Teenage Mutant Ninja Turtles (videogioco arcade 1989)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Teenage Mutant Ninja Turtles
videogioco
TMNT Arcade.jpg
PiattaformaArcade, NES, Amiga, Amstrad CPC, Atari ST, Commodore 64, MS-DOS, ZX Spectrum, PlayStation 2, PlayChoice-10, GameCube
Data di pubblicazioneArcade

Giappone 1990
Flags of Canada and the United States.svg 1989
Zona PAL 1989
Nintendo Entertainment System
Giappone 7 dicembre 1990
Flags of Canada and the United States.svg dicembre 1990
Flag of the United States.svg gennaio1991
Zona PAL 14 novembre 1991
Xbox Live Arcade

Flags of Canada and the United States.svg 14 marzo 2007
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 31 ottobre 2007
GenerePicchiaduro a scorrimento
TemaSerie televisiva
SviluppoKonami
PubblicazioneKonami, Image Works, Ultra Games, Ubisoft
Modalità di giocoSingolo giocatore, multiplayer
Distribuzione digitaleXbox Live
Fascia di etàESRBE

Teenage Mutant Ninja Turtles, pubblicato con il titolo Teenage Mutant Hero Turtles in Europa e Teenage Mutant Ninja Turtles: Super Kame Ninja (ティーンエイジ・ミュータント・ニンジャ・タートルズ 〜スーパー亀忍者〜 Tīneiji Myūtanto Ninja Tātoruzu: Sūpā Kame Ninja?) in Giappone, è un videogioco picchiaduro a scorrimento pubblicato dalla Konami come videogioco a gettoni nel 1989[1]. Il titolo è basato sulla prima serie animata delle Tartarughe Ninja alla riscossa le cui trasmissioni sono iniziate negli Stati Uniti nel 1987. L'originale videogioco arcade fu distribuito nelle sale giochi in due varianti: una versione "standard" a due giocatori ed una versione "deluxe" in cui era possibile giocare sino a quattro contemporaneamente. Negli anni successivi il videogioco è stato convertito per varie console e home computer[2].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore sceglie una delle quattro tartarughe Ninja: Leonardo, Michelangelo, Donatello e Raffaello. A seconda della versione del gioco, i personaggi possono essere scelti all'inizio del gioco o assegnati dal pannello di controllo. Dopo che Shredder rapisce l'amica delle Tartarughe April O'Neil e il loro mentore Splinter, devono dare la caccia, salvare i loro compagni e sconfiggere il malvagio Shredder. Fino a quattro giocatori (due in alcune versioni) possono prendere il controllo di una qualsiasi delle tartarughe. Donatello ha attacchi più lenti ma una portata più lunga, Michelangelo e Raffaello hanno attacchi più veloci ma una gamma più corta, e Leonardo è una tartaruga a tutto tondo con portata media e velocità. Il joystick a otto direzioni controlla i movimenti della tartaruga, il pulsante di salto li fa saltare e il pulsante di attacco colpisce di fronte a loro usando la loro arma. Oltre a questo, sono possibili anche alcune combo.

Le tartarughe possono lanciare i soldati afferrandoli dalle gambe o dalla testa, premendo i pulsanti di salto e di attacco, in moda da eseguire un attacco speciale. Raffaello rotola lungo il terreno e finisce con un calcio, mentre le altre tartarughe fanno un rapido attacco con le loro armi. Le tartarughe possono anche staccarsi dal muro in certe zone. I nemici possono essere sconfitti più velocemente sbattendoli contro muri o oggetti solidi. Molti oggetti come i coni stradali, parchimetri, idranti e tamburi di petrolio che esplodono possono essere colpiti o danneggiati con attacchi per aiutare a sconfiggere i nemici vicini.

In modalità attrattiva, il gioco ha mostrato la prima parte dell'apertura del fumetto, insieme a una parte della canzone a tema Teenage Mutant Ninja Turtles. Alcuni nemici, come i soldati di serie e i robot Roadkill Rodney, hanno la capacità di frenare la mobilità delle tartarughe e di svuotare la loro salute, lasciando il giocatore aperto ad attaccare per altri nemici. Tra i boss del gioco vi sono Rocksteady e Bebop (individualmente all'inizio in questo ordine, e in seguito i due insieme), Baxter Stockman, Granitor, General Traag, Krang e lo stesso Shredder.

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Arcade[modifica | modifica wikitesto]

Il gioco arcade è stato distribuito come Teenage Mutant Ninja Turtles in Nord America e Oceania, Teenage Mutant Hero Turtles in Europa e Teenage Mutant Ninja Turtles: Super Kame Ninja (ティーンエイジ・ミュータント・ニンジャ・タートルズ 〜スーパー亀忍者〜 Tīneiji Myūtanto Ninja Tātoruzu: Sūpā Kame Ninja?) in Giappone. Il gioco è stato pubblicato principalmente come gioco dedicato a quattro giocatori in tutte le regioni ad eccezione del Giappone, dove è stato venduto solo come kit di conversione a 2 giocatori. In altre regioni sono stati distribuiti kit di conversione a 2 giocatori del gioco, che rappresentano alternative meno costose alle versioni a 4 giocatori.

Nintendo Entertainment System[modifica | modifica wikitesto]

Questo gioco è stato convertito per NES nel 1990 con il titolo Teenage Mutant Ninja Turtles II: The Arcade Game.[3] La versione giapponese per Famicom era semplicemente intitolata T. M. N. T. Mutant Ninja Turtles (T.M.N.T. ミュータント ニンジャ タートルズ?).[4] Questa versione include due nuovi livelli (la prima parte della scena 3 e tutta la scena 6), che presentano nuovi nemici, tra cui due nuovi boss: Tora (una bestia delle nevi simile a un cane) e Shogun (un samurai robotico), entrambi personaggi creati appositamente per il gioco. Anche la maggior parte delle tappe originali della versione arcade sono state estese e la seconda metà della scena 3, il palco del garage, sostituisce la battaglia finale della versione arcade con Bebop e Rocksteady con una battaglia contro la forma mutata di Baxter Stockman.

La versione per NES del gioco doveva uscire anche su Virtual Console per Wii ma fu cancellata. La conversione per NES è stata inserita anche nella macchinetta arcade PlayChoice-10 di Nintendo. Sempre tale versione era caratterizzata da pubblicità indiretta a prodotti di rilievo: i loghi di Pizza Hut. La copertina posteriore del manuale di istruzioni forniva un coupon per una pan pizza personalizzata gratuita presso il ristorante, con data di scadenza del 31 dicembre 1991.[5]

Computer[modifica | modifica wikitesto]

Le conversioni per computer del gioco arcade sono state pubblicate da Image Works e convertite da Probe Software nel 1991 per ZX Spectrum, Amiga, Amstrad CPC, Atari ST, PC e Commodore 64. Il titolo è stato cambiato in Teenage Mutant Hero Turtles: The Coin Op nelle versioni europee.

Xbox Live[modifica | modifica wikitesto]

Una versione per Xbox Live del gioco è stata distribuita con il nome di TMNT 1989 Classic Arcade il 14 marzo 2007, pubblicata da Ubisoft e convertito da Digital Eclipse.[6] Il gioco ha un prezzo di 400 Microsoft Points.[7] Come altri classici giochi arcade sulla piattaforma Xbox 360, parti del gioco arcade originale sono state emulate con il codice di rete e altre nuove funzionalità aggiunte. I giocatori possono guadagnare risultati e giocare in cooperativa per 2-4 giocatori (sia online che offline).

Teenage Mutant Ninja Turtles 2: Battle Nexus[modifica | modifica wikitesto]

La versione arcade di Ninja Turtles è inclusa come gioco bonus nascosto in Teenage Mutant Ninja Turtles 2: Battle Nexus per PlayStation 2, Xbox e GameCube. La versione qui presente è quella originale per le sale giochi, ma con la musica modificata e la maggior parte delle clip vocali eliminate. Il gioco viene sbloccato trovando un oggetto d'antiquariato nella fase 9-1; l'oggetto risulta essere il mobile arcade originale.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La rivista giapponese Famitsū ha dato alla versione Famicom (NES) del gioco un punteggio di 26 su 40.[9] GamesRadar lo ha classificato come il 25° miglior gioco per NES mai realizzato. Il personale ha attribuito il successo continuo del gioco alle Tartarughe Ninja e ha elogiato il suo sistema visivo, audio e di combattimento.[10]

Zzap! recensì il titolo dopo che questo era apparso all'Amusement Trades Exhibition International, definendolo un "grande gettone che è il migliore in modalità a quattro giocatori". Jared Newman del settimanale Time lo ha menzionato nella sua lista di "14 importanti giochi arcade non disponibili per iPhone o iPad ", citando la pionieristica riproduzione simultanea di 4 giocatori del gioco.[11]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles (arcade game), su ca.ign.com. URL consultato il 06/09/2018.
  2. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles, su hardcoregaming101.net. URL consultato il 06/09/2018.
  3. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles Nintendo, su gamasutra.com. URL consultato il 06/09/2018.
  4. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles Nintendo, su famitsu.com. URL consultato il 06/09/2018.
  5. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles Nintendo, su mtv.com. URL consultato il 06/09/2018.
  6. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles Xbox, su gamespot.com. URL consultato il 06/09/2018.
  7. ^ Teenage Mutant Ninja Turtles Xbox, su gamespot.com. URL consultato il 06/09/2018.
  8. ^ TeenageTeenage Mutant Ninja Turtles 2: Battle Nexus, su gamesradar.com. URL consultato il 06/09/2018.
  9. ^ TeenageTeenage Mutant Ninja Turtles 2 Riconoscimenti: Battle Nexus, su gamesradar.com. URL consultato il 06/09/2018.
  10. ^ TeenageTeenage Mutant Ninja Turtles 2 Riconoscimenti: Battle Nexus, su gamesradar.com. URL consultato il 06/09/2018.
  11. ^ TeenageTeenage Mutant Ninja Turtles 2 Riconoscimenti:, su techland.time.com. URL consultato il 06/09/2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]