Servizio per le informazioni e la sicurezza democratica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da SISDE)

1leftarrow blue.svgVoce principale: Servizi segreti italiani.

Servizio per le informazioni e la sicurezza democratica
(S.I.S.De.)
SISDE.jpg
Logo del S.I.S.De.
Descrizione generale
Attiva 22 novembre 1977 - 2007
Nazione Italia Italia
Servizio Interforze
Tipo Intelligence
Ruolo Operazioni speciali
Guarnigione/QG Via Giovanni Lanza, 194 - Roma
Motto Per Aspera ad Veritatem ("Attraverso le asperità alla verità")
Battaglie/guerre Tutte le operazioni del periodo di attività in servizio
Anniversari 24 ottobre
Sito internet www.sistemainformazionesicurezza.gov.it
Parte di

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il Servizio per le informazioni e la sicurezza democratica (S.I.S.De.) è stato un servizio segreto italiano. Il suo motto era "Per Aspera ad Veritatem", titolo anche della sua rivista specializzata.

È stato in attività fino alla riforma dell'intelligence italiana del 2007, quando fu sostituito dall'Agenzia informazioni e sicurezza interna, AISI.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Istituito nel 1977, insieme al Servizio per le informazioni e la sicurezza militare (S.I.S.M.I.), con la contemporanea soppressione del Servizio informazioni difesa e dell'Ispettorato generale per l'azione contro il terrorismo. Entrò in funzione nel gennaio 1978.

Il servizio dipendeva direttamente dal Ministero dell'interno, il cui ministro ne curava l'ordinamento, le attività e ne nominava il direttore. Il Comitato esecutivo per i servizi di informazione e sicurezza (C.E.S.I.S.), era il punto di raccordo fra i due servizi Sisde e Sismi.

Il SISDE rimase vittima di alcuni scandali politici negli anni '80, il primo dei quali fu quello della loggia massonica segreta P2, nelle cui liste compaiono i nomi dei vertici del servizio. Fu soppresso con la Riforma dell'intelligence italiana del 2007.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

All'interno del S.I.S.De., nella primavera 2002 fu creato[1] il Raggruppamento Operativo Centrale (R.O.C.) in seguito ridimensionato ad Ufficio, situato a Roma in Piazza Zama 8 ([2]), che rispondeva esclusivamente al Direttore del S.I.S.De. ed era formato da personale da egli stesso selezionato e strutturato in:

  • Raggruppamento operativo centrale (R.O.C.)
    • Centro supporto operativo (C.S.O.)
      • 1° centrale d'ascolto
      • 2° centrale d'ascolto
    • Centro Criminalità Organizzata (C.C.O.)
      • 1° settore (contrasto del terrorismo internazionale)
      • 2° settore (contrasto del terrorismo nazionale)
      • 3° settore (contrasto delle mafie nazionali)
      • Nucleo gestori fonti
    • Unità A2

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

I suoi compiti erano finalizzati a difendere la sicurezza nazionale e delle sue istituzioni da qualsiasi minaccia, operando principalmente in Italia, curando l'attività di spionaggio.

Cronologia dei direttori[modifica | modifica wikitesto]

Armoriale[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]