Polizia militare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film del 1953, vedi Polizia militare (film).
polizia militare dell'Arma dei carabinieri in parata

La polizia militare è un corpo militare che esercita l'attività di polizia all'interno di una forza armata, con il compito di prevenire e reprimere i reati militari.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Gli addetti a questo servizio si occupano dell'applicazione della legge (comprese le indagini di polizia giudiziaria) sulla proprietà militare[1] e sul personale militare, sicurezza delle installazioni, protezione di alti ufficiali, gestione dei prigionieri di guerra[2], controllo del traffico, segnalazione dei percorsi e supervisione sulla sicurezza della catena logistica. Tuttavia, non tutti gli organi di polizia militare coprono tutti questi settori.

In molti Paesi, il corpo che si occupa di polizia militare è denominato gendarmeria. Le gendarmerie il più delle volte sono sia forze militari (o proprio forze armate) che forze di polizia.

Ai fini del diritto militare, ed in particolare del diritto bellico, di solito gli operatori di polizia militare non sono considerati combattenti di prima linea, ma, specie quando conducono convogli militari (un'altra tipica mansione di queste strutture), possono effettivamente annoverarsi tra le "truppe di prima schiera". È frequente che detto personale sia impiegato come difesa primaria delle retrovie.

Nei paesi occidentali le forze operanti in polizia militare sono in genere distinte da una fascia nera da braccio con le iniziali bianche "PM" o "MP"[3].

Polizia militare giapponese
Un poliziotto militare dell'Iraq recente (dopo la guerra del Golfo) imbraccia una mitragliatrice PKM

Nel mondo[modifica | modifica sorgente]

Australia[modifica | modifica sorgente]

Land Rover dell'esercito australiano e due moto della polizia militare

Nell'esercito australiano, il "Reale corpo australiano di polizia militare" ricopre anche il ruolo di rete di comunicazione secondaria nella zona di combattimento. Nella marina australiana la Naval Police Coxswain Branch ricopre il duplice ruolo di svolgimento dei generici doveri di polizia, investigazioni riguardo eventi criminali e di staff secondario responsabile per l'amministrazione del personale della nave. Nell'aeronautica australiana, la Royal Australian Air Force Security Police svolge il ruolo di polizia militare.

Austria[modifica | modifica sorgente]

La polizia militare è chiamata in Austria Militärstreife ("pattuglia militare"), e quando è dispiegata al di fuori dei confini austriaci la Militärstreife è rinominata in Militärpolizei ("polizia militare").

Il Kommando Militärstreife & Militärpolizei (" Comando per il pattugliamento e la polizia militare") dell'esercito federale austriaco (Österreichisches Bundesheer) è stato istituito nel 2007. Il Comando è anche responsabile per l'addestramento della polizia militare. I compiti sono quelli di garantire la sicurezza personale degli alti ufficiali, lo svolgimento dei compiti di polizia sul personale militare e il controllo del traffico in ambito militare.

Belgio[modifica | modifica sorgente]

Il Gruppo di polizia militare dell'esercito belga (Groupe Police Militaire in francese, Groep Militaire Politie in olandese) assolve i compiti di polizia militare su tutte e quattro le forze armate del Belgio.

Brasile[modifica | modifica sorgente]

La Polícia Militar, abbreviata spesso in PM, è la gendarmeria che opera in Brasile. Ogni stato del Brasile ha il proprio corpo di polizia militare, che effettua compiti di polizia preventiva. Nello stato di Rio de Janeiro ed esempio, è attivo dal 1978 il BOPE, un battaglione di poliziotti scelti che fa parte della PM. Come stemma ha un teschio con dietro due pistole incrociate e un pugnale dall'alto verso il basso. Agisce nelle zone di rischio e di difficile accesso, come la Favele.

Questa polizia è anche distinta dalla polizia militare all'interno delle forze armate brasiliane: la Polizia dell'esercito (Polícia do Exército), la Polizia della marina (Polícia da Marinha) e la Polizia dell'aeronautica (Polícia da Aeronaútica).

Francia[modifica | modifica sorgente]

In Francia i compiti demandati alla polizia militare sono svolti dalla Gendarmerie nationale.

Gran Bretagna[modifica | modifica sorgente]

In Inghilterra ogni forza armata ha la sua polizia militare: Royal Military Police, Royal Navy Police e Royal Air Force Police.

Germania[modifica | modifica sorgente]

Automezzo della PM tedesca

Oggi in Germania è la Feldjäger a svolgere le funzioni di polizia militare nella Bundeswehr. Fino alla fine della seconda guerra mondiale questo compito era svolto dalla Feldgendarmerie.

Israele[modifica | modifica sorgente]

Il Corpo di polizia militare israeliano (anche noto come Military Police Corp) è un corpo delle forze di difesa israeliane. Di fatto si tratta di una brigata composta da circa 4500 membri.

Italia[modifica | modifica sorgente]

Il decreto legislativo 5 ottobre 2000, n. 297, oggi sostituito dall'articolo 90 del Codice dell'ordinamento militare, definisce la polizia militare come:

« complesso delle attività volte a garantire le condizioni generali di ordine e sicurezza delle Forze Armate sul territorio nazionale ed all'estero.[4] »

L'esercizio delle funzioni di polizia militare e sicurezza per l'Esercito, la Marina e l'Aeronautica, è assicurato in via esclusiva dall'Arma dei carabinieri[4]. Essa svolge anche le indagini riguardanti la giustizia militare per gli appartenenti alle forze armate. Inoltre anche il Corpo delle capitanerie di porto - Guardia costiera, che ha compiti di polizia militare nelle materie della sicurezza portuale e della navigazione marittima.[5]

La Guardia di finanza ha invece competenze di polizia militare in via esclusiva "nel proprio ambito"[6] cioè "in materia economica e finanziaria" e "sulla base delle peculiari prerogative conferite dalla legge"[6]. La sicurezza economico-finanziaria nazionale può infatti richiedere specifiche azioni di polizia militare e in questo caso sono delegate in via esclusiva[7].

Nelle missioni militari italiane all'estero invece, uno speciale reparto dei carabinieri, l'Unità specializzata multinazionale (MSU), ha compiti di polizia militare e civile. Svolge funzioni di polizia militare, in particolare nelle basi militari all'estero, anche il II Reparto informazioni e sicurezza.

In alcune missioni militari l'MSU, quando opera in coordinamento con altri Stati, agisce sotto l'egida di Eurogendofor (EGF).

Ulteriori compiti di polizia militare, in materia di navigazione, sono riconosciuti al Corpo delle capitanerie di porto dall'articolo 132 del codice dell'ordinamento militare, in materia di protezione dall'inquinamento da idrocarburi, sono riconosciuti alla Marina Militare, dall'articolo 115 del codice ed infine in materia di protezione del naviglio da azioni di pirateria ai Nuclei militari di protezione (NMP) della Brigata San Marco della Marina Militare.

Paesi Bassi[modifica | modifica sorgente]

Koninklijke Marechaussee è il corpo di polizia militare e gendarmeria dei Paesi Bassi.

Portogallo[modifica | modifica sorgente]

In Portogallo i compiti di polizia militare sono svolti dalla Guardia nazionale repubblicana (Portogallo), corpo analogo ai carabinieri italiani.

Romania[modifica | modifica sorgente]

In Romania vi sono due polizie ad ordinamento militare: la Gendarmeria romena (Jandarmeria Română) che opera anche in missioni di pace all'estero, e la Polizia militare romena

Russia[modifica | modifica sorgente]

Le Truppe interne della Federazione Russa sono il corpo di gendarmeria russo, circa 180 mila uomini, che dipende dal ministro dell'interno, ma nei teatri di guerra passa sotto il comando del ministero della difesa. Con la ristrutturazione della FFAA i compiti di polizia militari andranno integrati nella nuova Guardia nazionale russa.

Spagna[modifica | modifica sorgente]

La Guardia Civil, popolarmente chiamata "la Benemérita", è il corpo di gendarmeria e di polizia militare spagnolo. Dipende per quanto riguarda la disciplina, la carriera e le missioni di carattere militare dal Ministero della difesa.

Posto di osservazione della polizia militare americana (reparto internazionale di peace-keeping) in Corea del Sud

Stati Uniti d'America[modifica | modifica sorgente]

Ogni forza armata degli Stati Uniti d'America ha il suo Military Police Corp:

  1. Military Police Corps/Provost Marshal - United States Army (Corpo di polizia militare / maresciallo sovrintendente - Esercito degli Stati Uniti)
  2. Provost Marshal Office- United States Marine Corps (Ufficio del maresciallo sovrintendente - Corpo dei Marines)
  3. Masters-at-Arms (United States Navy ) (Commissario di bordo della Marina statunitense - Marina militare degli Stati Uniti d'America), con l'aiuto occasionale della Guardia costiera
  4. Air Force Security Forces - United States Air Force (Forze di sicurezza dell'Aeronautica militare - Aeronautica militare degli Stati Uniti) formalmente chiamata Security Police (Polizia di sicurezza) e prima ancora Air Police (Polizia dell'arma aerea)

Le indagini investigative nelle forze armate degli Stati Uniti vengono effettuate da agenzie separate:

  1. United States Army Criminal Investigation Command (CID) (Comando dell'esercito degli Stati Uniti per le indagini penali) - Esercito;
  2. Naval Criminal Investigative Service (NCIS) (Servizio navale investigativo penale) - Marina militare e Corpo dei marines;
  3. Coast Guard Investigative Service (CGIS) (Servizio investigativo della Guardia costiera) - Guardia costiera
  4. Air Force Office of Special Investigations (OSI) (Ufficio dell'Aeronautica militare per le indagini speciali)- Aeronautica militare

Turchia[modifica | modifica sorgente]

In Turchia è la Jandarma che si occupa della polizia militare.

Unione europea[modifica | modifica sorgente]

La Forza di gendarmeria europea (EUROGENDFOR) è la polizia militare creata in ambito UE, in grado di intervenire in aree di crisi, sotto egida NATO, ONU, UE.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comprendente il demanio militare e l'insieme dei beni mobili di proprietà degli enti militari.
  2. ^ Sotto questo profilo, l'attività della polizia militare appare elettivamente orientata alla intelligence di tipo HUMINT
  3. ^ "Military Police"
  4. ^ a b Decreto Legislativo 5 ottobre 2000, n.297: "Norme in materia di riordino dell'Arma dei carabinieri, a norma dell'articolo 1 della legge 31 marzo 2000, n. 78". In particolare, cfr. art. 6.
  5. ^ difatti già a mente della LEGGE 8 LUGLIO 1926, n. 1178 (GU n. 162 del 15/07/1926), recante "Ordinamento della Regia Marina" (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.162 del 15 luglio 1926), il precipuo art.32 "spettanze del Corpo delle capitanerie di porto", lettera M) recitava, testualmente, " concorrere alla difesa marittima e costiera, ai servizi ausiliari e logistici dell'armata, all'applicazione delle norme del diritto internazionale marittimo e all'esercizio della polizia militare". A maggior riprova, si evidenzia, altresì, che anche il recentissimo cosiddetto codice militare, ossia "codice dell'ordinamento militare" di cui al D.lgs. 15 marzo 2010,nº66 (G.U. 106 del 8.5.2010, s.o. nº84, all'art.132, comma 1º let.a), richiama letteralmente il prefato disposto, nonché si evidenziano i contenuti ex comma 2 art.90, stessa norma, dal titolo "funzioni di polizia militare", che salvaguardia espressamente detta competenza.
  6. ^ a b Decreto Legislativo 19 marzo 2001, n. 68,
  7. ^ Entrambe quindi hanno anche pienezza di legittimazione ai compiti di polizia giudiziaria militare. Malgrado l'Arma non patisca infatti limitazione d'ambito ai sensi della citata norma che la riguarda, la norma che regolamenta la Finanza è successiva; si veda il brocardo lex posterior derogat priori

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Domenico Libertini e Andrea Paris, La funzione di polizia militare nell'ordinamento delle Forze armate, ed. Experta,Forlì, 2006.
  • Domenico Libertini, Alcune osservazioni sulla funzione di polizia militare, in Rivista di Polizia, n. 1, 2002.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]