Anna del Palatinato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Anna di Wittelsbach
Anna ritratta da Pierre Gobert
Anna ritratta da Pierre Gobert
Principessa di Condé
Principessa di Arches
Altri titoli Principessa Palatina, duchessa d'Enghien
Nascita Parigi, Francia, 13 marzo 1648
Morte Petit Luxembourg, Parigi, Francia, 23 febbraio 1723
Luogo di sepoltura Carmel du faubourg Saint-Jacques, Parigi, Francia
Padre Edoardo, Conte Palatino di Simmern
Madre Anna Maria di Gonzaga-Nevers
Consorte Henri Jules de Bourbon
Figli Maria Teresa, Principessa di Conti
Luigi, Principe di Condé
Anna Maria, Mademoiselle de Condé
Luisa Benedetta, Duchessa di Maine
Maria Anna, Duchessa di Vendôme

Anna del Palatinato, in Francia consociuta come Anna di Baviera (Anne Henriette Julie; Parigi, 13 marzo 1648Parigi, 23 febbraio 1723), fu una principessa del Palatinato-Simmern per nascita e per matrimonio nel 1663 duchessa d'Enghien e in seguito principessa di Condé. Fu inoltre principessa d'Arches suo jure a partire dal 1708.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Anna nacque a Parigi come seconda delle tre figlie di Edoardo, Conte Palatino di Simmern e della moglie, Anna Maria di Gonzaga-Nevers. Venne fidanzata in giovane età con Enrico Giulio, duca d'Enghien, conosciuto alla corte di Luigi XIV di Francia come Monsieur le Duc; egli era l'erede del Gran Condé.

La cerimonia nuziale ebbe luogo al Palais du Louvre l'11 dicembre 1663; con il matrimonio Anna Enrichetta ottenne il titolo di Duchessa d'Enghien, che mantenne fino alla morte del suocero nel 1684; in questa occasione divenne Principessa di Condé e godette del trattamento di Madame la Princess.

Ella fu sempre molto vicina al marito, benché egli soffrisse di una rara patologia mentale definita licantropia clinica.

Figli[modifica | modifica sorgente]

  • Figlia femmina, mademoiselle de Clermont (1679-1680).

La giovane Principessa, molto pia, generosa e caritatevole, era molto lodata a corte, soprattutto per il sostegno che forniva al marito; nonostante l'affetto di cui era destinatario, Enrico III Giulio di Borbone-Condé, incline agli scatti d'ira, picchiava frequentemente la docile moglie.[3]

Ultimi anni[modifica | modifica sorgente]

Elisabetta Carlotta del Palatinato, cugina di Anna Enrichetta, che sposò Filippo I d'Orléans

La madre di Anna Enrichetta, Anna Maria di Gonzaga-Nevers, diede un impulso fondamentale agli accordi per combinare il matrimonio tra la nipote acquisita, Elisabetta Carlotta del Palatinato, ed il fratello di re Luigi XIV, Filippo I, duca d'Orléans.

Nel 1708, quando il cugino Ferdinando Carlo di Mantova morì, Anna Enrichetta divenne Principessa d'Arches, essendo sua erede; Ferdinando Carlo fu l'ultimo Duca di Mantova.

L'anno successivo, Enrico III Giulio morì lasciando il titolo principesco al figlio Luigi, il quale però lo detenne solamente per un anno, morendo nel 1710, cosicché gli successe il figlio Luigi Enrico.

Anna Enrichetta diede il nome di Rue Palatine ad una strada nel VI arrondissement di Parigi, dove aveva vissuto nel Petit Luxembourg, vicino al Palazzo del Lussemburgo. Anna Enrichetta possedeva inoltre il castello di Raincy, che venne poi venduta alla Casa d'Orléans nel 1769.

Anna Enrichetta morì a Parigi all'età di settantaquattro anni, sopravvivendo al marito e a tutti i figli, eccetto due: la Principessa di Conti e la Duchessa del Maine.

Alla sua morte il Principato d'Arches si estinse, benché il titolo venne reclamato dal figlio e dal nipote Luigi Ottone di Salm, figlio di sua sorella Luisa Maria.

Titoli nobiliari[modifica | modifica sorgente]

Coat of arms of Anne of Bavaria as Princess of Condé.png
  • 13 marzo 1648 – 11 dicembre 1663: Sua Altezza Serenissima Principessa Anna del Palatinato
  • 11 dicembre 1663 – 11 novembre 1686: Sua Altezza Serenissima la Duchessa d'Enghien[4]
  • 11 novembre 1686 – 1 aprile 1709: Sua Altezza Serenissima la Principessa di Condé
  • 1 aprile 1709 – 23 febbraio 1723: Sua Altezza Serenissima la Principessa Madre di Condé

Antenati[modifica | modifica sorgente]

Anna del Palatinato Padre:
Edoardo del Palatinato-Simmern
Nonno paterno:
Federico V Elettore Palatino
Bisnonno paterno:
Federico IV Elettore Palatino
Trisnonno paterno:
Ludovico VI del Palatinato
Trisnonna paterna:
Elisabetta d'Assia
Bisnonna paterna:
Luisa Giuliana di Nassau
Trisnonno paterno:
Guglielmo I d'Orange
Trisnonna paterna:
Carlotta di Borbone-Montpensier
Nonna paterna:
Elisabetta Stuart
Bisnonno paterno:
Giacomo I d'Inghilterra
Trisnonno paterno:
Henry Stuart, Lord Darnley
Trisnonna paterna:
Maria Stuart, regina di Scozia
Bisnonna paterna:
Anna di Danimarca
Trisnonno paterno:
Federico II di Danimarca
Trisnonna paterna:
Sofia di Meclemburgo-Güstrov
Madre:
Anna Maria di Gonzaga-Nevers
Nonno materno:
Carlo I di Gonzaga-Nevers
Bisnonno materno:
Ludovico Gonzaga-Nevers
Trisnonno materno:
Federico II di Mantova
Trisnonna materna:
Margherita Paleologa
Bisnonna materna:
Enrichetta di Nevers
Trisnonno materno:
Francesco I di Nevers
Trisnonna materna:
Margherita di Borbone-Vendôme
Nonna materna:
Caterina di Lorena
Bisnonno materno:
Carlo di Guisa
Trisnonno materno:
Francesco I di Guisa
Trisnonna materna:
Anna d'Este
Bisnonna materna:
Enrichetta di Savoia-Villars
Trisnonno materno:
Onorato II di Savoia
Trisnonna materna:
Jeanne de Foix

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La coppia, male assortita, ebbe tre figli che sopravvissero oltre l'infanzia; la Duchessa fu la fondatrice del famoso circolo letterario del castello di Sceaux.
  2. ^ Luigi Giuseppe era un bisnipote di Enrico IV di Francia e dell'amante, Gabrielle d'Estrées.
  3. ^ The love-affairs of the Condés (1530-1740)
  4. ^ The French Royal Family: Titles and Customs

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Principessa d'Arches Successore
Ferdinando Carlo di Gonzaga-Nevers 1708-1723 Titolo estinto


Predecessore:
Claire-Clémence de Maillé
Duchessa d'Enghien
1663-1684
Successore:
Luisa Francesca di Borbone
Principessa di Condé
1684-1709


Predecessore Madame la Princesse Successore
Claire-Clémence de Maillé 1684-1708 Francesca Maria di Borbone-Francia

Controllo di autorità VIAF: 172625023