Stazione meteorologica di Monte Cimone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Monte Cimone
Stato Italia Italia
Regione Emilia-Romagna Emilia-Romagna
Provincia Modena Modena
Comune Sestola Sestola
Altitudine 2.173 m s.l.m.
Codice WMO 16134
Codice ICAO LIVC
Gestore AM
T. media gennaio -3,7 °C
T. media luglio 11,6 °C
T. media annua 2,9 °C
T. max. assoluta 24,4 °C
T. min. assoluta -22,2 °C
Prec. medie annue 769,9 mm
Coordinate 44°11′36.98″N 10°41′54.58″E / 44.193605°N 10.698494°E44.193605; 10.698494Coordinate: 44°11′36.98″N 10°41′54.58″E / 44.193605°N 10.698494°E44.193605; 10.698494
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Cimone
Monte Cimone

La stazione meteorologica di Monte Cimone è la stazione meteorologica di riferimento per il servizio meteorologico dell'Aeronautica Militare e per l'Organizzazione Mondiale della Meteorologia, relativa alla vetta di Monte Cimone e alla corrispondente area montana dell'Appennino Tosco-Emiliano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una prima stazione meteorologica iniziò la sua attività sul Monte Cimone nel 1882, promossa da Pietro Tacchini, rimanendo in funzione fino al 1928. L'osservatorio originario si presentava come una torre a sezione ottagonale.

Nel 1937 entrò in funzione un'altra stazione dell'Aeronautica Militare, presso l'edificio della caserma che venne terminata durante l'anno precedente. L'attività cessò nel 1940 a causa degli eventi connessi alla seconda guerra mondiale, durante la quale venne completamente distrutto l'osservatorio.

Nel 1945 fu installata una nuova stazione ed entrò in funzione, svolgendo rilevazioni dei dati meteorologici per lo studio del clima della più alta vetta dell'Appennino Settentrionale, oltre all'assistenza alla navigazione aerea.

Per facilitare l'accesso all'osservatorio meteorologico, nel 1954 venne realizzata una galleria all'interno della montagna che poteva già all'epoca essere percorsa da un carrello a traino. La successiva realizzazione della funivia e la possibilità di utilizzare nuovi mezzi per muoversi sulla neve, facilitò notevolmente l'accessibilità al centro meteorologico.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Veduta panoramica dell'area di ubicazione della stazione meteorologica
Pannello collocato presso la stazione meteorologica alla conclusione del Sentiero dell'Atmosfera

La stazione meteorologica è situata nell'Italia nord-orientale, in Emilia-Romagna, in provincia di Modena, nel territorio comunale di Sestola, a 2.173 metri s.l.m., a poche decine di metri dalla vetta vera e propria, e alle coordinate geografiche 44°11′36.98″N 10°41′54.58″E / 44.193605°N 10.698494°E44.193605; 10.698494. Quella del Monte Cimone è una delle stazioni meteorologiche ufficiali italiane aderenti al programma GCOS (Global Climate Observation System) della WMO.[1]

La stazione e l'osservatorio meteorologico sono raggiungibili attraverso il sentiero dell'Atmosfera, percorso didattico-ambientale che si articola lungo l'ultimo tratto del segnavia n. 449.

Medie climatiche ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Dati climatologici 1981-2010[modifica | modifica wikitesto]

In base alle medie climatiche del periodo 1981-2010, la temperatura media del mese più caldo, luglio, si attesta a circa +11,6 °C, mentre la temperatura media del mese più freddo, febbraio, fa registrare il valore di quasi -3,9 °C. Nel trentennio esaminato, la temperatura massima più elevata di +24,0 °C risale al luglio 1983, mentre la temperatura minima più bassa di -22,2 °C è stata registrata nel gennaio 1981. Mediamente si contano annualmente 174,9 giorni di gelo.

Le precipitazioni medie annue si attestano a 769,9 mm, mediamente distribuite in 88 giorni di pioggia, con minimo relativo in primavera e picco massimo in autunno.[2]

MONTE CIMONE
(1981-2010)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) −1,6−1,60,01,76,610,814,113,89,46,21,7−0,9−1,42,812,95,85,0
T. min. mediaC) −5,7−6,1−4,2−2,12,36,09,09,05,12,2−2,1−4,8−5,5−1,38,01,70,7
T. max. assolutaC) 10,6
(1993)
11,6
(1990)
11,2
(1990)
10,8
(2005)
19,0
(2009)
22,0
(2003)
24,0
(1983)
22,4
(1998)
20,2
(2006)
15,0
(2007)
13,2
(1992)
10,8
(1987)
11,619,024,020,224,0
T. min. assolutaC) −22,2
(1981)
−21,0
(1991)
−21,0
(2005)
−13,2
(2003)
−6,4
(1987)
−4,0
(2006)
0,0
(1981)
−1,8
(1995)
−3,0
(1995)
−11,2
(1997)
−17,0
(1988)
−20,0
(1996)
−22,2−21,0−4,0−17,0−22,2
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 00000000000000000
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 28,826,326,623,28,21,80,10,22,38,221,128,183,258,02,131,6174,9
Precipitazioni (mm) 51,257,148,052,143,975,244,868,368,0115,681,264,5172,8144,0188,3264,8769,9
Giorni di pioggia 6669876779982023202588

Dati climatologici 1971-2000[modifica | modifica wikitesto]

In base alle medie climatiche del periodo 1971-2000, le più recenti in uso, la temperatura media del mese più freddo, febbraio, è di -4,1 °C, mentre quella del mese più caldo, agosto, è di +10,8 °C; mediamente si contano 189,1 giorni di gelo all'anno e zero giorni con temperatura massima uguale o superiore ai +30 °C. I valori estremi di temperatura registrati nel medesimo trentennio sono i -22,2 °C del gennaio 1981 e i +24,0 °C del luglio 1983.

Le precipitazioni medie annue si attestano a 615 mm, mediamente distribuite in 88 giorni di pioggia, con minimo in inverno, picco massimo in autunno e massimo secondario in estate per gli accumuli.

L'umidità relativa media annua fa registrare il valore di 73,2 % con minimi di 69 % a gennaio e a febbraio e massimo di 80 % ad aprile; mediamente si contano 210 giorni di nebbia all'anno.

Di seguito è riportata la tabella con le medie climatiche e i valori massimi e minimi assoluti registrati nel trantennio 1971-2000 e pubblicati nell'Atlante Climatico d'Italia del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare relativo al medesimo trentennio.[3]

MONTE CIMONE
(1971-2000)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) −1,7−1,9−0,41,15,79,713,313,39,55,81,5−0,4−1,32,112,15,64,6
T. min. mediaC) −5,9−6,3−4,8−3,01,44,98,28,34,91,5−2,8−4,8−5,7−2,17,11,20,1
T. max. assolutaC) 10,6
(1993)
11,6
(1990)
11,2
(1990)
10,4
(1992)
16,0
(1993)
19,2
(1998)
24,0
(1983)
22,4
(1998)
21,2
(1975)
14,8
(1971)
13,4
(1979)
10,8
(1987)
11,616,024,021,224,0
T. min. assolutaC) −22,2
(1981)
−21,0
(1991)
−20,8
(1971)
−12,0
(1973)
−7,6
(1976)
−3,4
(1974)
−1,0
(1975)
−1,8
(1995)
−5,8
(1977)
−11,2
(1997)
−17,0
(1988)
−20,0
(1996)
−22,2−20,8−3,4−17,0−22,2
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 00000000000000000
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 29,727,128,025,711,72,60,10,42,910,422,727,884,665,43,136,0189,1
Precipitazioni (mm) 41,549,945,344,142,948,545,568,977,671,643,735,5126,9132,3162,9192,9615,0
Giorni di pioggia 7678976879772024212388
Giorni di nebbia 18161822201612111721211852603959210
Umidità relativa media (%) 69697480777571717474747069,37772,37473,2

Dati climatologici 1961-1990[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati medi del trentennio 1961-1990, ancora in uso per l'Organizzazione meteorologica mondiale e definito Climate Normal (CLINO), la temperatura media del mese più freddo, febbraio, si attesta a -4,6 °C, mentre quella del mese più caldo, luglio, è di +10,5 °C. Nel medesimo trentennio, la temperatura minima assoluta ha toccato i -22,2 °C nel gennaio 1981 (media delle minime assolute annue di -17,1 °C), mentre la massima assoluta ha raggiunto i +24,0 °C nel luglio 1983 (media delle massime assolute annue di +20,0 °C). Mediamente si contano annualmente 191,9 giorni di gelo.

La nuvolosità media annua si attesta a 4,4 okta giornalieri, con minimo di 3,4 okta giornalieri in luglio e massimo di 5,4 okta giornalieri ad aprile.

Le precipitazioni medie annue superano i 700 mm, distribuite mediamente in 102 giorni, molto spesso nevose nei mesi più freddi; presentano un picco in autunno e un minimo relativo in inverno inoltrato, ma si presentano comunque molto stabili.

L'umidità relativa media annua fa registrare il valore di 73,3% con minimo di 69% a gennaio e massimo di 82% ad aprile.

L'eliofania assoluta media annua si attesta a 4,9 ore giornaliere, con massimo di 7,4 ore giornaliere a luglio e minimo di 3,5 ore giornaliere a dicembre.[4][5][6][7]

MONTE CIMONE
(1961-1990)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) −2,0−2,3−1,01,25,49,613,012,79,96,11,7−0,8−1,71,911,85,94,5
T. min. mediaC) −6,4−6,8−5,3−2,81,14,98,07,75,21,8−2,6−5,2−6,1−2,36,91,50,0
T. max. assolutaC) 10,0
(1989)
11,6
(1990)
11,2
(1990)
12,5
(1968)
16,4
(1967)
20,8
(1965)
24,0
(1983)
22,0
(1971)
21,2
(1975)
17,2
(1967,1968)
13,4
(1979)
10,8
(1987)
11,616,424,021,224,0
T. min. assolutaC) −22,2
(1981)
−17,6
(1965)
−20,8
(1971)
−12,4
(1970)
−7,6
(1962)
−4,0
(1962)
−1,4
(1970)
−1,3
(1972)
−5,8
(1977)
−11,2
(1973)
−17,0
(1988)
−19,4
(1973)
−22,2−20,8−4,0−17,0−22,2
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 00000000000000000
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 30,127,228,825,212,63,20,30,32,810,822,727,985,266,63,836,3191,9
Nuvolosità (okta al giorno) 4,44,64,95,45,14,53,43,54,04,34,74,34,45,13,84,34,4
Precipitazioni (mm) 50,242,853,950,957,959,951,274,576,880,280,153,8146,8162,7185,6237,1732,2
Giorni di pioggia 9799109787910824282426102
Umidità relativa media (%) 69707682787670727272727069,778,772,77273,3
Eliofania assoluta (ore al giorno) 3,84,13,94,25,05,87,46,95,54,73,63,53,84,46,74,64,9
Radiazione solare globale media (centesimi di MJ/) 5007079911 2341 6051 7901 9871 7781 4549745684321 6393 8305 5552 99614 020

Dati climatologici 1951-1980[modifica | modifica wikitesto]

In base alle medie climatiche del periodo 1951-1980, la temperatura media del mese più caldo, luglio, si attesta a circa +10,3 °C, mentre la temperatura media del mese più freddo, febbraio, fa registrare il valore di quasi -4,9 °C. Nel trentennio esaminato, la temperatura massima più elevata di +23,4 °C risale al luglio 1968, mentre la temperatura minima più bassa di -21,8 °C fu registrata nel febbraio 1956. Mediamente si contano annualmente 194,6 giorni di gelo.

Le precipitazioni medie annue si attestano a 778,5 mm, mediamente distribuite in 123 giorni di pioggia, con minimo relativo in primavera e picco massimo in autunno.[8]

MONTE CIMONE
(1951-1980)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) −2,4−2,7−1,11,15,69,912,812,79,75,51,4−0,9−2,01,911,85,54,3
T. min. mediaC) −6,8−7,0−5,6−3,01,15,07,77,65,01,1−2,8−5,3−6,4−2,56,81,1−0,2
T. max. assolutaC) 9,8
(1974)
12,0
(1960)
10,6
(1967)
12,5
(1968)
16,4
(1967)
20,8
(1965)
23,4
(1968)
22,0
(1971)
21,2
(1975)
17,2
(1967)
13,4
(1979)
9,8
(1977)
12,016,423,421,223,4
T. min. assolutaC) −21,4
(1963)
−21,8
(1956)
−20,8
(1971)
−14,8
(1956)
−10,0
(1957)
−4,0
(1962)
−1,4
(1970)
−1,3
(1972)
−5,8
(1977)
−11,2
(1973)
−15,4
(1973)
−19,4
(1973)
−21,8−20,8−4,0−15,4−21,8
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 00000000000000000
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 30,327,329,124,612,72,90,20,23,212,423,128,686,266,43,338,7194,6
Precipitazioni (mm) 55,060,058,549,657,764,149,565,576,796,887,158,0173,0165,8179,1260,6778,5
Giorni di pioggia 10101011121189911121030332832123

Valori estremi[modifica | modifica wikitesto]

Temperature estreme mensili dal 1946 ad oggi[modifica | modifica wikitesto]

Nella tabella sottostante sono riportate le temperature massime e minime assolute mensili, stagionali ed annuali dal 1946 ad oggi, con il relativo anno in cui si queste si sono registrate. La massima assoluta del periodo esaminato di +24,4 °C risale al luglio 1947, mentre la minima assoluta di -22,2 °C è del gennaio 1981 (valore che ha superato il precedente record di -22,0 °C del gennaio 1946).[9][10][11]

MONTE CIMONE
(1946-2016)
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. assolutaC) 10,6
(1993)
12,0
(1960)
11,2
(1990)
13,0
(2013)
19,0
(2009)
22,0
(2003)
24,4
(1947)
24,0
(2013, 2017)
21,2
(1975)
17,2
(1967, 1968)
17,0
(2015)
12,6
(2015)
12,619,024,421,224,4
T. min. assolutaC) −22,2
(1981)
−21,8
(1956)
−21,0
(2005)
−14,8
(1956)
−10,0
(1957)
−4,6
(1946)
−1,4
(1970)
−1,8
(1995)
−5,8
(1977)
−11,2
(1973)
−17,0
(1988)
−20,0
(1996)
−22,2−21,0−4,6−17,0−22,2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Riccardo Santaguida, Antonio Proietti. Il centro A.M. di montagna di Monte Cimone. Da Aeronautica Militare: Ufficio Generale per la Meteorologia. Rivista di Meteorologia Aeronautica. Anno 67, n. 4 (ottobre-dicembre 2007): pag. 26-34
  2. ^ Monte Cimone 1981-2010
  3. ^ http://clima.meteoam.it/AtlanteClimatico/pdf/(134)Monte%20Cimone.pdf Tabelle climatiche 1971-2000 dall'Atlante Climatico 1971-2000 del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare
  4. ^ http://www.meteoam.it Tabelle e grafici climatici
  5. ^ http://www.scia.sinanet.apat.it/sciaweb/scia_valori_tabelle.html Tabelle climatiche 1961-1990 del Sistema nazionale di raccolta, elaborazione e diffusione di dati Climatologici di Interesse Ambientale dell'APAT
  6. ^ Monte Cimone 1961-1990
  7. ^ http://www.wunderground.com/global/IY.html Medie climatiche 1961-1990
  8. ^ Monte Cimone 1951-1980
  9. ^ http://www.tutiempo.net/clima/Italia/IT.html Monte Cimone: temperature massime e minime assolute mensili
  10. ^ Ministero della Difesa – Aeronautica, Ispettorato delle Telecomunicazioni e dell'Assistenza al Volo (Servizio Meteorologico). Fisionomia climatica delle principali località italiane (decennio 1946-1955). Roma, 1961.
  11. ^ Monte Cimone: record mensili dal 1946

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ministero della Difesa – Aeronautica, Ispettorato delle Telecomunicazioni e dell'Assistenza al Volo (Servizio Meteorologico). Frequenze e medie delle osservazioni eseguite nel quinquennio 1946-1950: stazione meteorologica di Monte Cimone. Roma, 1951.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]