Targhe d'immatricolazione finlandesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le targhe d'immatricolazione della Finlandia sono destinate ai veicoli immatricolati nel Paese nordeuropeo.

Targa automobilistica finlandese con banda blu
Targa senza banda blu (397 × 118 mm)
Piastra di un motociclo (199 × 165 mm)

Le targhe automobilistiche finlandesi, utilizzate per identificare gli autoveicoli circolanti in Finlandia, sono generalmente composte da tre lettere prive di significato, un trattino e un numero di tre cifre, la prima delle quali non è mai uno zero. Dal 1º maggio 2001 è posizionata a sinistra una banda blu opzionale con impresse in alto le dodici stelle dell'UE e in basso la sigla automobilistica internazionale della Finlandia, FIN (era SF, che stava per Suomi-Finland, fino al 1993).

Sistema e formati in uso[modifica | modifica wikitesto]

Esempio di targa anteriore personalizzata

Tutte le targhe finlandesi seguono queste regole:

  • sono utilizzate tutte le lettere dell'alfabeto anglo-latino (dalla A alla Z), eccetto nella provincia autonoma delle isole Åland, dove la combinazione alfanumerica inizia sempre con ÅL (vedi paragrafo successivo);
  • sono composte da 3 lettere (2 o 3 per i motocicli e i ciclomotori) seguite da 1-3 cifre, per un totale massimo di 6 caratteri per gli autoveicoli e di 5 (su doppia linea) per i motocicli e i ciclomotori;
  • la parte numerica non inizia mai con la cifra 0;
  • le combinazioni che iniziano con P, D o W sono escluse dalla serie normale perché riservate ai rimorchi, ma possono essere usate per le targhe personalizzate;
  • le combinazioni HYH e HYI (espressioni di disgusto), FAT, KGB, NAI (espressione colloquiale che significa "fare sesso") non sono usate;
  • le dimensioni sono 44,2 × 11,8 centimetri per le targhe disposte su una sola riga e 25,6 × 20 cm per quelle su due righe.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Sono in circolazione anche placche con formato speciale americano (che misurano 338 × 118 mm), contraddistinte dalla lettera iniziale "N" fino al 1991, "J" dal 1991.
Dal 1989, come in altri Paesi europei, è possibile avere targhe personalizzate, purché abbiano una cifra ed almeno due lettere.

Targhe e codici speciali[modifica | modifica wikitesto]

Targa diplomatica
Targa anteriore di un furgone della polizia militare
Piastra provvisoria da esportazione
  • AA Veicoli riservati al Primo Ministro, Ministri del Governo o ad alte cariche dello Stato.
  • C Personale non diplomatico (caratteri bianchi o raramente arancioni su fondo blu).
  • CD Corpo diplomatico (caratteri bianchi su fondo celeste o azzurro, le prime due cifre identificano lo Stato).
  • P (fino al 1998), W (1998–2013), D (dal 2013) Rimorchio o (caratteri neri su sfondo giallo) rimorchio militare.
  • Le targhe delle macchine agricole od operatrici e delle motoslitte hanno caratteri neri su fondo giallo, con le cifre che precedono le lettere.
  • Le targhe dei veicoli militari sono anch'esse gialle, non hanno lettere (eccetto i rimorchi) ma solo un numero nero con cifre variabili da una a quattro che nei motocicli e ciclomotori sono disposte su doppia linea.
  • Le piastre temporanee dei veicoli in prova (ad es. quelli da portare in autofficina per collaudi o controlli tecnici) sono adesive e composte da due lettere e quattro (raramente tre) cifre rosse su fondo bianco; la sola lettera R contraddistingue le auto partecipanti a rally.
  • Le targhe da esportazione si differenziano da quelle standard per l'utilizzo di una sola lettera e per una fascia verticale rossa a destra all'interno della quale sono scritti, a caratteri bianchi, in alto il numero corrispondente al mese (esempio: 1 = gennaio) e in basso le ultime due cifre dell'anno di scadenza della validità. I motocicli hanno un formato su doppia linea[1].
  • Le targhe dei concessionari e commercianti di veicoli sono riconoscibili per le scritte e il contorno nero su fondo giallo o giallo arancio; l'unica lettera, seguita da un trattino e un numero a tre cifre, identifica la zona di immatricolazione in base al vecchio sistema (vedi paragrafo successivo); a sinistra sono allineate in verticale le lettere KOE (cioè "prova" in finlandese), di dimensioni ridotte.
  • Le piastre dei veicoli importati da Paesi non aderenti alle convenzioni del traffico internazionale sono riconoscibili per i caratteri rossi su fondo bianco; a sinistra la lettera identificativa della zona di immatricolazione in base al vecchio sistema precede un numero con cifre variabili da una a tre, un trattino e le lettere fisse FIN.
  • Le targhe delle automobili riservate ad alcune cerimonie ufficiali del Presidente della Repubblica (per esempio parate) si distinguono per lo stemma nazionale: un leone coronato di color oro, su sfondo rosso, che calpesta una spada e ne tiene un'altra nella mano destra[2].

Sigle automobilistiche e zone di immatricolazione corrispondenti fino al 30/09/1989[modifica | modifica wikitesto]

Åland[modifica | modifica wikitesto]

Targa standard in uso nell'isola di Åland

Le isole di Åland utilizzano delle targhe specifiche, che misurano 340 × 130 mm o 395 × 130 mm ed iniziano con le lettere ÅL, a caratteri azzurri su fondo bianco. In alto la dicitura "ÅLAND", di dimensioni ridotte, è preceduta dallo stemma e seguita dalla bandiera dell'arcipelago. Il governo locale ha deliberato il 19 marzo 2010 di differenziare la sigla automobilistica internazionale, introducendo il codice AX negli adesivi ovali.
Anche in questa provincia sono emesse targhe speciali in casi particolari e per alcune categorie di veicoli:

  • veicoli di autorità governative: numerazione compresa tra ÅLA 1 e ÅLA 99;
  • macchine agricole e operatrici: caratteri azzurri su fondo giallo;
  • veicoli noleggiati a turisti per brevi periodi di tempo: lettere e cifre rosse su fondo bianco, sigla ÅF;
  • veicoli importati o da esportare: caratteri rossi su fondo bianco, sigla ÅP;
  • rimorchi: lettere e cifre nere su fondo bianco, sigla ÅS.

Si possono richiedere targhe personalizzate, con combinazioni libere di lettere e/o cifre[3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Targa finlandese con formato emesso dal 1961 alla metà del 1972

Le targhe nazionali obbligatorie vennero emesse per la prima volta nel 1922, anche se alcune città avevano già sistemi del genere in uso prima di quell'anno (ad esempio Helsinki aveva già targhe dal 1907). La prima serie di targhe aveva lettere nere su fondo bianco e formato L-NNNN, in cui L è la lettera corrispondente alla provincia in cui il veicolo era stato immatricolato. Nel 1950 i colori vennero invertiti e il formato cambiò in LL-NNN, con la seconda lettera di solito assegnata in sequenza. Nel 1961 fu aggiunta una terza lettera. Negli ultimi mesi del 1972 si ritornò alle targhe con le scritte nere su fondo bianco; la sequenza alfanumerica era uguale a quella tuttora utilizzata: LLL NNN. Le dimensioni erano 118 × 338 mm o 119 × 280 mm; queste piastre sono ancora in uso per i veicoli d'epoca.

Tra il 1922 e il 1º ottobre 1989, la prima lettera corrispondeva alla zona in cui il veicolo era stato immatricolato. Fino al 1971, quando il proprietario cambiava città, regione o (nel solo caso delle isole Åland) provincia, oppure quando il veicolo veniva venduto ad un acquirente di un'altra area di immatricolazione, la targa doveva essere cambiata.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.iten-online.ch/kennzeichen/Finnland/finnland.htm
  2. ^ http://plaque.free.fr/eur/fin/?path=./l1_PRESIDENT_PM
  3. ^ (EN) Parker N. - Weeks J., Registration Plates of the World, 4ª ed., Yeovil, L J Print Group, 2004, p. 215, ISBN 0-9502735-7-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]