XXVI Universiade invernale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
XXVI Universiade invernale
Italia Trentino 2013
Logo
Periodo dal 11 dicembre
al 21 dicembre
Paesi partecipanti 52
Sport
Discipline
13
Atleti circa 3.000
Cronologia
Precedente
XXV Universiade invernale
Successiva
XXVII Universiade invernale
Turchia Erzurum Spagna Granada
 

La XXVI Universiade invernale si svolse in Trentino (Italia) dall'11 al 21 dicembre 2013. La provincia italiana rispose positivamente all'invito della FISU ad organizzare questa edizione delle universiadi in sostituzione di Maribor, Slovenia, alla quale la federazione dovette togliere l'organizzazione a causa di problemi economici. La nuova assegnazione avvenne il 16 marzo 2012[1][2].

Il motto della manifestazione è "Inspired by U" ("Ispirati da Voi").

La fiaccola, realizzata dal dipartimento di ingegneria industriale dell'Università di Trento, ricorda una genziana con cinque petali a forma di sci, dai colori che richiamano i colori olimpici e le cinque stelle delle universiadi. È stata accesa ufficialmente da Papa Francesco a Roma il 6 novembre 2013[3].

Processo di candidatura[modifica | modifica wikitesto]

Il processo di candidatura venne avviato il 1º settembre 2007 con l'invio della lettera d'invito alla partecipazione al processo di candidatura per l'edizione 2013 (sia estiva che invernale) delle Universiadi, a tutte le federazioni associate alla FISU da parte del presidente.

Il processo di candidatura seguì le seguenti tappe:

  • 1º settembre 2007: apertura del processo di candidatura
  • 1º settembre 2007 - 15 ottobre 2007: periodo per l'invio della lettera di interesse alla FISU da parte delle federazioni interessate
  • 1º novembre 2007: la FISU invia alle città interessate le condizioni di candidatura
  • 15 marzo 2008: termine ultimo per l'invio del dossier di candidatura e per il pagamento degli oneri di candidatura. Chiusura della prima fase del processo.
  • 15 marzo 2008 - 30 aprile 2008: valutazione del doossier e visite alle città candidate da parte della commissione di valutazione
  • 30 aprile 2008 - 30 maggio 2008: redazione del rapporto finale di valutazione.
  • 31 maggio 2008: presentazione del report al Comitato Esecutivo FISU. Presentazione delle città candidate. Elezione di Maribor Slovenia Slovenia come città organizzatrice.
  • 30 giugno 2008: pagamento degli oneri di assegnazione.

Città candidate[modifica | modifica wikitesto]

Solo la città di Maribor, unica candidata ufficiale[4], ha consegnato il proprio dossier di candidatura nei tempi previsti, diventando l'unica città a richiedere la possibilità di ospitare i Giochi.

Altre città che avevano fatto sapere di essere interessate all'organizzazione dell'evento, ma che non hanno ufficializzato il proprio interesse sono:

Purtroppo il Comitato Organizzatore cominciò ad avere numerosi problemi nel recuperare i fondi per il pagamento degli oneri di registrazione presso la FISU, tanto che chiese e ottenne di posticipare data del pagamento al 31 marzo 2009, con la speranza di riuscire a trovare il denaro necessario[5].

Il 18 febbraio 2012 la FISU decise di richiedere un incontro ufficiale agli organizzatori per richiedere notizie ufficiali sull'organizzazione dei giochi, dopo aver raccolto dai media informazioni non ufficiali riguardo alla decisione da parte del governo sloveno di non garantire ulteriore supporto finanziario ai Giochi e riguardo alla presunta rinuncia ai Giochi da parte del Comitato Organizzatore, oltre che della liquidazione della società formatasi per l'organizzazione[6].

A seguito di mancate risposte la federazione decise definitivamente per la cancellazione dell'assegnazione[7].

Programma[modifica | modifica wikitesto]

Paesi partecipanti[modifica | modifica wikitesto]

Africa
Americhe
Asia
Europa
Oceania

Calendario[modifica | modifica wikitesto]

La manifestazione prevede gare nei seguenti sport:

CA Cerimonia d'apertura Gare 1 Finali SG Serata di gala CC Cerimonia di chiusura
Dicembre 2013 10
Mar
11
Mer
12
Gio
13
Ven
14
Sab
15
Dom
16
Lun
17
Mar
18
Mer
19
Gio
20
Ven
21
Sab
Eventi
Cerimonie CA CC
Biathlon 2 2 2 1 2 9
Combinata nordica 1 1 1 3
Curling 2 2
Freestyle 2 2 4
Hockey su ghiaccio 1 1 2
Pattinaggio di figura 1 1 1 1/SG 5
Pattinaggio di velocità 2 2 2 2 2 2 12
Salto con gli sci 2 1 1 1 5
Sci alpino 2 1 1 1 1 4 10
Sci di fondo 2 2 1 2 2 1 1 11
Short track 2 2 4 8
Snowboard 2 2 2 2 8
Totale eventi 5 9 10 9 3 8 10 6 15 4 79
Totale cumulativo 5 14 24 33 36 44 54 60 75 79
Decembre 2013 10
Mar
11
Mer
12
Gio
13
Ven
14
Sab
15
Dom
16
Lun
17
Mar
18
Mer
19
Gio
20
Ven
21
Sab
Eventi

Impianti[modifica | modifica wikitesto]

Per la XXVI Universiade invernale vennero utilizzati i seguenti impianti. La capacità dell'impianto è riferita al periodo dei giochi.

Impianto Comune Sport Capienza Immagine
PalaGhiaccio Pergine Valsugana Hockey su ghiaccio[8] 1.500
PalaGhiaccio Trento Pattinaggio artistico su ghiaccio[8]
Short track[8]
900
PalaGhiaccio comunale Cavalese Hockey su ghiaccio[8] 1.000
Piazza del Duomo Trento Cerimonia di apertura[8] -
Pista Canalon Trento Snowboard[8] 1.000
Pista Lavanman Trento Snowboard[8]
Freestyle[8]
1.000
Pista Nuova Cima Uomo Moena Sci alpino[8] 1.000
Ski Stadium Aloch San Giovanni di Fassa Sci alpino[8] 3.200
Snowpark di Monte Bondone Trento Snowboard[8]br/>Freestyle[8] 1.000
Stadio del fondo di Lago di Tesero Tesero Biathlon[8]
Sci di fondo[8]
Combinata nordica[8]
50.000 Tour de Ski 2013 at Lago di Tesero Cross-country Ski Stadium.jpg
Stadio del ghiaccio Baselga di Piné Pattinaggio di velocità[8]
Curling[8]
1.800 Miola da Costalta 2.jpg
Stadio del ghiaccio Gianmario Scola Canazei Cerimonia di chiusura[8]
Hockey su ghiaccio[8]
3.500
Stadio del salto Giuseppe Dal Ben Predazzo Combinata nordica[8]
Salto con gli sci[8]
10.000 Stadio del salto Giuseppe dal Ben 2012-10.JPG

Medagliere[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Paese Oro Argento Bronzo Totale
1 Russia Russia 15 16 19 50
2 Polonia Polonia 10 10 3 23
3 Corea del Sud Corea del Sud 8 9 7 24
4 Cina Cina 5 2 3 10
5 Rep. Ceca Rep. Ceca 4 3 6 13
6 Italia Italia 3 5 5 13
7 Francia Francia 3 4 1 8
8 Ucraina Ucraina 3 3 3 9
9 Finlandia Finlandia 3 2 3 8
10 Austria Austria 3 2 1 6
11 Giappone Giappone 3 1 4 8
12 Serbia Serbia 3 0 1 4
13 Canada Canada 2 3 3 8
14 Slovacchia Slovacchia 2 3 0 5
15 Kazakistan Kazakistan 2 2 1 5
16 Svizzera Svizzera 1 3 4 8
17 Svezia Svezia 1 2 1 4
18 Slovenia Slovenia 1 1 2 4
Stati Uniti Stati Uniti 1 1 2 4
20 Norvegia Norvegia 1 1 1 3
Ungheria Ungheria 1 1 1 3
22 Paesi Bassi Paesi Bassi 1 0 1 2
23 Monaco Monaco 1 0 0 1
Nuova Zelanda Nuova Zelanda 1 0 0 1
Spagna Spagna 1 0 0 1
26 Bielorussia Bielorussia 0 1 1 2
Germania Germania 0 1 1 2
28 Azerbaigian Azerbaigian 0 1 0 1
Gran Bretagna Gran Bretagna 0 1 0 1
30 Australia Australia 0 0 1 1
Lituania Lituania 0 0 1 1
Taipei Cinese Taipei Cinese 0 0 1 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) FISU moves 2013 Winter Universiade away from Maribor to Trentino to safeguard the 26th Edition[collegamento interrotto]
  2. ^ Universiadi in Trentino nel 2013 Archiviato il 25 marzo 2012 in Internet Archive.
  3. ^ Papa Francesco ha acceso la fiaccola delle Universiadi, Trentino Corriere Alpi, 6 novembre 2013, su trentinocorrierealpi.gelocal.it. URL consultato il 10 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2013).
  4. ^ Maribor candidata ufficiale per le Universiadi invernali 2013[collegamento interrotto] (EN)
  5. ^ (ES) Novedades sobre las Universiadas
  6. ^ (EN) 2013 Winter Universiade Maribor Special Announcement Archiviato il 20 febbraio 2012 in Internet Archive.
  7. ^ Breaking news: le Universiadi di Maribor non si faranno!
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u CAMPI GARA, su universiadetrentino.org. URL consultato il 26 novembre 2014 (archiviato il 26 novembre 2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]