Vittore Martini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Rino Martini)
Jump to navigation Jump to search
Vittore Martini
VittoreMartini.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Portiere
Ritirato 1947 - giocatore
1965 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1931-1932 Ternana 1 (-?)
1932-1933 Juventus Trapani 2 (-?)
1933-1936 Catanzarese 44 (-?)
1936-1939 Milan 3 (-3)
1939-1940 Ternana 12 (-?)
1940-1941 Savona 20 (-?; 2)
1941-1942 Liguria 15 (-33)
1943-1944 Legnano 12 (-9)
1946-1947 Marsala ? (-?)
Carriera da allenatore
1949-1950Belenenses
1955-1956Vitória Setúbal
1957-1958Grecia Grecia
1965Chiasso
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Vittore Martini, noto anche come Rino (Mazzo di Rho, 22 aprile 1912Milano, 17 gennaio 1993), è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo portiere.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Calciatore[modifica | modifica wikitesto]

Esordì con la Ternana, per poi passare alla Juventus Trapani di Heinrich Schönfeld e successivamente alla Catanzarese.

Giocò in Serie A con Milan e Liguria, per complessive 18 partite in massima serie. e in Serie B con Catanzarese e Savona, per complessive 53 presenze.

Nel campionato di Serie B 1940-1941, nelle file del Savona, segnò due reti: la prima il 22 dicembre 1940 contro il Siena all'89' minuto, direttamente dalla propria area, mentre la seconda su calcio di rigore contro l'Alessandria.

In seguito passa al Liguria e, terminata la guerra (durante la quale milita nel Legnano), lascia la formazione ligure ridenominatasi Sampierdarenese[1] per concludere la carriera al Sud, nel Marsala.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ritiratosi dal calcio giocato, divenne allenatore. Trasferitosi in Portogallo, guidò nella stagione 1949-1950 il Belenenses[2], con cui ottenne il quarto posto nel massimo campionato lusitano. Successivamente, nella stagione 1955-1956, divenne l'allenatore del Vitória Setúbal[3], ottenendo il nono posto.

Dal 13 marzo 1957 al 1º ottobre dell'anno seguente guidò la nazionale di calcio della Grecia. Allenandola per 7 partite; con 2 vittorie 1 pareggio e 4 sconfitte; con 7 goal fatti e 17 goal subiti. Subì inoltre una pesante sconfitta per 1 ad 7 contro la Francia durante le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1960.[4]

Nella stagione 1965-1966 diviene l'allenatore della società svizzera Chiasso, sulla cui panchina avrebbe seduto per otto incontri, con un bilancio di sei sconfitte e due vittorie ottenute.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Catanzarese: 1935-1936

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Le liste di trasferimento dei calciatori del Nord, Il Corriere dello Sport, 28 settembre 1945, pag.2
  2. ^ Belenenses, su Futpt.blogspot.it. URL consultato il 6 giugno 2014.
  3. ^ Mourinho, José Manuel Félix Mourinho Belenensesilustrado.blogspot.it
  4. ^ Francia - Grecia Uefa.com

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Franco Auci, Cento anni fa 1905, da quel seme: dalle origini alla prima C/2 (1978-79), Arti grafiche Cosentino, Trapani, 2005, ISBN.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]