 2014. URL consultato il 19 gennaio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 264828180