Architettura revivalista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il revivalismo nell'architettura è la tendenza all'impiego di stili architettonici che si ispirano chiaramente a modelli di epoche precedenti. Tale atteggiamento è legata a una concezione storicistica dell'architettura.

Lista di alcuni revivalismi[modifica | modifica wikitesto]

Revival preclassico
Revival classico
È una corrente che si sviluppò all'interno del neoclassicismo, riprendendo l'apparato formale dell'architettura greca.
È una corrente che si sviluppò parallelamente al Neoclassicismo e al Neogotico, riprendendo l'apparato formale dell'architettura rinascimentale.
È una corrente che si sviluppò parallelamente al Neorinascimentale, riprendendo l'apparato formale dell'architettura barocca.
Revival medievale
L'architettura neoromanica è stata una tendenza artistica ispirata allo stile romanico dei secoli XI e XII.
Fu uno stile che reintrodusse le forme dell'architettura gotica.
Revival misto
L'architettura eclettica è caratterizzata per l'utilizzo di diversi stili storici in un singolo edificio.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nikolaus Pevsner, Storia dell'architettura europea, 4ª ed., Bari, Laterza, 1974.
  • (EN) Sir Kenneth Clark, The Gothic Revival: An Essay in the History of Taste, Londra, John Murray [1928 (ried. 1950)], 1996, ISBN 0-7195-5454-3.
  • Giorgio Simoncini, Ritorni al passato nell'architettura francese fra Seicento e primo Ottocento, Milano, Jaca Book, 2001, ISBN 88-16-40560-0.
  • (EN) Scott Trafton, Egypt Land: Race and Nineteenth-Century American Egyptomania, Durham (Carolina del Nord), Duke University Press, 2004, ISBN 0-8223-3362-7.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]