Claudio De Sousa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Claudio De Sousa
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 183 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Attaccante
Squadra Como Como
Carriera
Giovanili
Lazio Lazio
Squadre di club1
2001-2004 Lodigiani Lodigiani 30 (1)
2004-2005 Lazio Lazio 4 (1)
2005-2006 Torino Torino 11 (1)
2006 Catanzaro Catanzaro 14 (2)
2006-2007 Torino Torino 0 (0)
2007-2008 Ancona Ancona 25 (3)
2008-2009 Pescara Pescara 0 (0)
2010-2011 Murata Murata 28 (19)
2012-2013 Chieti Chieti 32 (18)[1]
2013-2014 L'Aquila L'Aquila 32 (10)[2]
2014- Como Como 4 (2)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 17 agosto 2014

Claudio De Sousa (Roma, 10 agosto 1985) è un calciatore italiano, attaccante del Como in prestito dall'Aquila.

È soprannominato la Pantera[3][4].

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

È un attaccante tecnico e veloce, impiegato prevalentemente come prima punta ma in grado di giocare anche in posizione arretrata o da esterno d'attacco[5].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Roma da padre angolano e madre marchigiana, De Sousa cresce nelle giovanili della Lazio.

Gli inizi alla Lodigiani e l'esordio in Serie A con la Lazio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2001-2002 si trasferisce alla Lodigiani con cui disputa il campionato di Serie C1 giocando 8 partite. Il 18 agosto 2001 segna il suo primo gol tra i professionisti in una gara di Coppa Italia Serie C contro L'Aquila[6]. Con la Lodigiani De Sousa disputa anche le successive due stagioni in Serie C2 contando 22 presenze ed una rete.

Nel gennaio del 2004 torna alla Lazio con cui, nella successiva stagione (2004-2005), fa il suo esordio in Serie A il 26 settembre 2004 nella sconfitta casalinga dei laziali contro il Milan per 2-1[7]. Alla seconda presenza, il 27 ottobre 2004 contro il Messina, subentrato nel secondo tempo a Roberto Muzzi, va per la prima volta in gol in Serie A segnando la marcatura che fissa il punteggio finale di 2-0[7][8]; al termine della partita l'allora capitano dei biancocelesti Paolo Di Canio lo porta sotto la curva Nord a raccogliere l'omaggio dei tifosi[8][9]. In stagione colleziona un totale di 4 presenze ed una rete.

Torino, Catanzaro, Ancona e Pescara[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005-2006 si trasferisce al Torino in Serie B; in soli 4 mesi con i granata, che conquisteranno la promozione in Serie A, gioca 11 partite segnando una rete. A gennaio passa in prestito al Catanzaro, sempre in Serie B, dove gioca 14 partite segnando 2 reti che tuttavia non evitano la retrocessione dei calabresi in C1. La stagione successiva torna al Torino, neopromosso in Serie A senza scendere mai in campo e venendo utilizzato per lo più nella formazione Primavera[5]. Nel 2007-2008 viene ceduto, nuovamente in prestito, all'Ancona con cui disputa il campionato di Serie C1 totalizzando 25 presenze e 3 gol e conquistando la promozione in Serie B. La stagione seguente passa al Pescara in comproprietà ma con i biancazzuri scende in campo una sola volta, in Coppa Italia contro il Mezzocorona, a causa di un grave infortunio vascolare per colpa del quale gli viene anche tolta l'idoneità sportiva[8]. A fine stagione De Sousa e il Pescara rescindono consensualmente il contratto.

Il ritorno dopo l'infortunio: Murata, Chieti, L'Aquila e Como[modifica | modifica wikitesto]

Nel gennaio 2010 viene ingaggiato dalla formazione sammarinese del Murata che gli dà la possibilità di tornare a giocare. In un anno e mezzo gioca 28 partite segnando 19 reti.

Ristabilitosi dall'infortunio, nel 2012-2013 viene ingaggiato dal Chieti in Lega Pro Seconda Divisione[10]. Il 9 settembre 2012 torna al gol nei campionati professionistici grazie alla doppietta messa a segno nella vittoria interna per 4-1 contro la Salernitana. Con la maglia neroverde gioca la miglior stagione della sua carriera segnando i 18 gol in 32 presenze (che gli valgono il secondo posto nella classifica marcatori della categoria) e diventando un idolo della tifoseria[3].

Il 17 luglio 2013, firma un contratto biennale con L'Aquila[11] con cui va in rete per la prima volta l'8 settembre 2013 nel successo esterno per 2-1 sul Lecce. Con i rossoblu segna due doppiette — contro il Viareggio e contro il Gubbio — imponendosi, con 10 marcature totali, come capocannoniere della squadra per la terza stagione consecutiva. L'anno seguente si presenta ai ranghi di partenza segnando il gol della vittoria nella sfida contro il Bologna in Coppa Italia[12].

Dopo aver esordito in campionato con L'Aquila, il 1° settembre passa al Como in prestito.Esordisce contro il Real Vicenza il 10 settembre e 3 giorni dopo segna il suo primo gol lombardo all'Albinoleffe.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 17 agosto 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2001-2002 Italia Lodigiani C1 8 0 CI-C  ?  ? - - - - - - 8+ 0+
2002-2003 C2 11+0[13] 0+0[13] CI-C  ?  ? - - - - - - 11+ 0+
2003-gen. 2004 C2 11 1 CI-C  ?  ? - - - - - - 11+ 1+
Totale Lodigiani 30+0 1+0  ?  ? - - - - 30+ 1+
gen.-giu. 2004 Italia Lazio A 0 0 CI 0 0 UCL 0 0 - - - 0 0
2004-2005 A 4 1 CI 0 0 CU 0 0 SI 0 0 4 1
Totale Lazio 4 1 0 0 0 0 0 0 4 1
2005-gen. 2006 Italia Torino B 11 1 - - - - - - - - 11 1
gen.-giu. 2006 Italia Catanzaro B 14 2 - - - - - - - - 14 2
2006-2007 Italia Torino A 0 0 CI 0 0 - - - - - - 0 0
Totale Torino 11 1 0 0 - - - - 11 1
2007-2008 Italia Ancona C1 25+?[14] 3+?[14] CI-C  ?  ? - - - - - - 25+ 3+
2008-2009 Italia Pescara 1D 0 0 CI+CI-LP 1 0 - - - - - - 1 0
gen.-giu. 2010 San Marino Murata CD 9 6 CT 5 4 - - - - - -  ?  ?
2010-2011 CD 19 13 CT  ?  ? - - - - - -  ?  ?
Totale Murata 28 19 5 4 - - - - 33+ 23+
2012-2013 Italia Chieti 2D 32+2[14] 18+0[14] CI+CI-LP 2 1 - - - - - - 36 19
2013-2014 Italia L'Aquila 1D 31+1[14] 10+0[14] CI+CI-LP 0 0 - - - - - - 32 10
ago. 2014 LP 1 0 CI 2 1 - - - - - - 3 1
Totale L'Aquila 33 10 2 1 - - - - 35 12
2014-2015 Italia Como LP 4 2 CI-LP 0 0 - - - - - - 4 2
Totale carriera 181+3 57+0 10+ 6+ 0 0 0 0 191+ 63+

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Torino: 2005-2006
Ancona: 2007-2008

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ 34 (18) se si considerano i play-off.
  2. ^ 33 (10) se si considerano i play-off.
  3. ^ a b Giammarco Giardini, Chieti, tutti pazzi per la "pantera" De Sousa in abruzzoweb.it (Chieti), 24 settembre 2012.
  4. ^ Daniele Polidoro, Derby play-off. La Pantera De Sousa ha ancora fame: "Voglio segnare e battere L'Aquila" in abruzzo24ore.tv (Chieti), 30 maggio 2013.
  5. ^ a b Corrado Barbarisi, De Sousa – Mendicino: due possibili obiettivi granata. Schede tecniche a confronto in granatissimi.com (Salerno), 26 giugno 2013.
  6. ^ Lodigiani travolta a L' Aquila. Di De Sousa il gol-bandiera in Corriere della Sera (Roma), 20 agosto 2001.
  7. ^ a b transfermarkt.it, Claudio De Sousa.
  8. ^ a b c Vincenzo D'Angelo, De Sousa, gol come il rap dopo due anni da incubo in La Gazzetta dello Sport (Milano), 11 ottobre 2013.
  9. ^ Lega Pro, Dai rapper americani a Marrakech passando per...Paolo Di Canio: RadioRai racconta la "storia" di Claudio De Sousa!.
  10. ^ Daniele Polidoro, Chieti, arriva la firma dell'ex Lazio De Sousa in abruzzo24ore.tv (Chieti), 30 luglio 2012.
  11. ^ Alessandro Tettamanti, L'Aquila calcio: arriva De Sousa, il video della firma sul contratto biennale in news-town.it (L'Aquila), 18 luglio 2013.
  12. ^ Coppa Italia, Livorno che tonfo al Picchi! Fuori anche il Bologna in La Gazzetta dello Sport (Milano), 17 agosto 2014.
  13. ^ a b Play-out.
  14. ^ a b c d e f Play-off.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]