Campionato del mondo sportprototipi 1983

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Campionato del mondo endurance 1983
Edizione n. 31 del Campionato del mondo sportprototipi
Dati generali
Inizio 10 aprile
Termine 10 dicembre
Prove 7
Titoli in palio
Costruttori Germania Porsche
su 956
Conduttori Belgio Jacky Ickx
su Porsche 956
Altre edizioni
Precedente - Successiva

Il Campionato del mondo endurance 1983, la cui denominazione ufficiale è World Endurance Championship, è stata la 31ª edizione del Campionato del mondo sportprototipi.

Organizzato e regolamentato dalla Federazione Internazionale dell'Automobile, tramite la Federazione Internazionale Sport Automobilistico, per i prototipi gruppo C è stato vinto dalla Porsche con la 956. Jacky Ickx con la Porsche si aggiudica il Campionato del mondo piloti.

Alcune prove erano valide anche per il Campionato europeo endurance

Risultati della stagione[modifica | modifica sorgente]

Fu corsa sotto le regole della formula del Gruppo C e Gruppo B dell'annesso J/1981 dei regolamenti della FIA. Le vetture vennero divise in tre categoria: C, C Junior e B. Si disputò tra il 10 aprile e il 10 dicembre 1983 e fu composta da 7 gare. In unione con il campionato mondiale, anche un Campionato europeo endurance fu disputato combinando gli eventi del Campionato Mondiale svoltisi in Europa con altre gare.

la stagione fu dominata dalla Porsche 956. La vettura tedesca dominò la stagione aggiudicandosi 9 gare su 10. Solo una gara (peraltro valida solo per l'Europeo) venne vinta dalla Lancia.

La squadra ufficiale Rothmans-Porsche disertò le due gare italiane del Campionato Europeo. Subì due sole sconfitte nelle 9 gare a cui prese parte. La prima a Monza, quando il team Joest portò al successo la sua Porsche per clienti, grazie ad alcuni miglioramenti apportati al motore e all'aerodinamica. La seconda a Brands Hatch, quando il team Fitzpatrick trovò la giusta messa a punto per una gara sotto la pioggia.

Fu il primo anno del campionato della Categoria C-junior (poi C2). Il successo arrise alla Alba Engineering-Giannini del Jolly Club. Si trattava di una vettura realizzata dall'azienda italiana, motorizzata con motore "Carma" (ribattezzato Giannini per motivi regolamentari) .

Gare[modifica | modifica sorgente]

Rnd Data Circuito Gara Gruppo C Gruppo C-Junior Gruppo B Validità
Vettura Vettura Vettura
Piloti Piloti Piloti
1 10 aprile ItaliaMonza 1000 km di Monza Trofeo Filippo Caracciolo Germania#11 Joest Racing Germania#88 Racing Team Jürgensen Mondiale+Europeo
Porsche 956 BMW M1
FranciaBob Wollek
Belgio Thierry Boutsen
GermaniaHans Christian Jürgensen
GermaniaEdgar Dören
2 5 maggio Regno UnitoSilverstone 1000 km di Silverstone Grand Prix International 1000 Germania#2 Rothmans Porsche Italia#63 Jolly Club Danimarca #89 Jens Winther Mondiale+Europeo
Porsche 956 Alba AR2 BMW M1
Regno UnitoDerek Bell
GermaniaStefan Bellof
ItaliaCarlo Facetti
ItaliaMartino Finotto
Danimarca Jens Winther
Regno UnitoDavid Mercer
GermaniaWolfgang Braun
3 29 maggio GermaniaNürburgring ADAC 1000 km del Nürburgring Germania#1 Porsche Racing Intl. Italia#63 Jolly Club Germania#106 Edgar Dören Mondiale+Europeo
Porsche 956 Alba AR2 Porsche 911
Belgio Jacky Ickx
GermaniaJochen Mass
ItaliaCarlo Facetti
ItaliaMartino Finotto
GermaniaEdgar Dören
GermaniaHelmut Gall
GermaniaJürgen Hamelmann
4 18-19 giugno FranciaLa Sarthe 24 Ore di Le Mans Germania#3 Rothmans Porsche Giappone#60 Mazdaspeed Regno Unito#93 Charles Ivey Racing Mondiale+Europeo
Porsche 956 Mazda 717C Porsche 930
Stati UnitiAl Holbert
Stati UnitiHurley Haywood
Australia Vern Schuppan
GiapponeYoshimi Katayama
GiapponeYojiro Terada
GiapponeTakashi Yorino
Regno UnitoJohn Cooper
Regno UnitoPaul Smith
Regno UnitoDavid Ovey
5 4 settembre BelgioSpa-Francorchamps 1000 km di Spa Trophee Diners Club Germania#1 Rothmans Porsche Regno Unito#62 Manns Racing Danimarca #89 Jens Winther Mondiale+Europeo
Porsche 956 Harrier-Mazda RX83C Porsche 930
Belgio Jacky Ickx
GermaniaJochen Mass
Regno UnitoRoy Baker
Regno UnitoDavid Palmer
Danimarca Jens Winther
Regno UnitoDavid Mercer
GermaniaFrank Jelinski
6 18 settembre Regno UnitoBrands Hatch 1000 km di Brands Hatch Grand Prix International Magazine Regno Unito #11 John Fitzpatrick Racing Italia#63 Vesuvio Racing SRL Danimarca #89 Jens Winther Europeo
Porsche 956 Alba AR2 Porsche 930
Regno Unito Derek Warwick
Regno Unito John Fitzpatrick
ItaliaCarlo Facetti
ItaliaMartino Finotto
Danimarca Jens Winther
Regno Unito David Mercer
Germania Frank Jelinski
7 2 ottobre GiapponeFuji 1000 km di Fuji Germania#2 Rothmans Porsche Giappone#81 Misaki Speed Mondiale
Porsche 956 March-Toyota
Regno UnitoDerek Bell
GermaniaStefan Bellof
GiapponeKiyoshi Misaki
GiapponeMasakazu Nakamura
8 16 ottobre ItaliaImola 1000 km di Imola Italia#4 Martini Racing Germania #90 Racing Team Jürgensen Europeo
Lancia LC2 BMW M1
ItaliaTeo Fabi
Germania Hans Heyer
Germania Edgar Dören
Germania Helmut Gall
Germania Hans Christian Jürgensen
9 23 ottobre ItaliaMugello 1000 km del Mugello Germania #8 Joest Racing Danimarca #89 Jens Winther Europeo
Porsche 956 BMW M1
Francia Bob Wollek
Svezia Stefan Johansson
Danimarca Jens Winther
Danimarca Lars-Viggo Jensen
Regno Unito David Mercer
10 10 dicembre SudafricaKyalami 1000 km di Kyalami Germania#2 Rothmans Porsche Italia#64 Jolly Club Danimarca #72 Jens Winther Mondiale
Porsche 956 Alba AR2 BMW M1
Regno UnitoDerek Bell
GermaniaStefan Bellof
ItaliaCarlo Facetti
ItaliaMartino Finotto
ItaliaMassimo Faraci
Danimarca Jens Winther
Danimarca Lars-Viggo Jensen

Campionato Costruttori[modifica | modifica sorgente]

I Punti erano assegnati secondo la classifica dei primi 10 che concludevano la gara secondo lo scalre: 20-15-12-10-8-6-4-3-2-1, con le eccezioni:

  • I costruttori era assegnato solo il punteggio della loro vettura meglio classificata. (ai piloti invece venivano assegnati comunque i punti)
  • Doveva essere completata la gara con almeno il 90% della distanza compiuta (24 ore di Le Mans esclusa)
  • Tutte le vetture ottenevano punti per il campionato assoluto, ma le vetture della categoria C-Junior e B erano classificate anche per il loro campionato specifico.
  • Si conteggiavano solo i migliori 5 risultati su 7 . (punti scartai in parentesi)
  • Le gare valide per il solo campionato europeo non assegnavano punti per il mondiale marche ne quello piloti.
  • L’abbinamento costruttore telaio-costruttore motore era considerato come un singolo concorrente. Pertanto lo stesso costruttore di Chassis o di motore può apparire più volte in classifica.

Campionato Mondiale costruttori[modifica | modifica sorgente]

Pos Telaio Motore Rd 1 Rd 2 Rd 3 Rd 4 Rd 5 Rd 7 Rd 10 Totale
1 GermaniaPorsche GermaniaPorsche 20 20 20 20 20 (20) (20) 100
2 ItaliaLancia ItaliaFerrari 3 8 6 15 32
3= Regno UnitoNimrod Regno UnitoAston Martin 4 4
3= Regno UnitoMarch GiapponeNissan 4 4
5 Svizzera Sauber GermaniaBMW 2 1 3
6 GiapponeDome GiapponeToyota 2 2
7 GermaniaURD GermaniaBMW 1 1

Campionato Costruttori Gruppo C-Junior[modifica | modifica sorgente]

Pos Telaio Motore Rd 1 Rd 2 Rd 3 Rd 4 Rd 5 Rd 7 Rd 10 Totale
1 Regno UnitoAlba ItaliaGiannini 20 20 15 20 75
2= GiapponeMazda GiapponeMazda 20 20
2= Regno UnitoMarch GiapponeToyota 20 20
2= Regno UnitoHarrier GiapponeMazda 20 20

Campionato Costruttori gruppo B[modifica | modifica sorgente]

Pos Telaio Motore Rd 1 Rd 2 Rd 3 Rd 4 Rd 5 Rd 7 Rd 10 Totale
1 GermaniaPorsche GermaniaPorsche 12 (12) 20 20 15 15 82
2 GermaniaBMW GermaniaBMW 20 20 20 20 80
3 Stati UnitiFord Stati UnitiFord 12 12

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]