Dirty Deeds Done Dirt Cheap

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dirty Deeds Done Dirt Cheap
Artista AC/DC
Tipo album Studio
Pubblicazione 20 settembre 1976
Durata 42 min : 39 s
Dischi 1
Tracce 9
Genere Hard rock
Etichetta Albert Productions
Produttore Harry Vanda, George Young
Registrazione Albert studios Sydney Australia 1976
AC/DC - cronologia
Album precedente
(1975)
Album successivo
(1977)

Dirty Deeds Done Dirt Cheap è il quarto album della band australiana AC/DC, pubblicato nel 1976.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Dirty Deeds Done Dirt Cheap, ovvero "lavori sporchi a basso prezzo", uscito nel settembre del 1976 in Australia ed Europa. Di Jailbreak è stato fatto anche un video (presente ora nella doppia raccolta DVD Family Jewels), in cui si vedono Bon Scott ed Angus Young travestiti da carcerati, inseguiti e trucidati da due spietati poliziotti (ossia Malcolm Young ed il bassista Evans).

Tracce versione australiana[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dirty Deeds Done Dirt Cheap (Young/ Young/ Scott) - 4:12
  2. Ain't no Fun (Waiting round to be a Millionaire) (Young/ Young/ Scott) - 7:28
  3. There's Gonna Be Some Rockin' (Young/ Young/ Scott) - 3:17
  4. Problem Child (Young/ Young/ Scott) - 5:24
  5. Squealer (Young/ Young/ Scott) - 5:33
  6. Big Balls (Young/ Young/ Scott) - 2:38
  7. R.I.P. (Rock in Peace) (Young/ Young/ Scott) - 3:33
  8. Ride On (Young/ Young/ Scott) - 5:49
  9. Jailbreak (Young/ Young/ Scott) - 4:40

Tracce versione mondiale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dirty Deeds Done Dirt Cheap (diversa versione) (Young/ Young/ Scott) - 3:46
  2. Love at First Feel (Young/ Young/ Scott) - 3:05
  3. Big Balls (Young/ Young/ Scott) - 2:39
  4. Rocker (Young/ Young/ Scott) - 2:46
  5. Problem Child (Young/ Young/ Scott) - 5:43
  6. There's Gonna Be Some Rockin' (Young/ Young/ Scott) - 3:14
  7. Ain't no Fun (Waiting round to be a Millionaire) (diversa versione) (Young/ Young/ Scott) - 6:57
  8. Ride On (Young/ Young/ Scott) - 5:47
  9. Squealer (Young/ Young/ Scott) - 5:12

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel 1976 viene pubblicata anche la versione dell'album per il resto del mondo. La differenza tra le due versioni sta nella diversa grafica della copertina che nella versione per il resto del mondo è realizzata dallo studio Hipgnosis, e nella lista tracce: nella versione europea è inclusa Love At First Feel, che non compare in quella australiana, dove sono invece è presenti Jailbreak ripubblicata nell'EP "'74 Jailbreak" contenente brani provenienti dai primi due album pubbilcati in Australia e mai pubblicati nel resto del mondo, e R.I.P. (Rock In Peace) che si trova nel disco 1 del box set Backtracks pubblicato nel 2009 e contenente varie rarità live e studio della band.
  • Nella canzone Dirty Deeds Done Dirt Cheap si sente un numero telefonico, per l'esattezza il 36 24 36, che apparteneva ad una donna canadese. Stanca delle continue telefonate dal contenuto osceno (il numero coincide, espresso in pollici, con le misure 90-60-90 e il titolo della canzone tradotto significa "lavori sporchi a basso prezzo"), decise di denunciare la band[1].
  • L'album negli USA è stato pubblicato il 23 marzo 1981.
  • Nella settima serie del manga Le bizzarre avventure di JoJo: Steel Ball Run, Dirty Deeds Done Dirt Cheap è il nome dello stand del presidente degli Stati Uniti, l'antagonista principale della serie.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensioni - Dirty Deeds Done Dirt Cheap, acdc-italia.com. URL consultato il 6 dicembre 2010.