Torre Castelluccia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Torre Castelluccia
Torri costiere del Salento
Lido Silvana - Torre Castelluccia 01.JPG
Ubicazione
StatoTerra d'Otranto
Stato attualeItalia Italia
RegionePuglia
CittàPulsano Marina
Informazioni generali
TipoTorre costiera
Stilerinascimentale
CostruzioneXVI secolo-XVI secolo
Materialelaterizio, pietra
Condizione attualerudere, discretamente conservata
Informazioni militari
UtilizzatoreTerra d'Otranto
Funzione strategicaavvistamento
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

«Firmò li Turcki, nanti alla marina
ma si 'rinnì ti retu, alla štrascina
ti fierru e ti cimentu 'nkannatori
ka è 'cisu vosku, mari, cielu e korj.»

(Tito Lucchese - La Kaštiduzza)

Torre Castelluccia (la Kaštiduzza in dialetto pulsanese) è una torre costiera salentina situata a Marina di Pulsano, in Provincia di Taranto. È una delle numerosi torre costiere fatte edificare nel '500 dagli spagnoli (che controllavano il Regno di Napoli) in tutto il Salento (da Taranto a Brindisi passando da Santa Maria di Leuca) per proteggerlo dagli attacchi saraceni. Si trova a sud di Torre Saturo, sita a Marina di Leporano, e a nord di Torre Zozzoli (detta "Torre Sgarrata"), sita nell'isola amministrativa di Taranto, tra Marina di Pulsano e Marina di Lizzano.

È situata su un altopiano che porta il suo nome all'interno del Bosco Caggione e si affaccia sulla baia di Lido Silvana.

Il bosco nel quale la torre si trova è stato meta ambita da turisti italiani e stranieri quando, prima dell'incendio del 2001, ospitava un campeggio internazionale. Dopo il già citato incendio, solo la parte del bosco situata sull'altopiano della Castelluccia è rimasto intatto; la parte sottostante, dove era sito il campeggio, è andata persa.

Nei pressi della torre è stato rinvenuto, grazie agli scavi del lustro 1948-1952, il più antico villaggio messo alla luce sul Golfo di Taranto. Il villaggio, la prima Pulsano, risale al XIV secolo a.C. ed è collocabile nell'età del bronzo, nella protostoria.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Strutture e modelli di abitati del Bronzo tardo da Torre Castelluccia a Roca Vecchia, a cura di Mariantonia Gorgoglione, Manduria 2002.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Puglia Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Puglia