Trebiano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trebiano
frazione
Trebiano – Veduta
Panorama di Trebiano
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Coat of arms of Liguria.svg Liguria
Provincia Provincia della Spezia-Stemma.png La Spezia
Comune Arcola-Stemma.png Arcola
Territorio
Coordinate 44°06′10.36″N 9°55′25.02″E / 44.102878°N 9.923617°E44.102878; 9.923617 (Trebiano)Coordinate: 44°06′10.36″N 9°55′25.02″E / 44.102878°N 9.923617°E44.102878; 9.923617 (Trebiano)
Altitudine 162 m s.l.m.
Abitanti 120[1]
Altre informazioni
Cod. postale 19021
Prefisso 0187
Fuso orario UTC+1
Patrono san Rocco
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Trebiano
Trebiano

Trebiano o Trebiano Magra è una frazione del comune ligure di Arcola, nella val di Magra, in provincia della Spezia. Già comune autonomo, fu accorpato nel 1870 al comune di Arcola, all'epoca in provincia di Genova.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Disposto lungo un pendio a 162 metri sul livello del mare, dominato dai ruderi dell'antico castello, la prima citazione del borgo risale all'Impero romano quando viene indicato il toponimo di Gens Trebia nella separazione dei terreni, dopo la definitiva conquista romana sui Liguri, tra le comunità di Bolano, Ponzano, Albiano e Vezzano Ligure. Ufficialmente il borgo viene citato nel 963, come castello, in un diploma dell'imperatore Ottone I di Sassonia.

Contrapposto politicamente agli Obertenghi dominanti il borgo di Arcola, e quindi dominato dai conti di Vezzano e dal clero di Luni, subì nel XIII secolo la dominazione di Pisa fino al 1254 quando fu acquistato dalla Repubblica di Genova; Arcola diverrà dominio genovese solamente nel 1278 e con Trebiano conviveranno con simili statuti, concessi dai Genovesi, a partire dall'11 febbraio del 1450.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

La primitiva pieve - Plebem de Trebiano - fu citata in una bolla pontificia di papa Eugenio III nel 1149, l'odierna pieve parrocchiale di San Michele Arcangelo fu costruita nel XVI secolo. Al suo interno sono conservati diverse opere pittoriche e scultoree. Di notevole interesse è l'antichissima Croce lignea dipinta su fondo quadrettato, recentemente restaurata pur con parti mancanti, ed ora esposta nella piccola navata di sinistra della pieve.

Architetture militari[modifica | modifica wikitesto]

Citato per la prima volta nel diploma del 963 dell'imperatore Ottone I, il castello di Trebiano fu costruito dai vescovi di Luni che utilizzò il maniero come roccaforte sul colle. Nel 1039, così come l'intero feudo, divenne dominio dei Signori di Trebiano, vicini alla diocesi lunense.

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Festa patronale di San Rocco il 16 agosto.
  • Natale di Trebiano il 19 maggio.

Persone legate a Trebiano[modifica | modifica wikitesto]

  • Domenico Fiasella (1589-1669) è stato un pittore. Nativo di Sarzana, la sua famiglia era originaria di Trebiano.
  • Hélène de Beauvoir (1910-2001) è stata un'artista e pittrice francese. Ha vissuto a Trebiano. Sorella di Simone de Beauvoir, compagna di Jean Paul Sartre, ha ospitato più volte la sorella e il filosofo francese a Trebiano nella sua casa nota nel paese come il "Seminario".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ca

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]