Tempio di Giove Custode

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tempio di Giove Custode
Marcus Aurelius showing sacrifice - Arch of Marcus Aurelius - Musei Capitolini - Rome 2016.jpg
Sullo sfondo di questo rilievo aureliano si vedono il tempio di Giove Capitolino (a sinistra) e il tempio di Giove Custode (a destra)
Civiltà romana
Localizzazione
Stato Italia Italia
Comune Roma
Mappa di localizzazione

Coordinate: 41°53′30.57″N 12°28′54.81″E / 41.891825°N 12.481892°E41.891825; 12.481892

Il Tempio di Giove Custode era un tempio minore, eretto probabilmente sul Campidoglio a Roma.

Fu edificato da Domiziano in ricordo del pericolo scampato durante l'assedio del Campidoglio da parte dei seguaci di Vitellio, accanto al tempio di Giove Ottimo Massimo, come risulta dal rilievo aureliano conservato presso il Palazzo dei Conservatori. La sua ubicazione non è unanimemente accettata: alcuni studiosi lo posizionano sul sito del podio quadrato in opera cementizia con scaglie di basalto che fu scoperto nel XIX secolo aprendo via del Tempio di Giove e che oggi è tagliato in due dalla strada stessa. La pianta quadrata non sembra tuttavia compatibile con l'edificio, inoltre secondo il rilievo esso si doveva trovare alla destra del tempio di Giove Ottimo Massimo, perfettamente in asse con il lato destro del tempio, verso il quale prospiceva la facciata del tempio di Giove Custode.

Forse si trovava nella parte del piazzale che è franata a più riprese.

Planimetria del Campidoglio antico


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo Coarelli, Guida archeologica di Roma, Verona, Arnoldo Mondadori Editore, 1984.