XII Universiade invernale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
XII Universiade invernale
Italia Belluno 1985
Logo della FISU
Periodo dal 16 febbraio
al 24 febbraio
Sport
Discipline
9
Atleti circa 1.000
Cronologia
Precedente
XI Universiade invernale
Successiva
XIII Universiade invernale
Bulgaria Sofia Cecoslovacchia Štrbské Pleso
 

La Universiade invernale 1985, la XII edizione, ha avuto luogo a Belluno, Italia, dal 16 al 24 febbraio 1985.

Alla manifestazione parteciparono circa 1.000 atleti di 30 nazioni[1]. Dopo il boicottaggio delle olimpiadi di Mosca (1980) e Los Angeles (1984), gli atleti delle due superpotenze tornarono a sfidarsi a Belluno.

Maurilio De Zolt fu l'ultimo tedoforo e accese il braciere alla presenza di Primo Nebiolo (ideatore delle universiadi), mentre Daniela Zini lesse il giuramento degli atleti.

Le gare sugli sci si sono svolte in Nevegal, mentre le gare su ghiaccio si sono svolte nel palaghiaccio cittadino (ora palasport polifunzionale) apposta costruito in località Lambioi. Altre gare si svolsero ad Alleghe, Cortina d'Ampezzo e Feltre[2].

Per la prima volta nella storia dell'Universiade, viene aggiunto lo short track al programma sportivo, con dieci squadre maschili (medaglia d'oro vinta dal Canada) e nove squadre femminili (medaglia d'oro degli Stati Uniti), per un totale di 58 atleti[3].

Mascotte dell'evento era un grifone azzurro, con coda e ali di drago, di nome Grif.

Belluno, sede della XII Universiade invernale
 Posizione  Nazione Oro Argento Bronzo Totale
1 URSS URSS 7 3 4 14
2 Canada Canada 6 5 8 19
3 Cecoslovacchia Cecoslovacchia 4 3 2 9
4 Italia Italia 3 6 5 14
5 Stati Uniti Stati Uniti 3 6 2 11
6 bandiera Jugoslavia 1 2 0 3
7 bandiera Germania Ovest 1 1 0 2
8 Australia Australia 1 1 0 2
9 Spagna Spagna 1 0 2 3
10 Giappone Giappone 1 0 1 2
11 Paesi Bassi Paesi Bassi 1 0 1 2
12 Francia Francia 1 0 1 2
13 Polonia Polonia 0 3 1 4
14 Flag of Bulgaria (1971-1990).svg Bulgaria 0 1 0 1
15 Finlandia Finlandia 0 0 2 2
16 Austria Austria 0 0 1 1
17 Svizzera Svizzera 0 0 1 1

Tra le medaglie vinte dall'Italia:[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ A vent'anni dalle Universiadi, Corriere delle Alpi, 12 febbraio 2005. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  2. ^ «Così riuscimmo a portarle a Belluno», Corriere delle Alpi, 12 febbraio 2005. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  3. ^ (en) Storia dello Short Track nella FISU. URL consultato il 9 dicembre 2013.
  4. ^ Universiadi a Belluno - Oro italiano nella libera, Repubblica, 2 febbraio 1985. URL consultato il 9 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]