Curtiss Aeroplane and Motor Company

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curtiss Aeroplane and Motor Company
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Fondazione 1916
Fondata da Glenn Curtiss
Sede principale Buffalo
Settore Aeronautico
Prodotti aerei
Dipendenti 21.000 (1916)

La Curtiss Aeroplane and Motor Company, nota anche come Curtiss, era un costruttore di aerei statunitense che divenne pubblica nel 1916, con Glenn Curtiss alla presidenza.

Divenne il maggiore produttore del mondo durante Hammondsport, New York. La Curtiss produsse 10000 aerei durante quella guerra, e più di 100 in una singola settimana. È particolarmente famosa per il Curtiss JN-4, un biplano a due posti che divenne uno dei più popolari aerei dell'epoca.

Un altro aeroplano famoso della Curtiss era l'idrovolante progettato per la marina degli Stati Uniti, il NC-4, il primo aeroplano ad attraversare l'Oceano atlantico da ovest verso est con scali nel 1919.

Il 5 luglio 1929, la Curtiss Aeroplane and Motor Company divenne parte della Curtiss-Wright Corporation, assieme a undici società controllate dalla Wright and Curtiss.

Durante la seconda guerra mondiale, la Curtiss produsse oltre 3,000 aerei da trasporto C-46 Commando per l'esercito statunitense, oltre al famoso caccia P-40, divenuto famoso perché equipaggiò le Flying Tigers di Claire Chennault in Cina. Durante la guerra l'azienda produsse oltre 7000 SB2C Helldiver.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert Sobel. The Age of Giant Corporations: a Microeconomic History of American Business, 1914-1970 (1972).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]