Cessna 182

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cessna 182 Skylane
Cessna182t skylane n2231f cotswoldairshow 2010 arp.jpg
Descrizione
Tipo aereo da turismo
Equipaggio 1
Costruttore Stati Uniti Cessna Aircraft
Data entrata in servizio 1956
Esemplari oltre 23 000
Altre varianti Peterson 260SE
Wren 460
Dimensioni e pesi
Lunghezza 8,84 m (29 ft 0 in)
Apertura alare 10,97 m (36 ft 0 in)
Altezza 2,84 m (9 ft 4 in)
Superficie alare 16,17 (174 ft²)
Peso max al decollo 1 406 kg (3 100 lb)
Passeggeri 3
Capacità 467 kg (868 lb)
Capacità combustibile 329 L (87 gal)
Propulsione
Motore un Lycoming TIO-540-AK1A
Potenza 235 hp (175 kW)
Prestazioni
VNE 324 km/h (175 kias)
Velocità di stallo 113 km/h (49 kcas)
Velocità di crociera 326 km/h (176 ktas)
Velocità di salita 317 mpm (1 039 fpm)
Corsa di decollo 422 m (1 385 ft)
Atterraggio 411 m (1 350 ft)
Autonomia 1 695 km (915 nm)
Tangenza 6 096 m (20 000 ft)
Note dati riferiti alla versione Turbo Skylane

i dati sono estratti da Cessna Aircraft Company[1]

voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Cessna 182 Skylane è un monomotore da turismo e da trasporto utility ad ala alta sviluppato dall'azienda aeronautica statunitense Cessna Aircraft negli anni cinquanta.

Prodotto inizialmente dal 1956 al 1985, nel 1996 la produzione venne ripresa con versioni aggiornate ed è, al marzo 2012, ancora in atto. Benché originariamente destinato al mercato dell'aviazione generale, ne vennero prodotte delle versioni specificatamente destinate al mercato militare.

Il modello viene inoltre realizzato su licenza in Argentina dalla Dirección Nacional de Fabricación e Investigación Aeronáutica (DINFIA) (designazione aziendale A182) ed in Francia dalla Reims Aviation (designazione aziendale F-182).

Utilizzatori[modifica | modifica sorgente]

Civili[modifica | modifica sorgente]

Il Cessna 182 è utilizzato da privati, compagnie turistiche e piccole-medie aziende.

Militari[modifica | modifica sorgente]

(lista parziale)

Uruguay Uruguay
nel 1996 risultavano in servizio 3 esemplari impiegati nel ruolo di aereo da addestramento e da collegamento.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Turbo Skylane - Performance & Specs in Cessna Aircraft Company, http://www.cessna.com/index.html. URL consultato il 3 marzo 2012.
  2. ^ (EN) Douglas Barrie, Jennifer Pite, Air Forces of the World in Flight International, http://www.flightglobal.com/home/default.aspx, 24-30 July 1996, pp. 29-60. URL consultato il 3 marzo 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]