Carabineros de Chile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carabineros de Chile
Carabinieri del Cile
Roundel of Carabineros de Chile.svg
Lo stemma dei Carabinieri del Cile
Descrizione generale
Attiva 27 aprile 1927 - Oggi
Nazione Cile Cile
Tipo Gendarmeria
Polizia militare
Polizia giudiziaria
Pubblica sicurezza
Ruolo Tutela dell'Ordine Pubblico, Sicurezza interna
Comandanti
Comandante attuale Generale Direttore Eduardo Gordon Valcárcel
Comandanti degni di nota Carlos Ibañez del Campo, César Mendoza Durán, Rodolfo Stange Oelckers, José Bernales Ramírez

[senza fonte]

Voci su gendarmerie presenti su Wikipedia

I Carabineros de Chile (Carabinieri del Cile) sono la forza di polizia e gendarmeria nazionale del Cile. La loro missione è quella di mantenere l'ordine e garantire il pubblico rispetto per le leggi del Paese. Dipendono dal Ministerio del Interior (Ministero degli Interni) e dal Ministerio de Defensa Nacional (Ministero della Difesa Nazionale), attraverso il Sottosegretario ai Carabinieri, per le operazioni militari. Il Cile ha anche una forza di polizia investigativa, la Policia de Investigaciones.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini dei Carabineros de Chile risalgono ai Dragones de la Reina (Dragoni della Regina) istituiti nel 1758 e rinominati "Dragoni del Cile" nel 1812 e altre organizzazioni che ricoprivano funzioni di sorveglianza e polizia locale. In seguito, città come Santiago e Valparaiso crearono le loro proprie forze di polizia cittadine. Nel 1881 la Policía Rural (Polizia Rurale) fu creata per le aree rurali del Paese. Comunque, il problema principale di questi servizi di polizia era che dipendevano dalle autorità locali per le decisioni ordinarie. Questa situazione conduceva i comandanti locali ad abusare del loro potere per scopi politici. Nel 1896 la Policía Fiscal fu istituita per servire in tutte le città.

La prima organizzazione di polizia con il nome di "Carabinieri" fu il Cuerpo de Carabineros, in analogia ai Carabinieri italiani. Le due Istituzioni vantano uno storico rapporto di reciproca amicizia che risale agli inizi del XX secolo, allorché il Governo cileno dette vita appunto al Cuerpo de Carabineros de Chile sul modello dei Carabinieri italiani, cui furono chiesti anche istruttori per apprenderne le modalità addestrative. L'Arma mandò allora i marescialli maggiori Torquato Cremonesi e Attilio Felice Riva. Il Corpo formato nel 1903 per instaurare la legge e l'ordine nella regione dell'Araucanía del Cile meridionale. Nel 1908 fu creata l'accademia dei Carabinieri (Escuela de Carabineros, attualmente basata a Providencia). Nel 1927, il Presidente Carlos Ibáñez del Campo fuse la Policia Fiscal, la Policia Rural e il Cuerpo de Carabineros nei Carabinieri del Cile (Carabineros de Chile), un'istituzione sotto il diretto controllo del governo nazionale. L'organizzazione continua tuttora a portare il nome dato da Ibáñez, che divenne il primo Director General (Direttore Generale) dei Carabinieri del Cile.

Nel 1973 i Carabineros, guidati dal generale Cesar Mendoza Durán, in seguito nominato Direttore Generale, si unirono al golpe del 1973 sotto la guida dei vertici delle Forze armate cilene, che deposero il Presidente Salvador Allende. Il comandante dei Carabinieri fu un membro ufficiale della Giunta militare (1973-1990), sia come membro dell'Istituzione responsabile dei ruoli amministrativi, sia come ministro dell'Educazione.

Mezzi dei Carabinieri del Cile

I Carabineros oggi[modifica | modifica wikitesto]

L'attuale missione dei Carabineros è quella di mantenere o di ristabilire l'ordine e la sicurezza nella società cilena attraverso i compiti di polizia, l'educazione civica, il servizio per la comunità, e, in caso di guerra, di agire come una forza militare (ogni Carabiniere ha un addestramento militare). Svolgono anche funzioni di polizia militare. Secondo la corrente Costituzione in stato d'emergenza i Carabineros sono integrati direttamente nelle Forze Armate per garantire l'ordine e la sicurezza del Paese. I Carabinieri sono comunemente e informalmente chiamati "Pacos", simile al francese "flic" o all'inglese "cop". Dispongono anche di una squadra per le operazioni speciali (similmente al GIS delle controparti italiane) chiamato GOPE (Grupo de Operaciones Policiales Especiales - Gruppo di Operazioni di Speciali di Polizia), tristemente noto negli anni '70. Esiste anche un corpo d'élite incaricato della sicurezza al Palazzo La Moneda e del Presidente della Repubblica.

Cronologia[modifica | modifica wikitesto]

  • 1927. Il 27 aprile viene unificata la Polizia Fiscale con il Corpo dei Carabinieri e si dà origine ai Carabinieri del Cile.
  • 1928. Viene introdotto l'inno "Ordine e Patria".
  • 1929. L'11 febbraio si introduce l'uso della piastrina identificativa.
  • 1930. Arrivano le prime radiopattuglie.
  • 1939. A partire dal 5 dicembre c'è un istituto di perfezionamento: l'Istituto Superiore dei Carabinieri, l'attuale Accademia di Scienze di Polizia.
  • 1945. Il 27 aprile viene inaugurato l'Ospedale dei Carabinieri.
  • 1952. Il capitano Oscar Cristi consegue il secondo posto nel Campionato Mondiale dell'Equitazione nell'ambito dei XV Giochi Olimpici di Helsinki.
  • 1960. Viene istituita la Brigata di Polizia Aerea dei Carabinieri (l'attuale Prefettura di Polizia Aerea).
  • 1962. Le prime donne entrano nei Carabinieri, l'embrione della futura sezione di Ufficiali donna.
  • 1963. Viene creata la Fondazione "Niño y Patria", ente di beneficenza a carattere sociale e formativo, per soccorrere minori in situazioni di allarme sociale.
  • 1965. Il tenente Hernán Merino Correa muore a Laguna del Deserto in un oscuro incidente con militari argentini.
  • 1973. Sotto la guida del Generale César Mendoza Durán, i Carabinieri del Cile fanno parte della giunta militare che ha rovesciato il governo di Salvador Allende.
  • 1979. Viene creato il GOPE, il raggruppamento dei commando dei Carabinieri che svolgono le operazioni speciali di polizia.
  • 1989. Viene inaugurato a Santiago il monumento "Gloria y Victoria", in memoria dei carabinieri caduti in servizio.
  • 1992. Viene creata la Scuola di Equitazione dei Carabinieri "General Óscar Cristi".
  • 1996. Viene creata la Scuola di Polizia di Frontiera "Tenente Hernán Merino", specializzata in operazioni di montagna e di frontiera.
  • 1996. Viene cambiato il colore delle radiopattuglie, da bianco e nero a bianco e verde, i colori istituzionali.
  • 1998. Viene nominata la prima donna Generale dell'America latina: generale Mireya Pérez Videla.
  • 2008. Il Direttore, generale Bernales, muore con la moglie e tre ufficiali in un incidente aereo a Panamá.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Guardia di Palazzo dei Carabinieri del Cile con uniformi tradizionali

Secondo la definizione della Legge Costituzionale, Nº 18.961, i Carabinieri del Cile sono una forza di polizia, tecnica e di carattere militare, che integra la forza pubblica ed esiste per dare efficacia alla Legge; la sua finalità è garantire e mantenere l'ordine e la sicurezza pubblici interni in tutto il territorio della Repubblica e compiere tutte le funzioni assegnate dalla Legge.

I Carabinieri dipendono direttamente dal Ministero della Difesa Nazionale e per quanto concerne i compiti di polizia dal Ministero degli Interni; si collega amministrativamente ai ministeri tramite la Sottosegreteria ai Carabinieri. Si relaziona con i Ministeri, Intendenze, Governatorati e le altre autorità locali tramite la Direzione Generale, le Alte Ripartizioni (Direzioni e Comandi di Zona), Ripartizioni (Prefetture, Dipartimenti e Scuole) e Unità (Commissariati, Gruppi e Sezioni) secondo corrispondenza. I Carabinieri del Cile come corpo armato sono sostanzialmente obbedienti, che non si occupa di politica, professionale, gerarchizzato e disciplinato e il suo personale è soggetto alle norme previste nella legge summenzionata, i suoi regolamenti, il codice di giustizia militare e delle proprie regole interne. I Carabineros non possono appartenere a partiti politici o sindacati né ad istituzioni, gruppi o organizzazioni i cui principi e gli obiettivi sono in contrasto con le funzioni che la Costituzione della Repubblica e le leggi affidate alla polizia.

Spetta solo all'Istituzione e al suo personale l'utilizzo dello stemma, il colore e lo stile delle uniformi, gradi, stemmi, insegne, medaglie e distintivi che caratterizzano e sono individuati dallo statuto, leggi e regolamenti.

Direzione generale[modifica | modifica wikitesto]

  • Gabinetto del Generale Direttore
  • Ispettorato Generale
  • Direzione di Pianificazione e Sviluppo
  • Segreteria Generale
  • Servizio Giudiziario
  • Direzione Finanziaria

Direzione generale di Ordine e Sicurezza pubblica[modifica | modifica wikitesto]

  • XV Zona di Arica e Parinacota
    • Prefettura di Arica N° 1
  • I Zona di Tarapacá
    • Prefettura di Iquique N° 2
  • II Zona di Antofagasta
    • Prefettura Antofagasta
    • Prefettura El Loa
  • III Zona di Atacama
    • Prefettura Atacama
  • IV Zona di Coquimbo
    • Prefectura Coquimbo
  • V Zona di Valparaíso
    • Prefettura di Valparaíso
    • Prefettura di Viña del Mar
    • Prefettura di Aconcagua
    • Prefettura di San Antonio
  • VI Zona "del Libertador B. O´Higgins"
    • Prefettura di Cachapoal
    • Prefettura di Colchagua
  • VII Zona del Maule
    • Prefettura di Curicó
    • Prefettura di Talca
    • Prefettura di Linares
  • VIII Zona del Biobío
    • Prefettura di Concepción
    • Prefettura di Ñuble
    • Prefettura di Talcahuano
    • Prefettura di Arauco
    • Prefettura di Bíobio
  • IX Zona della Araucanía
    • Prefettura di Malleco
    • Prefettura di Cautín
  • XIV Zona de Los Ríos
    • Prfettura Valdivia
  • X Zona dei Laghi
    • Prefettura N° 23 "Osorno"
    • Prefettura N° 25 "Llanquihue"
    • Prefettura N° 26 "Chiloé"
  • XI Zona di Aysén
    • Prefettura di Aysén
  • XII Zona di Magallanes
    • Prefettura Magallanes
  • Zona Metropolitana
    • Prefettura Central
    • Prefettura Nord
    • Prefettura Sud
    • Prefettura Orientale
    • Prefettura Occidentale
    • Prefettura Cordillera
    • Prefettura delle Forze Speciali
  • Direzione delle Frontiere e dei Servizi Speciali
    • Dipartimento OS 2 Servizi Traffico e Strade
    • Dipartimento OS 3 Servizi di Frontiera
    • Prefettura della Polizia Aerea OS 4
    • Dipartimento OS 5 Foreste e Ambiente
    • Dipartimento OS 6 Gruppo di Operazioni Speciali di Polizia (GOPE)
    • Dipartimento di Sicurezza Presidenziale
    • Dipartimento Protezione Personale
  • Direzione di Protezione della Famiglia DIPROFAM
    • Dipartimento degli Affari di Famiglia
    • Dipartimento Polizia Minorile
    • Dipartimento Coordinazione assistenziale
  • Direzione di Investigazioni Criminali e legate alle Droghe
    • Dipartimento OS 7 Droghe
    • Dipartimento OS 9 Investigazioni anticriminalità organizzata
    • Dipartimento Ordini
    • Dipartimento Investigazioni sugli Incidenti Stradali
  • Sottodirezione di Sicurezza Privata

Gradi e scala gerarchica[modifica | modifica wikitesto]

Carabineros de Chile, in pattuglia lungo una via di Santiago

I Carabinieri del Cile hanno un'origine militare, derivando dagli Antichi Corpi di Cavalleria dell'Esercito cileno. Per questo motivo, tende ad avere molte analogie nei gradi militari, e la rigorosa disciplina organizzativa, con le Forze Armate.

Conformemente alla legge la Nº 18.1961, i gradi e la scala gerarchica del personale dei Carabinieri del Cile è la seguente:

Ufficiali Generali e di Nomina suprema[modifica | modifica wikitesto]

Hanno questo nome ("nomina suprema") perché la loro nomina, le promozioni e i congedi sono adottati con un Supremo Decreto del Presidente del Cile e del Ministero della Difesa Nazionale.

Grado
Ufficiali Generali
* Generale Direttore (Ne esiste solo uno ed è il Direttore Generale dell'Istituzione, ed è perciò la massima autorità della polizia in uniforme)
* Generale Ispettore (Il Generale Ispettore di maggiore anzianità di servizio ricopre l'incarico di Vicedirettore dell'Istituzione)
* Generale
Ufficiali Superiori
* Colonnello
Ufficiali Capo
* Tenente Colonnello
* Maggiore
Ufficiali subalterni
* Capitano
* Tenente
* Sottotenente
* Aspirante a Oficial

Personal di nomina istituzionale o Sottoufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Hanno questo nome perché le loro nomine, promozioni e congedi sono assunte tramite una Risoluzione del Generale Direttore.

Grado
* Sottufficiale maggiore
* Sottufficiale
* Sergente 1º
* Sergente 2º
* Capo 1º
* Capo 2º
* Carabiniere

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]