Flick of the Switch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flick of the Switch
Artista AC/DC
Tipo album Studio
Pubblicazione ottobre 1983
Durata 37:20
Dischi 1
Tracce 10
Genere Hard rock
Etichetta Atlantic
Produttore AC/DC
Registrazione 1983, Compass Point Studios, Nassau (Bahamas)
AC/DC - cronologia
Album successivo
(1984)

Flick of the Switch è il nono album in studio del gruppo musicale australiano AC/DC, pubblicato nell'ottobre 1983 dalla Atlantic Records.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante i grandi successi ottenuti gli anni precedenti, Angus e Malcolm Young decisero di dare una sferzata alla situazione che si era creata; licenziarono praticamente quasi tutto lo staff, il manager e il produttore Robert John "Mutt" Lange a cui era imputato il cambio del sound ed un leggero ammorbidimento del suono. L'album è stato inoltre l'ultimo registrato con il batterista Phil Rudd, il quale lasciò la formazione e fu rimpiazzato da Simon Wright. Rudd si sarebbe riunito agli AC/DC nel 1994 per registrare l'album Ballbreaker.

Decisero di autoprodurre l'album, il risultato fu un parziale successo: infatti l'album fu distribuito peggio rispetto agli album precedenti e non ottenne il successo che forse meritava. Inoltre durante il tour che seguì l'uscita dell'album non furono incluse tracce attese come Bedlam in Belgium.[1]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Angus Young, Malcolm Young e Brian Johnson.

  1. Rising Power – 3:43
  2. This House Is on Fire – 3:23
  3. Flick of the Switch – 3:17
  4. Nervous Shakedown – 4:22
  5. Landslide – 3:56
  6. Guns for Hire – 3:25
  7. Deep in the Hole – 3:17
  8. Bedlam in Belgium – 3:48
  9. Badlands – 3:37
  10. Brain Shake – 4:00

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Recensione AC/DC - Flick Of The Switch - Metallized.it
rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock