Torre Borraco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre Borraco
Torri costiere del Salento
AFphoto-8859-4.jpg
Ubicazione
StatoTerra d'Otranto
Stato attualeItalia Italia
RegionePuglia
CittàManduria (San Pietro in Bevagna)
IndirizzoStrada provinciale 122
Coordinate40°18′17.58″N 17°38′07.24″E / 40.304884°N 17.635345°E40.304884; 17.635345
Mappa di localizzazione: Italia
Torre Borraco
Informazioni generali
TipoTorre costiera
Stilerinascimentale
Visitabile
Informazioni militari
UtilizzatoreTerra d'Otranto
Funzione strategicaavvistamento
voci di architetture militari presenti su Wikipedia
Torre Borraco anno 2014 appena restaurata

Torre Borraco o Torre Boraco (localmente Burraco) è un'antica torre antisaracena sita nel comune di Manduria. Fu edificata intorno al 1560-1570, nel territorio di questo comune (all'epoca denominato Casalnuovo) e, più precisamente, nel suffeudo "Comunale" detto pure "Concordato" (v. Catasto Onciario di Manduria del 1756, l'Atlante Sallentino di Giuseppe Pacelli, anno 1803 e, ancora, A.S,Na., Attuari Diversi, fs.205, inc.1: Atti di offerta di F.S. Frammarino per la compra del feudo allodiale di Manduria, già Casalnuovo, "Apprezzo del feudo" redatto dall'ing. F.Viti del 22 febbraio 1804, cc .43v.-59r.).

Lasciata abbandonata alle intemperie per molti secoli, la torre si stava sgretolando. Era crollato il tetto nella prima metà del XX secolo e per gli anni a venire il centro della struttura è stato invaso da macchia mediterranea e alberi di fico. Nel 2011 e per i due anni successivi è stata sottoposta a un restauro completo e alla costruzione ex novo di una scala. La torre è stata riportata al suo stato originale.

La torre è distante circa 500 metri ad ovest da un piccolo fiume, il torrente Borraco.

Comunica ad ovest con Torre Moline, in Campomarino di Maruggio e ad est con Torre di San Pietro in Bevagna, in San Pietro in Bevagna. Torre Borraco segnava a sud-est il confine del territorio del Principato di Taranto[1].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Roberto Caprara, Banditismo e pirateria, in AA VV, Le torri costiere per la difesa anticorsara in provincia di Taranto, Firenze-Taranto 1982

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]