Auasa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Auasa
città
Localizzazione
Stato Etiopia Etiopia
Regione Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud
Zona Sidama
Amministrazione
Amministratore locale Biruk Elias (PhD)
Territorio
Coordinate 7°30′00″N 38°28′00″E / 7.5°N 38.466667°E7.5; 38.466667 (Auasa)Coordinate: 7°30′00″N 38°28′00″E / 7.5°N 38.466667°E7.5; 38.466667 (Auasa)
Altitudine 1708 m s.l.m.
Superficie 50 km²
Abitanti 162 179 (2008)
Densità 3 243,58 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso 46
Fuso orario UTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Etiopia
Auasa

Auasa (anche chiamata Auassa oppure Hawassa) è una città dell'Etiopia situata sulle rive del Lago Auasa nella Great Rift Valley. La città è collocata nella Zona di Sidama, è a 270 km da Addis Abeba tramite Debre Zeyit, 130 km a est dalla città di Soddo, 75 km a nord di Dila e 1.125 km a nord di Nairobi (Kenya). Auasa è la capitale della regione etiopica della Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud. La città si trova adiacente alla strada Trans-Africana (TAH 4), che da Il Cairo porta alla Città del Capo. È il più grande insediamento umano presente nella woreda di Auasa.

Auasa era la capitale della vecchia Provincia di Sidamo, dal 1978 fino all'adozione della nuova Costituzione nel 1995. La città di Auasa è anche dotata di Università (la quale include un College specializzato sullo studio dell'agricoltura, un altro specializzato sullo studio della medicina e un Campus Universitario), di un Istituto Superiore Avventista e di un mercato. Auasa possiede un aeroporto (ICAO code HALA, IATA AWA), il servizio postale è fornito da una succursale delle Poste Etiopi, la città è dotata di energia elettrica e di telefono.[1] Le più grandi attrazioni della città di Auasa sono la Chiesa di San Gabriele e lo Stadio di Auassa Kenema. La pesca è la principale industria del paese.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver tentato di uccidere nel 1992 il presidente della SLM1 (Sidama Liberation Movement), Woldeamanuel Dubale, il quale fu poi costretto a fuggire nel Regno Unito, nel settembre 1994 furono arrestati 194 membri appartenenti alla sua stessa organizzazione.[2]

Il quotidiano Addis Tribune del 31 maggio 2002, riferisce di un'uccisione di 38 contadini, da parte delle forze dell'ordine, i quali stavano protestando contro la decisione dello stato di spostare la capitale della Zona di Sidama da Auasa a Aleta Wendo.[2] Ci furono altri scontri tra forze dell'ordine e i manifestanti nelle città di Shambu e Ambo, in cui morirono 27 persone, 12 delle quali erano bambini, 5 gli studenti e 26 i feriti.[3]

Demografia[modifica | modifica sorgente]

Stando alla Central Statistical Agency dell'Etiopia, nel 2005 la città aveva una popolazione di 125.315 persone: 63.267 uomini e 62.048 donne.[4] A confronto, nel 1994, la città aveva una popolazione di 'soli' 69.169 individui: 35.029 maschi e 34.140 femmine.

Sport[modifica | modifica sorgente]

A Auasa il gioco più in voga è il calcio, ma tra i giovani sta riscuotendo un certo successo anche la pallacanestro. Si svolgono però anche alcune competizioni a livello ciclistico e podistico, ma di rado.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Detailed statistics on infrastucture", Southern Nations, Nationalities and People's Region, Bureau of Finance and Economic Development website (accessed 27 September 2009)
  2. ^ a b "Local History in Ethiopia" (pdf) The Nordic Africa Institute website (accessed 18 December 2007)
  3. ^ "Ethiopia: Police Firing on Unarmed Protesters", Human Rights Watch website, published 10 June 2006 (accessed 7 July 2009)
  4. ^ 2005 National Statistics, Table B.4 (PDF), Central Statistical Agency. URL consultato il 10 febbraio 2006.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Africa Portale Africa: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Africa