2002 VE68

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2002 VE68
Scoperta 11 novembre 2002
Scopritore LONEOS
Classificazione Asteroide Aten[1]
Designazioni
alternative
2002 VE68
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2455800,5)
Semiasse maggiore 0,7236703122 UA [2]
Perielio 0,42670526 UA
Afelio 1,0206353604 UA
Periodo orbitale 224,8586307 giorni
(0,6156293791 anni)
Velocità orbitale

17,882 km/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
10,587°
Eccentricità 0,41035958
Longitudine del
nodo ascendente
80,410°
Argom. del perielio 73,271°
Anomalia media 108,509°
MOID da Terra 123456 km
Satelliti no
Anelli no
Dati fisici
Dimensioni 210–470 m[3]
Massa
9,5 × 1020 kg
Densità media 2,08 × 103 kg/m³
Acceleraz. di gravità in superficie 0,27 m/s²
Velocità di fuga 510 m/s
Periodo di rotazione 13,5 ore
Inclinazione assiale 9,00539°
Declinazione 59°
Dati osservativi
Magnitudine ass. 20,5


2002 VE68 è un asteroide scoperto l'11 novembre 2002. È un asteroide geosecante e ermeosecante, appartenente alla famiglia degli asterodi Aten.

La caratteristica principale che gli ha dato una certa fama è quella di avere un'orbita che lo rende un quasi-satellite di Venere.[4] Si ritiene che si trovi in orbita attorno a Venere da almeno 7.000 anni, ma che sia destinato ad essere espulso da questa configurazione orbitale tra circa 500 anni.[5] In questo periodo la sua distanza da Venere rimarrà superiore a 0,2 UA (3·107 km).

Le sue dimensioni piuttosto irregolari sono molto limitate essendo comprese tra i 210 ed i 470 m.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ List Of Aten Minor Planets
  2. ^ AstDys-2 on 2002 VE68 Retrieved 2011-09-13
  3. ^ Absolute-magnitude conversion table (H)
  4. ^ Mikkola, S., Brasser, R., Wiegert, P., Innanen, K., Asteroid 2002 VE68, a quasi-satellite of Venus, Monthly Notices of the Royal Astronomical Society, Volume 351, Issue 3, pp. L63-L65.
  5. ^ Asteroid 2002 VE68, a quasi-satellite of Venus

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare