Horrea Agrippiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°53′26.99″N 12°29′06.19″E / 41.890831°N 12.485053°E41.890831; 12.485053

Horrea Agrippiana
Gli Horrea Agrippiana alle pendici del Palatino.
Gli Horrea Agrippiana alle pendici del Palatino.
Localizzazione
Stato Italia Italia
Comune Roma-Stemma.png Roma

Gli Horrea Agrippiana ("magazzini di Agrippa") erano un grande edificio posto nei pressi del Foro Romano, dove il Vicus Tuscus (la strada che prese nome dalla colonia etrusca giunta a Roma con Tarquinio il Superbo) si avvia verso il Velabro.

Il grande edificio, contiguo alla chiesa di Santa Maria Antiqua e al gruppo di edifici domizianei, venne fatto costruire da Marco Vipsanio Agrippa in età augustea e fungeva da deposito del grano.

Un'iscrizione ricorda la dedica di tre mercanti ad Agrippa stesso e al suo genio. L'edificio si articolava attorno a un grande cortile e sulla via era circondato dalle tabernae (botteghe).

Questa zona era infatti una delle più febbrili per l'economia, ricchissima di botteghe e imprese commerciali di ogni genere.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Filippo Coarelli, Guida archeologica di Roma, Verona, Arnoldo Mondadori Editore, 1984.